menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Flavia e la numero due del mondo a fine match

Flavia e la numero due del mondo a fine match

Flavia supera la sindrome cinese ed è finale

INDIAN WELLS - La tennista brindisina ha sconfitto clamorosamente in semifinale la Na Lì (numero 2 del ranking Wta) in 1 ora e 49 minuti di partita con il risultato finale di 7-6 (5)/6-3 e conquista veloce come un treno la finale del prestigioso torneo Wta Premier di Indian Indian Wells.

INDIAN WELLS - Solo con la "Penna" si possono raccontare le imprese e le emozioni più grandi. Ed é proprio così: incredibile, ma vero, questo sogno stupendo continua ad occhi aperti per Super Flavia che ormai inarrestabile, conquista veloce come un treno la finale del prestigioso torneo Wta Premier di Indian Indian Wells. La tennista brindisina ha sconfitto clamorosamente in semifinale la Na Lì (numero 2 del ranking Wta) in 1 ora e 49 minuti di partita con il risultato finale di 7-6 (5)/6-3.

Nel primo set Flavia nel quarto gioco ha annullato due palle break sul 15-40 ed ha impattato sul 2 pari. Da quel momento in poi le tenniste hanno perso entrambe i loro turni di battuta fino all'epilogo del tiebreak. Sul 3 pari la giocatrice asiatica, dal 30 a 0, ha commesso due doppi falli consecutivi perdendo ai vantaggi il turno del servizio.

Nel game successivo, però, l'azzurra, dal 40-15 e dopo aver avuto tre palle a disposizione per il 5 a 3, ha subito nuovamente il controbreak. Il punteggio é fermo sul 4 a 4 quando la Lì é riuscita a commettere ben 4 doppi falli nel gioco perdendo il servizio ai vantaggi. Nel game seguente Flavia dal 30-15, ha ceduto tre punti consecutivi consentendo alla cinese di ottenere il controbreak.

La partita é andata avanti fino al tiebreak, quando la Pennetta ha dato una svolta al suo gioco e si é portata sul 6 a 4, con la cinese che ha annullato la prima palla set con un gran rovescio incrociato, ma sulla seconda, poi, ha commesso l'ennesimo doppio fallo cedendo in questo modo il primo set per 7 a 5.

Il secondo set l'azzurra l'ha chiuso in scioltezza. Inizialmente sotto per 0 a 2, ha annullato nel terzo game una palla per il doppio break e poi nel gioco successivo ha piazzato il controbreak ai vantaggi agganciando la cinese sul 2 pari. Sul 4 a 3 in favore di Flavia, 30-15 eservizio a disposizione per la Na Li, la Pennetta ha messo a segno il break decisivo a 30.

Sul 5 a 3 la brindisina sotto per 0-30, é riuscita a recuperare e dopo aver mancato una palla match sul 40-30, al secondo tentativo ha chiuso l'incontro per 6 a 3, piazzando uno splendido rovescio vincente sul match point.

E così, Flavia ce l'ha fatta ancora una volta. Ha vinto una partita che era per lei un'impresa quasi impossibile da realizzare, smentendo tutti i pronostici in favore della Na Lì che, alla carta, era la vincente. Non solo ha conquistato la vittoria, approdando in finale, ma é riuscita in soli due set e in meno di due ore a battere la numero 2 del ranking Wta, freschissima vincitrice degli Australian Open.

Risiede proprio in questo la straordinarietà di questo importante traguardo raggiunto. Insomma, Flavia continua a volare, a battere tutti i record dimostrando al mondo la stoffa che pochi hanno, quella della vera campionessa a tutto tondo. Forse, nessuno, magari in pochissimi, dopo una serie di esperienze negative (infortunio al polso destro e quant'altro, ndr) avrebbero scommesso di ritrovarla alla 14esima posizione della classifica mondiale.

E, invece, é proprio quello che accadrà a partire dalla prossima settimana. Adesso, però, é il momento di tornare a pensare a questa finale. Flavia domani sfiderà Agnieszka Radwanska, numero 3 del ranking. Sarà dura, ma proprio sulla base di quello che é accaduto oggi, é meglio non dire nulla e incrociare solo le dita.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento