rotate-mobile
Sport

Galigani: "L'arbitro? Una giornata storta può capitare a tutti"

BRINDISI – Il Football Brindisi, nonostante il pareggio casalingo contro il Campobasso, conserva la vetta della classifica, appaiato con il Latina che ha superato in casa per 2-1 l’Avellino. Niente di compromesso. In questa situazione, con la squadra ancora a corto di preparazione rispetto alle avversarie, il pareggio ci può stare. Anche se il Brindisi, per la mole di gioco espresso, sebbene inferiore sul piano della fluidità rispetto alle precedenti gare, avrebbe ampiamente meritato la vittoria. Ma questa volta il pallone, come abbiamo già riportato nella cronaca della gara, non ne ha voluto sapere di varcare la linea della porta molisana.

BRINDISI - Il Football Brindisi, nonostante il pareggio casalingo contro il Campobasso, conserva la vetta della classifica, appaiato con il Latina che ha superato in casa per 2-1 l'Avellino. Niente di compromesso. In questa situazione, con la squadra ancora a corto di preparazione rispetto alle avversarie, il pareggio ci può stare. Anche se il Brindisi, per la mole di gioco espresso, sebbene inferiore sul piano della fluidità rispetto alle precedenti gare, avrebbe ampiamente meritato la vittoria. Ma questa volta il pallone, come abbiamo già riportato nella cronaca della gara, non ne ha voluto sapere di varcare la linea della porta molisana.

Da dome si era messa, con il Brindisi in vantaggio dopo soli due minuti, la gara sembrava essersi messa in discesa per i padroni di casa. Certo anche l'arbitro ci ha messo qualcosa di suo. "Una giornata storta può capitare a tutti, anche al miglior arbitro del mondo", commenta nel dopo-partita il presidente del Brindisi Vittorio Galigani. Che aggiunge: "Devo elogiare i nostri ragazzi per la determinazione e la volontà che ci hanno messo nel cercare la vittoria. Una qualità che emerge in ogni gara. Non è stato facile trovare la via del gol perché il Campobasso si è chiuso nella propria parte di campo".

Il Brindisi questa volta è stato un po' impreciso. "Abbiamo sbagliato tre occasioni favorevoli - dice Galigani -. Ma devo anche aggiungere che non ho visto le tre occasioni di fuorigioco decretate dall'arbitro contro il Brindisi". Tre fuorigioco che hanno significato tre gol annullati. "Chi lavora sbaglia - continua il presidente del Brindisi -. Comunque, a parte queste considerazioni, nel secondo tempo il Campobasso ha deciso di chiudersi per difendere il pareggio. Per raggiungere questo obiettivo siamo stati costretti ad assistere a tante scene di finti infortuni, perdite di tempo di vario genere, per interrompere il gioco e spezzare la concentrazione dei nostri ragazzi".

Molto mestiere in questa squadra. "Si, molto mestiere - chiosa Galigani -. Ma dobbiamo metterci in testa che qui al Fanuzzi tante squadre si comporteranno come il Campobasso. Comunque abbiamo dieci punti, due oltre la media. E questo è molto positivo". Il presidente poi si sofferma sul numero degli spettatori. "Abbiamo registrato - comunica - 1569 spettatori per un incasso di 13.502 euro. Debbo dire con sincerità che mi aspettavo molti più spettatori. Se vogliamo progredire e fare meglio dobbiamo essere molto di più. I nostri programmi, comunque, non cambiano. Da martedì si riparte in vista della prossima gara interna con la Vigor Lamezia".

I risultati

Brindisi-Campobasso 1-1

Fondi-Catanzaro 1-1

Isola Liri-Vibonese 0-0

Latina-Avellino 2-1

Melfi-Matera 1-1

Neapolis-Pomigliano 2-0

Trapani-Milazzo 5-0

Vigor Lamezia-Aversa 1-1

La classifica

Brindisi 10

Latina 10

Neapolis 9

Trapani 8

Vigor Lamezia 8

Melfi 7

Pomigliano 7

Aversa 5

Matera 5

Avellino 4

Vibonese 3

Campobasso 2

Fondi 2

Isola Liri 2

Milazzo 1

Catanzaro 1

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galigani: "L'arbitro? Una giornata storta può capitare a tutti"

BrindisiReport è in caricamento