Sport

Happy Casa Brindisi-Trieste: “back-to-back” due partite in due giorni

Gara uno e due in programma giovedì 13 maggio (diretta su Rai Sport Hd ed Eurosport player) e venerdì 14 maggio (Eurosport Player), entrambe alle ore 20.45. C’è attesa per la firma della convenzione Comune-New Arena

Thompson contro Trieste nel match di campionato (foto Tasco)

BRINDISI - Happy Casa Brindisi entra da protagonista nella griglia dei play off scudetto, fregiandosi della prestigiosa seconda posizione di classifica e con il massimo riconoscimento da parte delle rappresentanze del basket nazionale nei confronti della squadra di coach Vitucci per l’autorevole campionato disputato, maturato alla fine della regular season, e per la società New Basket di Nando Marino, che è il massimo storico ottenuto dal pur rilevante passato della pallacanestro brindisina.
Il ritorno alla normalità per il gruppo Happy Casa Brindisi è stato come la fine di un incubo lungo una quarantena.

Un calcio al Covid e si ricomincia con allenamenti regolari, con il gruppo nuovamente ricompattato e con le prime partite da affrontare finalmente con il roster al completo, con lo staff tecnico operativo, giusto in tempo utile per sostenere contro Allianz Trieste “Gara Uno e Due”, che danno il via alla “ruota della fortuna” che sono considerati i play off scudetto. Per Happy Casa Brindisi questa di domani, giovedì, contro l’Allianz Trieste sarà la 4^ partita in 9 giorni e con quella di venerdì la 5^ in 10 giorni, un ciclo terribile durante il quale la squadra non si è allenata ma ha solo giocato tre partite, due di recupero contro Sassari e Trento e l’ultima di campionato contro Varese, a ranghi incompleti, e con giocatori reduci dal virus che ha decimato la squadra in tutto questo periodo. 

Altro che “Back to back”

Il roster di coach Vitucci è attesa ora ad un percorso terribile che altre squadre hanno già contestato solo perché si giocano due partite in 24 ore, quelle di giovedì e venerdì prossimi, del famoso back-to-back di provenienza Nba, turno così costretto da esigenze di calendario e dalla coincidente partecipazione dell’Olimpia Milano alle Final Four di Eurolega. Per Happy Casa, invece, si tratta di continuare un “mini campionato” stressante dal punto di vista fisico, atletico e mentale che fortunatamente è sembrato essere stato superato nell’ultima partita contro Varese.

Perkins, Happy Casa 2

Le partita in programma dei play off non daranno respiro alla squadra, visto i tempi ristretti di calendario e richiederanno ora tutto il massimo impegno del preparatore Marco Sist che dovrà rimodulare il piano di allenamenti, dello staff tecnico e di quello medico, per supportare adeguatamente la squadra alla ricerca della migliore condizione fisica ed atletica e tesa al recupero delle energie fisiche e mentali che ne hanno fatto una protagonista assoluta del campionato. 

Rientra Krubally e quelli del “Dream team”

Questi giorni di sosta sono stati preziosi per Marco Sist, coach Vitucci e coach Morea per riprendere le fila degli allenamenti e valutare le condizioni fisiche e di forma dei singoli giocatori e studiare le migliori soluzioni tattiche per affrontare le due giornate di play off, anche in rapporto alla consistenza della squadra di coach Eugenio Dalmasson. Nella squadra brindisina dovrebbe trovare posto Ousman Krubally, rimasto prudenzialmente a riposto nell’ultima partita contro Varese, e restare fuori James Bell, considerati intoccabili gli altri, fra cui Thompson e Bostic, protagonisti dell’ultima partita di Happy Casa e componenti il “Dream time” del 30° turno del campionato, con Bilan(Sassari), Daye(Venezia) e Gaines(Cantù).

Krubally, Happy Casa

Coach Dalmasson: “Brindisi bestia nera di Trieste? No! Di tutte”

A chi ha fatto notare a coach Dalmasson che nella griglia play off era capitato proprio male contro il Brindisi che aveva un precedente in stagione di 3 a 0, l’allenatore triestino ha replicato affermando che “Brindisi è stata la bestia nera di Trieste ma anche di tutte le altre squadre e se la squadra non fosse stata colpita in maniera totale dal Covid avrebbe chiuso il campionato in testa alla classifica. Bestia nera di Trieste, è vero, ma anche di Milano e Bologna a cui ha rifilato un secco e significativo 2 a 0! E’ stata senza dubbio la migliore squadra del campionato ai rimbalzi ed imprendibile se gioca con la consueta fisicità e grande velocità in campo aperto. Naturalmente in partite secche influiscono sul risultato molte variabili che sono imprevedibili”.

