Football Brindisi, in 600 alla disfida di Barletta

BRINDISI – Diciannove convocati per la supersfida di domani che vedrà opposti il Barletta e il Brindisi, impegnati nel conquistare i play off. L’allenatore Massimo Silva ha dovuto lasciare a casa Pizzolla e Alessandri perché lievemente acciaccati. Nulla di grave, ma poiché il numero di elementi di valore di cui Silva dispone è più che sufficiente, ha preferito tenerli a riposo. Esattamente come fece la settimana scorsa con Pasqualini e Siclari che ora ha recuperato perfettamente.

BRINDISI – Diciannove convocati per la supersfida di domani che vedrà opposti il Barletta e il Brindisi, impegnati nel conquistare i play off. L’allenatore Massimo Silva ha dovuto lasciare a casa Pizzolla e Alessandri perché lievemente acciaccati. Nulla di grave, ma poiché il numero di elementi di valore di cui Silva dispone è più che sufficiente, ha preferito tenerli a riposo. Esattamente come fece la settimana scorsa con Pasqualini e Siclari che ora ha recuperato perfettamente.

I diciannove convocati sono i portieri Pinzan e Ferrante; i difensori Idda, Pasqualini, Trinchera, Taurino e Maulella; i centrocampisti Battisti, Fiore, Carcione, Montella, Piccinni, Mortelliti, Minopoli, Siclari; gli attaccanti Albadoro, Da Silva, Moscelli e Siclari.

La gara, come si diceva, è di quelle che contano doppio. Anche se in caso di risultato negativo, per l’uno o per l’altro, non pregiudica la corsa ai play off in cui il Barletta è una diretta concorrente del Brindisi. Brindisi a quota 50, Barletta a quota 49. Il pareggio sarebbe il risultato che accontenterebbe entrambe. Lasciando il discorso aperto alle gare successive. Ma Silva sa benissimo che prendere i tre punti non solo farebbero fare al Brindisi un bel passo in avanti in classifica, ma rinsalderebbe ancora di più il vincolo con i tifosi che hanno messo da parte i malumori e si sono stretti attorno alla squadra. Domani a Barletta saranno oltre cinquecento.

La probabile formazione. “La deciderò domani”, taglia corto Silva. Pare, però, che abbia già deciso e abbia intenzione di confermare quella di domenica scorsa. Unica variante potrebbe essere il rientro di Pasqualini, con lo spostamento di Idda al centro della difesa (ruolo che questo giocatore preferisce) e il ritorno in panchina di Trinchera. Con Maulella altro terzino e Taurino altro centrale. Ma potrebbe anche andare in panchina Maulella e Idda si sposterebbe a destra, con Trinchera al centro della difesa. In mediana ci saranno Battisti, Piccini e Carcione e in avanti Moscelli e Albadoro, con il supporto di Fiore.

Squadra che vince non si cambia. E con questa squadra Silva ha conquistato le ultime tre gare nel corso delle quali ha segnato dieci gol. A Barletta, comunque, non sarà una passeggiata. Sciannimanico conta su un gruppo di giovani partito per salvarsi, ma ora diventato decisamente temibile. La gara si giocherà in uno stadio gremito (il Puttilli è abbastanza piccolo) tra locali (circa duemilacinquecento) e ospiti (all’incirca seicento). A dirigere è stato mandato Bruno Giordano D’Alesio, arbitro abbastanza esperto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Il ballerino Alessandro Cavallo entra nella scuola di "Amici" di Maria De Filippi

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Addio a Fabio D'Aprile: lutto nel basket brindisino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

Torna su
BrindisiReport è in caricamento