Domenica, 17 Ottobre 2021
Sport

Eva Magno conquista il titolo universitario, altra gioia per la Pugilistica Rodio

Eva Magno conquista il titolo universitario di pugilato nella categoria 51 chilogrammi, regalando un’altra soddisfazione alla società “Pugilistica Rodio Brindisi”. La 26enne si è imposta nel pomeriggio di ieri (17 maggio) contro l’atleta laziale Francesca Grubisich, nel match più spettacolare disputatosi presso il palasport “Liabel” di Salsomaggiore Terme

BRINDISI - Eva Magno conquista il titolo universitario di pugilato nella categoria 51 chilogrammi, regalando un’altra soddisfazione alla società “Pugilistica Rodio Brindisi”. La 26enne si è imposta nel pomeriggio di ieri (17 maggio) contro l’atleta laziale Francesca Grubisich, nel match più spettacolare disputatosi presso il palasport “Liabel” di Salsomaggiore Terme, sede della kermesse. L’avventura di Eva Magno era iniziata con una vittoria contro Silvia Novari, del Piemonte. Al secondo turno, ha avuto la meglio su Silvia Calciati. 

Seguita all’angolo da uno dei tecnici della Pugilistica Rodio, Antonio Musio, e dal pugile brindisino, nonché consigliere nazionale della Fip (Federazione La proclamazione della vittoria di Eva Magno-2italiana pugilato), Antonio De Vitis, la Magno ieri pomeriggio ha affrontato l’impegno più duro: quello contro la Grubisich. Il match è stato sofferto, sul filo dell’equilibrio. Ma la Magno, originaria di Bari, è stata brava a far emergere i limiti dell’avversaria, battendola. 

Per la boxer della Rodio si tratta del quinto trionfo nei campionati universitari: nessuna, nella storia di questa manifestazione, è riuscita a fare meglio. Si tratta dell’ennesimo successo di una carriera caratterizzata da 55 match (44 vittorie, 6 sconfitte e 5 pareggi).

Il presidente nazionale della Fip, Alberto Brasca, si è complimentato con la Magno per la sua grande performance, preannunciandole la convocazione in nazionale. Anche il presidente della Rodio, Guido Trane, ha espresso grande soddisfazione per il successo della sua atleta: un risultato che premia gli sforzi profusi quotidianamente nella palestra del PalaMelfi, al rione Casale, sotto gli sguardi degli istruttori della Rodio. 

E la società brindisina, da domani, comincerà a preparare un appuntamento di grande valore simbolico: un torneo interregionale in memoria di Melissa Bassi, che fra la fine di maggio e i primi di giugno si dovrebbe  disputare nella palestra dalla scuola Morvillo-Falcone. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eva Magno conquista il titolo universitario, altra gioia per la Pugilistica Rodio

BrindisiReport è in caricamento