“Gara uno” affidata a Carmelo Lo Guzzo

La prima partita dei play off Happy Casa Brindisi-Allianz Trieste è affidata alla direzione arbitrale dell’esperto Carmelo Lo Guzzo di Pisa che sarà I° arbitro, con la collaborazione di Denis Quarta di Torino e Christian Borgo di Grumolo delle Abbadesse(VI). Segnapunti: Tiziana Sciacovelli di Bari; cronometrista: Maggi Maria di Taranto;24 secondi: Fabiola Monaco di Brindisi. La partita sarà trasmessa in diretta dal PalaPentassuglia dalle reti televisive di Rai Sport HD e di Eurosport Player con radiocronaca affidata all’emittente Ciccio Riccio condotta da Lilly Mazzone con annotazioni ed interviste ai protagonisti ed il commento tecnico affidato al coach Tonino Bray, ex giocatore di serie A ed allievo di coach Elio Pentassuglia. La successiva “Gara 3” in programma a Trieste, lunedì 17 maggio, sarà trasmessa in diretta dall’Allianz Dome con inizio alle ore 19, da Eurosport Player ed Eurosport 2.

Le due formazioni

Roster dell’Allianz Trieste: Andrea Coronica (ala), Devonte Upson (centro), Juan Manuel Fernandez (play), Andrea Arnaldo (guardia), Tommaso Laquintana (play), Marcos Delia (centro), Myke Henry (ala), Matteo Da Ros (ala), Andrejs Grazulis (ala), Milton Doyle (guardia), Davide Alviti (ala)

Roster Happy Casa: Joshia Bostic (guardia/ala), Ousman Krubally (centro), Alessandro Zanelli (play), D’Angelo Harrison (guardia), Riccardo Visconti (guardia), Raphael Gaspardo (ala), Darius Thompson (play), Riccardo Cattapan (centro), Alessandro Guido (play/guardia), Mattia Udom (ala), Nick Perkins (centro), Derek Willis (ala)
 

Aspettando il “New Arena”: da Berlino a Fossombrone! 

La squadra Happy Casa che ha letteralmente dominato il campionato e si accinge a disputare la prima fase dei play off scudetto, corre evidentemente molto più veloce della lenta burocrazia che da tempo sta frenando l’iter procedurale che porta alla firma della convenzione fra il Comune e la società “New Arena”, già costituita ufficialmente con atto notarile in data 28 aprile. La New Arena, tramite il suo rappresentante legale Nando Marino, si dice da tempo pronta a sottoscrivere la convenzione come passo fondamentale perché la stessa possa poi accedere alla parte di finanziamenti dei privati (Credito Sportivo) ed a quelli previsti della Regione Puglia, come parte di contribuzione pubblica, componenti importanti del quadro economico e finanziario complessivo che sostengono il projet financing.

Nando Marino-2-11

Il fenomeno-basket, che racconta la storia della città di Brindisi, non ha mai raggiunto i vertici toccati in questi ultimi anni ed in particolare nell’ultima stagione agonistica che ha segnato il definitivo riconoscimento nazionale ed europeo di un grande club, ma il suo futuro è strettamente legato alla costruzione del Palaeventi, quale unica occasione per una solida base per stabilizzare la presenza della squadra ai vertici del basket nazionale ed europeo.  L’aver acquisito la seconda posizione in classifica nel campionato concluso consentirà alla New Basket ed allo sponsor Happy Casa Brindisi di decidere la partecipazione ad una prestigiosa competizione Europea che può essere la Champions League oppure l’Europa Cup, ma è evidente che l’ascesa della squadra e della società continua ad essere condizionata e frenata dalla mancanza di un Palaeventi che consenta un consistente sostegno economico ed allo stesso tempo un maggiore respiro europeo, per evitare che rientrando dal Mercedes Benz Arena di Berlino ci si risvegli ancora a Fossombrone. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa Brindisi-Trieste: “back-to-back” due partite in due giorni

BrindisiReport è in caricamento