rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Sport

Galigani da Milano: "Non abbiamo ancora deciso chi prendere"

MILANO - “Ancora nulla, siamo arrivati a Milano questa notte e ora ci stiamo guardando intorno. Anche perché sino a domani pomeriggio non si può chiudere niente”. Vittorio Galigani, presidente del Football Brindisi 1912, oggi è più sereno. La vittoria a Isola Liri, all’esordio di campionato, è stato un vero toccasana. “Ora stiamo qui a Milano per rinforzare ulteriormente la squadra”, dice. Galigani è al mercato calciatori con il vice presidente Antonio Pupino e con il segretario generale Franco Bellante. E’ sulle tracce di un terzino sinistro di qualità nato nell’86, massimo ’87; di un centrocampista pure lui di qualità e suppergiù nato nel 1986 e di un altro difensore, ma questo molto giovane, possibilmente classe 1990/91.

MILANO - ?Ancora nulla, siamo arrivati a Milano questa notte e ora ci stiamo guardando intorno. Anche perché sino a domani pomeriggio non si può chiudere niente?. Vittorio Galigani, presidente del Football Brindisi 1912, oggi è più sereno. La vittoria a Isola Liri, all?esordio di campionato, è stato un vero toccasana. ?Ora stiamo qui a Milano per rinforzare ulteriormente la squadra?, dice. Galigani è al mercato calciatori con il vice presidente Antonio Pupino e con il segretario generale Franco Bellante. E? sulle tracce di un terzino sinistro di qualità nato nell?86, massimo ?87; di un centrocampista pure lui di qualità e suppergiù nato nel 1986 e di un altro difensore, ma questo molto giovane, possibilmente classe 1990/91.

?Questi giocatori ci servono per completare l?organico ? precisa il presidente ? e renderlo più competitivo?. Nomi al momento non ce ne sono, il mercato si apre domani pomeriggio. ?Stiamo vedendo ? aggiunge Galigani -. Ogni giocatore che prendiamo è frutto di una scelta mirata. Niente viene lasciato al caso. Vogliamo giocatori che siano tutti al livello del Brindisi?.

Come l?attaccante Fabio Ceccarelli.

?Ceccarelli è un grosso giocatore ? dice Galigani -. Abbiamo compiuto uno sforzo economico notevole per assicurarcelo. E ci siamo riusciti. C?è stato qualche scettico. Ma gli scettici ci sono sempre, qualunque cosa si faccia. L?importante è che Ceccarelli, così come tutti gli altri giocatori che abbiamo preso, abbiano subito fatto vedere le loro qualità?.

Dopo la vittoria si è commosso.

?Sono una persona molto emotiva, il calcio è la mia vita, una vittoria mi emoziona. E poi sono molto legato al Brindisi. Sembrerà strano ma è così. Ero felice per me, per Pupino, per la città di Brindisi, per i tifosi?.

Oggi è raggiante.

?Si, sono felice. Ne ho affrontate tante di battaglie, di sconfitte e di vittorie, ma quella di ieri è stata la più bella. Noi siamo venuti a Brindisi per fare bene. Avevamo già deciso di venire a Milano per chiudere altri tre acquisti in modo da completare la rosa a disposizione di mister Florimbj?.

La squadra dopo la vittoria di Isola Liri (2-1, con doppietta di Ceccarelli), oggi a riposo. Si riprende domani per preparare la gara di Coppa Italia che si gioca ad Andria mercoledì alle ore 20. scenderanno in campo quelli che ieri hanno giocato meno, mentre gli altri proseguiranno la preparazione in vista del difficile incontro di domenica con l?Avellino, che viene data per favorita, ma al momento non ha fatto vedere granché.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galigani da Milano: "Non abbiamo ancora deciso chi prendere"

BrindisiReport è in caricamento