rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Sport

Ecco puntuale "la maledizione Brindisi"

BRINDISI – Il Brindisi non riesce a vincere neanche in casa del fanalino di coda San Severo, nella sedicesima giornata del campionato di Serie D. I biancazzurri se ne tornano anzi dal neutro di Lucera con una sconfitta (2-1) che comporterà un ridimensionamento degli obiettivi stagionali.

BRINDISI - Il Brindisi non riesce a vincere neanche in casa del fanalino di coda San Severo, nella sedicesima giornata del campionato di Serie D. I biancazzurri se ne tornano anzi dal neutro di Lucera con una sconfitta (2-1) che comporterà un inevitabile ridimensionamento degli obiettivi stagionali. Anche oggi, come ormai accade da qualche settimana, gli uomini di Ciullo hanno mostrato poca combattività.

A preoccupare è soprattutto la mancata reazione dopo il gol del 2-1 dei padroni di casa giunto al 22' della ripresa, pochi minuti dopo la rete del pareggio brindisino messa a segno da Fella. Negli ultimi 20 minuti di gara, gli ospiti non hanno costruito nulla. L'attaccante Gambino, trascinatore con i suoi gol nelle prime 10 giornate, è scomparso dal campo. Stesso discorso vale anche per Pellecchia e Marsili. Gli elementi cardine della squadra, insomma, hanno deluso.

Le uniche note positive sono arrivate dal centrocampista Troiano, protagonista di un'ottima prestazione al suo esordio in biancazzurro, e dall'under Fella, tenace e combattivo su ogni pallone. Per il resto, pochi giocatori hanno raggiunto la sufficienza. Merito anche della prova di gran carattere sfoderata dai padroni di casa di mister Ruffini, che con ogni probabilità, proprio nel momento più difficile della loro stagione, hanno disputato la migliore gara del campionato.

La partita. Al 10', Cesareo, lasciato da solo sugli sviluppi di un calcio d'angolo, centra in pieno il palo con un colpo di testa. Al 14', Il Brindisi si fa vedere in attacco con un tiro dalla distanza di Fella, bloccato comodamente da Pizzolato. Al 18', il Brindisi si fa cogliere di nuovo impreparato su un tiro dalla bandierina, dimenticando l'ex Ladogana sul primo palo: il centrocampista foggiano trafigge Peschechera di testa, portando in vantaggio il San Severo.

Al 25', Loiodice calcia dai 20 metri, ma manca nettamente il bersaglio. Al 28', Pellecchia punta Cuomo, lo salta, si accentra e scocca un tiro che va vicino al palo alla destra di Pizzolato. Al 33', Gambino sgomita nell'area avversaria e arriva in scivolata su un pallone che cade a spiovente, costringendo Pizzolato a un difficile intervento. Al 35', azione di prima sull'asse Troiano, Loiodice , Gambino; quest'ultimo batte Pizzolato, ma l'arbitro, il signor Bruni di Salerno, non convalida per un dubbio fuorigioco.

Al 45' Fella cicca un pallone nell'area brindisina; un foggiano prova ad approfittarne ma il suo tiro, debole e centrale, finisce fra le braccia di Pizzolato. Il primo tempo non regala altre emozioni degne di nota. Al 2' della ripresa, Gambino, servito dal fondo da Troiano, colpisce di testa quasi a botta sicura, ma Pizzolato compie un autentico miracolo deviando la palla in corner.

Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, è Sicignano, sempre di testa, a sfiorate il pareggio. Al 6', ci prova Pellecchia: il rasoterra del centrocampista sfiora il palo alla destra di Pizzolato. Al 15', Fella, lanciato con una verticalizzazione da metà campo, brucia un avversario in velocità e supera Pizzolato con una zampata di destro. I biancazzurri trovano così il pareggio.

Al 22', Florio riporta però in vantaggio il San Severo, con un calcio di punizione dalla distanza che finisce alle spalle di Peschechera. Al 35', Pellecchia, forse toccato da un avversario, cade in area, ma l'arbitro lo ammonisce per simulazione. Al 42', Florio riceve la palla al limite dell'area e non coglie il bersaglio di interno sinistro. Al 48', Ancora, entrato in campo da poco, calcia dal limite dell'area, ma il suo tiro viene respinto. Il Brindisi non costruisce altro e i padroni di casa conquistano un meritato successo.

Si attendono a questo punto decisioni da parte del presidente Flora, andato via dallo stadio qualche minuto prima della fine del match. In settimana, infatti, l'imprenditore barese aveva promesso drastici provvedimenti in caso di mancata vittoria. Domenica prossima, nell'ultima giornata del girone d'andata, il Brindisi ospiterà la Puteolana.

San Severo-Brindisi 2-1

San Severo: Pizzolato, Collera, Russi, Iannicello, Burgo, Florio, Cesareo (Annese dal 40' st), Cordisco, Ladogana, De Vivo (Mastrangelo dal 26' st), Mangiacotti, Allenatore: Ruffini

Brindisi: Peschechera, Iaboni, Liotti, Sicignano, Cacace, Loiodice, Troiano, Marsili (Favia dal 24' st), Pellecchia (Ancora dal 25' st), Gambino, Fella. A disposizione: Novembre, Vetrugno, Akuku, Iaia, Ivone, Greco, Pinto. Allenatore: Ciullo

Arbitro: Bruni di Salerno

Marcatori: Ladogana (Ssv) al 18' pt; Fella (Br) al 17' st; Florio (Ssv) al 22' st

Note: Poche centinaia di tifosi presenti al neutro di Lucera; trasferta vietata ai tifosi brindisini; espulso un collaboratore del Brindisi per proteste, al 35' st

Risultati XVI giornata: Monopoli-Real Metapontino 1-1; Taranto-Marcianise 3-1; Grottaglie-Bisceglie 0-2; Gelbison-Manfredonia 1-0; Gladiator-Mariano Keller 0-1; Puteolana-Turris 1-2; San Severo-Brindisi 2-1; Matera-Real Hyria 2-0

XVII giornata: Mariano Keller-Gelbison; Turris-Grottaglie; Bisceglie-Gòadiator; Brindisi-Puteolana; Marcianise-Nardò; Francavilla sul Sinni-San Severo; Real Metapontino-Taranto; Real Hyria-Monopoli; Manfredonia-Matera.

Classifica: Marcianise 31; Matera, Taranto 26; Turris, Francavilla sul Sinni, Brindisi, Monopoli, Manfredonia 22; Gelbison 20; Mariano Keller 21; Real Hyria 19;Puteolana 16; Gladiator 15; Bisceglie, San Severo, Grottaglie, Real Metapontino 14.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco puntuale "la maledizione Brindisi"

BrindisiReport è in caricamento