rotate-mobile
Sport

"E meno male che al Flaminio domenica c'era almeno Marconato"

RINDISI - Alla fine del primo tempo, il risultato è: uno a zero a favore del Pomezia. A voler sintetizzare in modo netto la rete subita, bisogna sottolineare che la negatività dell'evento contrario al Brindisi, ha delle spiegazioni e alcune chiavi di lettura: la prima, sta nel fatto che Ceccarelli non riceve alcun pallone giocabile; la seconda, che sulla trequarti Pizzolla si è fatto anticipare costantemente dai laziali, perdendo soverchi palloni; la terza, si riscontra con i giocatori Marano, Polito e Macciocca che penetrano la difesa brindisina come e quando vogliono; la quarta, che il Pomezia ci crede più del Brindisi; la quinta, che la "maledizione" dello stadio Flaminio e dell'arbitro Daniele Ceccarelli di Terni (vecchia conoscenza dei bianco-azzurri), colpisce ancora i giocatori con la "V" sul petto.

BRINDISI - Alla fine del primo tempo, il risultato è: uno a zero a favore del Pomezia. A voler sintetizzare in modo netto la rete subita, bisogna sottolineare che la negatività dell'evento contrario al Brindisi, ha delle spiegazioni e alcune chiavi di lettura: la prima, sta nel fatto che Ceccarelli non riceve alcun pallone giocabile; la seconda, che sulla trequarti Pizzolla si è fatto anticipare costantemente dai laziali, perdendo soverchi palloni; la terza, si riscontra con i giocatori Marano, Polito e Macciocca che penetrano la difesa brindisina come e quando vogliono; la quarta, che il Pomezia ci crede più del Brindisi; la quinta, che la "maledizione" dello stadio Flaminio e dell'arbitro Daniele Ceccarelli di Terni (vecchia conoscenza dei bianco-azzurri), colpisce ancora i giocatori con la "V" sul petto.

Intanto, nel secondo tempo, dopo la già avvenuta sostituzione di Pizzolla con Manoni, entra Mortelliti al posto di Maiorino, che francamente non ha soddisfatto. Il gioco continua sulla falsariga del primo tempo, c'è solo da aggiungere, a quanto segnalato in modo stringente nei primi 45 minuti, le seguenti tre note: il Brindisi in difesa ha sofferto costantemente le ripartenze del Pomezia; positivo l'esordio del giovane brindisino Francesco Faccini che emerge dal grigiore generale; meno male che in porta c'è Marconato. E' auspicabile che da domenica prossima la "cura" Rastelli possa cominciare a fare effetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"E meno male che al Flaminio domenica c'era almeno Marconato"

BrindisiReport è in caricamento