menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Aminu dalla lunetta (ph V. Massagli)

Aminu dalla lunetta (ph V. Massagli)

Enel da primato: le pagelle

BRINDISI - L'Enel si gode ancora il primo posto solitario in classifica. Ecco le pagelle dei brindisini, che contro Cantù hanno dimostrato ancora una volta di poter essere perfetti. Ma anche no.

AMINU: 7

Ha di fronte tre montagne (Cusin, Leunen, Uter) ma dimostra di non temere confronti. Parte benissimo, poi come spesso accade si estranea dal gioco o compie errori madornali. Comunque una brova prestazione, anche al tiro da fuori. Dovrebbe prendere più rimbalzi.

JAMES: 7

Pochi punti e pochi rimbalzi, ma sul tabellino non compaiono le statistiche relative a difesa e cuore. Non è un caso che l'ultima palla finisca sempre nelle sue mani.

TODIC: 6

È quello che ha subito più di tutti la presenza dei pivottoni avversari. In un paio di occasioni ha girato a vuoto su se stesso. Per la prima volta è apparso intimorito, e anche dalla lunga distanza è stato impreciso. Però non si tira mai indietro.

BULLERI: 6,5

Entrata in campo folgorante. Piazza due bombe micidiali, poi anche lui perde la bussola. Ma ad avercene di Bulli!

FORMENTI: 6

Parte in quintetto ma non ha il tempo ed il modo di regalare emozioni, pur giocando forse i sette minuti di basket più belli che si siano visti al Pala Pentassuglia, quelli del primo quarto.

DYSON: 6,5

Quando il suo cervello ragiona, la squadra va a mille, ma nei momenti in cui esagera scoppia il finimondo. È partito benissimo, ha gestito il gioco a meraviglia dettando i ritmi, poi sul +15 si è lasciato prendere la mano. E ha perso tre palloni importantissimi.

LEWIS: 7,5

Non è stato solo il top score del match (16 punti) ma anche il giocatore apparso più lucido nei momenti finali, quelli del tentato suicidio. Buone percentuali al tiro e tanta intensità in difesa gli valgono il voto più alto.

ZERINI: 6

Anche lui si impegna molto ma non morde. Il Zerini che conosciamo è più pungente e prende iniziativa in attacco. Attendiamo.

SNAER: 6

Poca roba ma buona, anche se è sempre acciaccato. Attendiamo anche lui.

CAMPBELL: 6,5

Non c'è nulla da fare, quando entra lui la squadra cambia ritmo e diventa più spettacolare, anche se contro Cantù non ha segnato molto (appena 4 punti) è stato importante, specie per i quattro rimbalzi (quanti ne ha presi Aminu).

COACH BUCCHI 7

Per tre quarti di gara la squadra è perfetta, ma come già accaduto in passato, sul +15 dà per scontata la vittoria, e puntualmente si fa recuperare. Per fortuna il fattore C resta dalla nostra parte, anche quando Bucchi ordina di commettere fallo sull'ultimo possesso di palla di Cantù e i suoi non lo ascoltano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento