rotate-mobile
Sport Ostuni

Finale A Dilettanti: Ostuni si sveglia troppo tardi e Trapani fa sua gara uno

TRAPANI - L’Assi gioca male nei primi due quarti, si sveglia troppo tardi e cede al Trapani gara uno, per 75-64. Esordio con sconfitta, dunque, per l’Ostuni nella finale playoff che vale la promozione in Lega due. Il rischio che i giocatori dell’Assi potessero pagare lo scotto della fatica (dopo le cinque gare col Treviglio) si è materializzato subito, a tutto vantaggio di un Trapani evidentemente più tonico, grazie anche ai 9 giorni di riposo trascorsi dopo l’ultima gara col Brescia.

TRAPANI - L'Assi gioca male nei primi due quarti, si sveglia troppo tardi e cede al Trapani gara uno, per 75-64. Esordio con sconfitta, dunque, per l'Ostuni nella finale playoff che vale la promozione in Lega due. Il rischio che i giocatori dell'Assi potessero pagare lo scotto della fatica (dopo le cinque gare col Treviglio) si è materializzato subito, a tutto vantaggio di un Trapani evidentemente più tonico, grazie anche ai 9 giorni di riposo trascorsi dopo l'ultima gara col Brescia.

Davanti a una cornice di pubblico degna di una finale, i ragazzi di coach Giovanni Putignano, apparsi per buona parte del match più stanchi che intimoriti, hanno messo paura al Trapani e compagni soltanto negli ultimi 10 minuti, dopo aver sbagliato di tutto e di più nei primi due quarti. Guidati da un Evangelisti in grande serata (26 punti per lui), i siciliani hanno di fatto blindato la partita in 20 minuti, chiudendo sul 24-17 il primo minitempo e dominando nel secondo quarto, andando al riposo sul 47-29.

I gialloblu convincono poco anche nei primi minuti della ripresa, nonostante il Trapani desse l'impressione di aver dato già tutto e di voler soltanto contenere l'eventuale rimonta di Morena e compagni. Chiuso il terzo quarto sul punteggio di 57-42, l'Ostuni inizia finalmente a giocare, a far punti, a mettere in difficoltà e in allarme il Trapani, che nei minuti finali ha sentito il fiato sul collo dei gialloblu, riuscendo comunque al momento giusto e con il solito Evangelisti a ristabilire le distanze e a ritrovare la sicurezza per portare a casa la vittoria. Gara uno finisce così 75-64.

Per i giganti gialloblu, apparsi oggettivamente troppo sotto tono (in doppia cifra soltanto Tommasini, con 14 punti) per essere veri, già martedì prossimo (ore 21) ci sarà l'occasione di pareggiare i conti in casa del Trapani. Questo l'obiettivo (peraltro a portata di mano se l'Ostuni dovesse giocare per buona parte della gara con la medesima determinazione messa nell'ultimo quarto di questa imperfetta gara uno), per continuare a inseguire con concretezza il sogno della Lega due.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finale A Dilettanti: Ostuni si sveglia troppo tardi e Trapani fa sua gara uno

BrindisiReport è in caricamento