rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Sport

Enel Basket, Tourè si presenta: "Voglio vincere", e intanto arriva anche Pugi

BRINDISI - “Sono venuto per vincere, mica per osservare il paesaggio o il mare”. Parlando un ottimo italiano, il nuovo acquisto dell'Enel Brindisi, il francese Hervè Tourè si è presentato così questo pomeriggio nella sala stampa del “Palapentassuglia”. “Sono abituato a giocare secondo le esigenze della mia squadra, sarà così anche a Brindisi”, ha detto l'atleta, che ricopre il ruolo di ala, sia grande sia piccola.

BRINDISI - "Sono venuto per vincere, mica per osservare il paesaggio o il mare". Parlando un ottimo italiano, il nuovo acquisto dell'Enel Brindisi, il francese Hervè Tourè si è presentato così questo pomeriggio nella sala stampa del "Palapentassuglia". "Sono abituato a giocare secondo le esigenze della mia squadra, sarà così anche a Brindisi", ha detto l'atleta, che ricopre il ruolo di ala, sia grande sia piccola.

Accanto a lui, l'allenatore dell'Enel Basket Giovanni Perdichizzi che non ha lesinato elogi per il nuovo arrivato: "Lo avrei voluto con me anche l'anno scorso - ha detto il tecnico -, poi non se ne fece più nulla. Abbiamo condiviso la fantastica esperienza di Capo d'Orlando, ma lui ha giocato anche a Cantù, Avellino, Roma, per questo motivo non avrà bisogno di tempo per ambientarsi nel campionato italiano". Perdichizzi conta di averlo a disposizione già domenica, "ma non chiedetemi chi resterà fuori: ho ancora qualche giorno per scegliere".

Tourè, 28 anni, proviene dalla Lottomatica, ecco perchè ha già visto all'opera il Brindisi, nella prima partita di campionato quando Roma non diede scampo ai biancazzurri: "Io credo che al Brindisi manchi solo qualcosina per la svolta, ecco perchè spero di poter essere io a dare il contributo che serve. Il Brindisi, secondo me, dovrebbe giocare senza ansie da pre-partita: sono convinto che i risultati arriveranno". Può difendere su tutti ("L'ho sempre fatto, lo ripeto: mi sono sempre messo a disposizione delle esigenze delle squadre in cui ho militato"), a Brindisi ha ritrovato Diawara e punta a far bene. Anzi, a vincere. Non vuole parlare dei problemi avuti a Roma. "In futuro magari avremo modo di affrontare l'argomento. Per quanto mi riguarda, non sono venuto a Brindisi per guardare il paesaggio o il mare, che saranno senz'altro molto belli. Voglio vincere, e ripagare la fiducia che mi è stata accordata".

Anche Perdichizzi ringrazia la società: "E' stata tempestiva ad intervenire sul mercato". Ma il coach si mostra molto contrariato quando gli si fa notare che una campagna acquisti a campionato in corso sia sinonimo di errate scelte iniziali: "Non è così, stiamo aggiungendo qualcosa. Non sono deluso dal rendimento di nessuno dei miei giocatori. Non capisco perchè sorprendersi se abbiamo una rosa di 11 giocatori: Milano e altre grandi squadre ne hanno 14, tutti fortissimi, e allora? La serie A è questa".

Nonostante il tentativo di "dribbling" dello stesso Perdichizzi ("Nuovi arrivi? No, siamo qui per parlare di Tourè"), in serata è arrivata però la comunicazione ufficiale dell'Enel Basket per un nuovo innesto in squadra: si tratta di Federico Pugi, nella passata stagione nella formazione della Trenkwalder Reggio Emilia. Ha firmato un contratto a scadenza annuale. Pugi, nato a Reggio Emilia il 29/9/1985, ruolo ala (h 206 cm, 98 kg) potrà essere schierato già a partire dalla prossima gara, domenica prossima a Varese.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enel Basket, Tourè si presenta: "Voglio vincere", e intanto arriva anche Pugi

BrindisiReport è in caricamento