menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le ragazze della Futura

Le ragazze della Futura

Futura Basket, intervista alla Pagliara: "Punteremo ai quarti"

Molto felice per il risultato della Futura Under 15 (che è giunta alle finali nazionali) anche il coach Annarita Pagliara che dopo undici anni torna a vivere l’emozione di un evento così importante.

BRINDISI. Giovani donne crescono. Lo sport al femminile brindisino continua a dare belle soddisfazioni. Le under 15 della Futura dopo aver dominato a livello pugliese, vincono la Fase Interzona e si qualificano per le finali nazionali che si svolgeranno anche quest'anno a Quartu Sant'Elena dal 26 giugno al 4 luglio. Entusiasmo a mille nella società, che dopo aver disputato una bella annata nel campionato di B d'Eccellenza , ha ottenuto questo insperato risultato.

Molto felice delle sue ragazze anche il coach Annarita Pagliara che dopo undici anni - nel 1999 finale e scudetto con l'annata 82 di cui faceva parte anche la neo campionessa d'Italia Valentina Siccardi -torna a vivere l'emozione di un evento così importante.

Tanto lavoro nel settore giovanile della Futura in questi anni e dopo undici il ritorno ad una finale nazionale. Che emozioni stai provando?

"Il ricordo delle finali del 1999 è nel mio cuore,ma questa volta forse l'emozione è maggiore perché non pensavamo di poter arrivare ad un risultato del genere anche in virtù del fatto che la metà della squadra è formata da atlete del 1996, quindi un anno in anticipo rispetto alle under 15".

Di che livello sono le squadra che incontrerete?

"Nel nostro girone ci saranno Bologna, Pordenone e Biassone. Sicuramente sarà un buon livello -Pordenone l'anno scorso è arrivata in finale - ma non avendo avuto l'opportunità di vedere queste squadre giocare, sto cercando di raccogliere più notizie possibili per poi poterle affrontare nel modo migliore".

Pur essendo un risultato inaspettato, a questo punto però un obiettivo ve lo sarete posti.

"Coscienti delle nostre potenzialità, sicuramente daremo il massimo. Sono ragazzine ed in quanto tali, capaci di ottime prestazioni e di cali di intensità, ma in allenamento le vedo molto cariche e volenterose di fare una bella figura. Per quel che mi riguarda cercherò di metterle nelle condizioni di provare ad arrivare nei primi due posti del girone ed entrare nei quarti. Questa per noi sarebbe già una bella vittoria".

Fra le tue ragazze vedi un prospetto che possa intraprendere la strada di Valentina Siccardi e pensare di provare a diventare "una giocatrice"?

"La forza di questa squadra è sicuramente il gruppo con delle '96 di buon prospetto ed oltretutto campionesse regionali della loro categoria under 14. Però all'interno di questo nucleo c'è un elemento che è particolarmente sotto osservazione e si tratta di Marzia Tagliamento. Oltre lei anche due '95, Tolardo e Ria, che fisicamente hanno belle potenzialità. Da parte di tutte e specialmente da parte loro esistente comunque la coscienza che se il gruppo non lavora concentrato e pronto al sacrificio, nessuna può dare il massimo. Sicuramente, per la mia mentalità, è molto più importante per una squadra la persona che fa il cosiddetto "lavoro occulto" - difesa ,palle recuperate - quello insomma che apparentemente non si nota, ma che alla fine dà modo a tutte di avere il rendimento giusto".

Quest'anno hai allenato anche la squadra senior. C'è qualche novità su quel fronte?

"La cosa certa in questo momento è che tutti abbiamo tanta voglia di ripartire molto più carichi di come abbiamo finito. L'esperienza di quest'anno è stata davvero entusiasmante e proprio per questo la società sta pensando di poter fare le cose in grande. Durante l'estate si potrebbero aprire degli scenari veramente molto interessanti".

Magari la Futura potrebbe diventare la risposta al femminile alla neo -promossa Enel. Il lavoro paga e il risultato di queste ragazzine parla da solo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento