Football Brindisi, comincia la diaspora. Da Silva con la valigia pronta

BRINDISI – William Barbosa Da Silva lascerà il Football Brindisi. Stando alle indiscrezioni il forte attaccante, sebbene legato da contratto biennale con il club biancazzurro, avrebbe deciso di rescindere e accasarsi altrove. Di richieste ne avrebbe un bel po’ ed essendosi una situazione di incertezza per quando riguarda il futuro del Brindisi avrebbe preferito di chiedere la rescissione. Alla quale i dirigenti non si sarebbero opposti. Al momento, sempre stando a indiscrezioni, non ci sarebbero altri giocatori che avrebbero chiesto di lasciare il Brindisi. Comunque la situazione non appare proprio rosea.

Il Football Brindisi stagione 2009-2010

BRINDISI – William Barbosa Da Silva lascerà il Football Brindisi. Stando alle indiscrezioni il forte attaccante, sebbene legato da contratto biennale con il club biancazzurro, avrebbe deciso di rescindere e accasarsi altrove. Di richieste ne avrebbe un bel po’ ed essendosi una situazione di incertezza per quando riguarda il futuro del Brindisi avrebbe preferito di chiedere la rescissione. Alla quale i dirigenti non si sarebbero opposti. Al momento, sempre stando a indiscrezioni, non ci sarebbero altri giocatori che avrebbero chiesto di lasciare il Brindisi.  Comunque la situazione non appare proprio rosea.

Perché il gruppo Barretta, così come hanno annunciato Giovanni e Domenico, capostipiti della famiglia, provvederanno all’iscrizione al campionato della squadra, ma altro non faranno. Per cui la palla è passata definitivamente nelle mani del sindaco Domenico Mennitti. Il primo cittadino si è impegnato a individuare una cordata che subentri ai Barretta e trovare quello sponsor che sinora è mancato. Nell’accordo con il sindaco i Barretta hanno detto che loro resteranno sino alla fine di luglio. Dopodiché, se non ci sarà nessuno che avrà rilevato la società, ritireranno l’iscrizione.

I tempi, dunque, sono ristrettissimi. Il sindaco deve accelerare al massimo. Perché non si tratta solo dell’iscrizione della squadra in Seconda divisione (entro il 25 giugno debbono essere depositate le liberatorie: i giocatori dichiarano di essere stati pagati) il cui termine scade il 30 di questo mese. Ci sono vari adempimenti che vanno fatti acché la squadra possa affrontare il prossimo campionato. Giocatori a parte - ci sono da risolvere le questioni legate ai prestiti (Pasqualini) e agli under -, si dovrebbe programmare il ritiro e, ovviamente, allestire la squadra. Ma prima di allestire la squadra si dovrà anche scegliere l’allenatore. Chi arriverà confermerà Massimo Silva?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I problemi sono tanti e il tempo stringe. Fonti molto vicine al sindaco fanno sapere che Mennitti starebbe operando in modo che si concretizzi al più presto il passaggio di mano del pacchetto societario del Brindisi. Pare, addirittura, ma questo non ha trovato conferma, che avrebbe ci sarebbe già qualcuno intenzionato a succedere a Francesco e Giuseppe Barretta. Si parla anche di una eventuale sponsorizzazione da parte della Brindisi Lng, società che vorrebbe realizzare nel porto esterno, in zona Capo Bianco, il rigassificatore: il cantiere è attualmente sotto sequestro giudiziario. Ovviamente si tratta di voci. Per ora l’unica cosa certa è che bisogna fare in fretta in modo che la eventuale nuova proprietà possa avere il tempo di allestire la squadra, organizzare il ritiro e così via.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova vita per le auto rubate: arrestate dodici persone

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Altri sei contagi e due morti nel Brindisino. Dati in calo nel resto della Puglia

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento