Enel Brindisi batte Fileni Jesi 101 A 72 e resta prima in classifica

JESI - E' una magia! Brindisi travolge Jesi per 101 a 72 e dal campo di Sassari ariva la notizia della impensabile sconfitta dei sardi contro Latina. L'Enel è prima in classifica da sola ed ora è a davvero ad un soffio dall'opportunità di tornare; dopo molti anni , in A1. Dagli spalti insieme alle bandiere biancazzurre, si alza il grido: "Salutate la capolista..Torneremo in serie A!". I tantissimi tifosi al seguito, anche stasera, sono stati ampiamente ripagati del lungo viaggio, dalla magistrale partita dei loro beniamini.

Coach Perdichizzi

JESI - E' una magia! Brindisi travolge Jesi per 101 a 72 e dal campo di Sassari ariva la notizia della impensabile sconfitta dei sardi contro Latina. L'Enel è prima in classifica da sola ed ora è a davvero ad un soffio dall'opportunità di tornare; dopo molti anni , in A1. Dagli spalti insieme alle bandiere biancazzurre, si alza il grido: "Salutate la capolista..Torneremo in serie A!". I tantissimi tifosi al seguito, anche stasera, sono stati ampiamente ripagati del lungo viaggio, dalla magistrale partita dei loro beniamini.

Quintetti iniziali. Per Jesi: Stickland, Raminelli, Adams, Ndoja e Gabini. Per Brindisi: Radulovic, Crispin, Maresca, Infante, Thomas.

Coach Perdichizzi premia Infante per l'ottima prestazione di Reggio Emilia e lo rimette nel quintetto iniziale. Fin dai primi minuti si capisce che stasera per la Fileni sarà dura. Inizio folgorante per Brindisi che parte fortissimo in difesa e non dà modo ai marchigiani di prendere l'iniziativa. Recupera paloni su palloni e puntalmente trasforma in fase offensiva. Sono passati appena cinque minuti ed il punteggio è sul 16 a 2 per i salentini. Maresca - buona la sua prestazione - e Crispin non perdonano gli errori degli avversari. Infante e Thomas la fanno da padroni sotto le plance. Radulovic mette a disposizione tutta la sua classe. Gabini e Basei provano ad opporsi, ma con pochi risultati. Si vede in campo anche il brindisino Giuri che realizza una tripla - 10 punti in tutto per lui - ma poco potrà fare contro un 'Enel che non guarda in faccia nessuno. Per Brindisi assaggia il campo Coviello. Sono di Thomas i due liberi che fermano il punteggio a suo favore sul 34 a 11.

Alla fine dell'intervallo breve, dalla panchina entra Bryan e Coviello viene lasciato in campo. Anche l'inizio di questo quarto è di marca pugliese con Crispin che realizza una tripla. Per Jesi piove su bagnato: Riminelli si fa fischiare un fallo intenzionale a dimostrazione di quanto i marchigiani stiano subendo i brindisini  oltre che tecnicamente, anche psicologicamente. Subito dopo però Gabini cerca di entrare in partita realizzando tre punti. Continue rotazioni per lo staff brindisino ma la storia non cambia. Il nervosismo in casa Jesi continua ad aumentare ed a Gabini viene sanzionato un tecnico che porta ai salentini cinque punti. Si va al più 24. Infante rileva un Bryan che ancora non riesce ad entrare in partita e Pinton afflitto da un problema al polpaccio, resta in campo pochi minuti. Scade il tempo con la Fileni che continua a sbagliare e l'Enel che punisce: 57 a 31 prima dell'intervallo lungo.

L'inizio del terzo quarto racconta la stessa storia. L'unico che prova a contrastare "l'armata brindisina " e Gabini - 23 punti alla fine per lui con 4/7 da tre - ma questo sicuramente non può bastare. Jesi prova a dare un po' più di pressione e recuperando qualche pallone arriva a meno 20. Coach Perdichizzi chiama timeout per ricompattare le fila e far riaquisire la giusta concentrazione ai suoi giocatori. Tornati in campo è Radulovic che riprende la giusta inerzia della partita ed insieme a Cripsin, ricaccia indietro il flebile tentativo marchigiano. Anche Bryan si sbocca realizzando con potenza una schiacciata. Brindisi è di nuovo a più 32. Gabini realizza una tripla ed il punteggio si ferma sull' 82 a 55.

Mancano dieci minuti alla fine e per chi si aspetta qualcosa di più coinvolgente dalla partita, sicuramente resta deluso. In campo continua ad esserci solo una squadra: l'Enel. Dall'altra parte solo un giocatore: Gabini che continua ad essere troppo solo per sortire qualche effetto positivo in casa Jesi. Da parte dello staff brindisino si decide di dare il giusto riposo a Thomas e di mandare in campo Malagoli. Il giovane giocatore ripaga mettendoci il massimo e realizzando una tripla. Negli ultimi minuti l'impegno da parte di tutti continua, ma si percepisce che i giocatori non vedono l'ora che suoni la sirena finale. Finalmente arriva quel momento. Tutta Brindisi esulta. La vittoria ottenuta è molto importante. Ma ha un gusto più saporito avendo saputo del risultato di Sassari e anche della sconfitta di Reggio Emilia a Pistoia.

Domenica pausa per poter festeggiare la Pasqua: si ritorna in campo l'11 aprile proprio contro i toscani. Il primo dei " cinque spareggi" è andato. Il trend sembra essere tutto a favore Enel. Ma l'ambiente continua a rimanere con i piedi per terra e a pensare un passo alla volta. Magari provando a realizzare quello che è il sogno di tutta "la Brindisi del basket".

TABELLINO

Fileni Jesi: Strickland 5, Santiangeli 3, Jonson 5, Giuri 10, Rissini 2, Adams 2, Ndoja 7, Raminelli 5, Basei 10, Gabini 23. Allenatore: Bartocci.

Percentuali: Tiri da tre: 8/27      Tiri Liberi: 18/24

Enel Brindisi: Radulovic 14, Crispin 19, Pinton, Maresca 21, Infante 6, Cardinali 8, Malagoli 6, Bryan 8, Coviello, Thomas 19. Allenatore: Perdichizzi.

Percentuali: Tiri da tre:  12/24    Tiri Liberi : 27/33

Arbitri: Terreni, Vicino, Bartoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba, centro commerciale Le Colonne: il 15 dicembre apertura anticipata

  • Bomba: le direttive sull'evacuazione e l'elenco aggiornato delle vie

  • Bombe, Torino: evacuati in 10mila. Il 15 dicembre toccherà ai brindisini

  • Bomba, per l'evacuazione 300 brandine nelle scuole. Previsti colazione e pranzo

  • Estate in Sicilia dall'Aeroporto del Salento con voli settimanali

  • Minaccia collega per un pagamento: denunciato imprenditore

Torna su
BrindisiReport è in caricamento