rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Sport

Gelbison da battere per andare in testa

BRINDISI – Brindisi che vince non si cambia. L’undici che domani affronterà il Gelbison di Vallo della Lucania (ore 14,30) per la XX giornata del campionato di Serie D, sarà lo stesso che ha espugnato il campo del Gladiator. Resta invariato anche il modulo tattico, il 3-5-2.

BRINDISI - Brindisi che vince non si cambia. L'undici che domani affronterà il Gelbison di Vallo della Lucania (ore 14,30) per la XX giornata del campionato di Serie D, sarà lo stesso che ha espugnato il campo del Gladiator. Resta invariato anche il modulo tattico, il 3-5-2. Finché la squadra continuerà a mietere punti, mister Ciullo non si schioderà da tale schema.

I biancazzurri inseguono la quarta vittoria di fila. E con la capolista Marcianise distante appena 3 lunghezze, si punta senza mezzi termini alla vittoria del campionato. L'obiettivo è stato fissato dallo stesso presidente del sodalizio di via Benedetto Brin, Antonio Flora, nel corso della conferenza stampa svoltasi in settimana presso lo stadio Fanuzzi. Ma il Gelbison non è avversario da sottovalutare.

Distanti 7 punti dal Brindisi, i campani allenati da mister Erra, sette giorni fa hanno fermato l'ex capolista Turris sull'1-1. Lontano dalle mura amiche, la compagine rossoblù ha conquistato ben 4 vittorie, una in più del Brindisi. In casa, invece, sono arrivati 3 successi e 3 ko, uno dei quali inferto proprio dal Brindisi nel match d'andata, conclusosi con una vittoria per 4-2 dei biancazzurri. Era il periodo in cui il bomber Gambino segnava gol a raffica.

E la speranza è che il capocannoniere del girone H, dopo la doppietta messa a segno in casa del Gladiator, abbia finalmente ritrovato lo vena realizzativa. Il bomber siciliano sarà supportato da Fella. A centrocampo giocheranno Troiano e Pollidori, con Pellecchia libero di svariare sul fronte offensivo. Gli esterni Iaboni e Liotti, come accaduto domenica scorsa, verranno avanzati sulla linea mediana.

Sulla linea difensiva, invece, si piazzeranno Sicignano, Vetrugno e Cacace, che in settimana, seguito dal nuovo medico sociale Dino Furioso, subentrato al dottor Alfredo Sterpini, si è sottoposto a un serie di cure fisioterapiche all'anca. In porta, viste le precarie condizioni fisiche di Novembre, ci sarà ancora l'under Peschechera. Il clima di entusiasmo che in questi giorni pervade la tifoseria dovrebbe portare un buon numero di spettatori sugli spalti del comunale di via Benedetto Brin. Ma bisogna considerare l'incognita maltempo.

Per domenica, infatti, sono previste forti raffiche di scirocco che potrebbero anche condizionare l'andamento del match. La gara verrà arbitrata dal signor Daniele Marchi di Bologna, coadiuvato dai colleghi Simone Piccirilli di l'Aquila e Giuseppe Di Giacinto di Teramo. Nei due anticipi odierni, intanto, il Taranto ha espugnato per 5-1 il campo del Mariano Keller, scavalcando momentaneamente Monopoli, Brindisi e Turris, mentre è finito con un pareggio, 1-1, l'incontro fra Puteolana e Grottaglie.

XX giornata - Bisceglie-Monopoli, Brindisi-Gelbison, Francavilla sul Sinni-Real Metapontino, Mariano Keller-Taranto (1-5, già giocata), Puteolana-Grottaglie (1-1, già giocata), Vico Equense-Marcianise, San Severo-Gladiator, Turris-Matera

Classifica - Marcianise 34; Taranto 33; Turris 32; Brindisi 31;Matera 30; Francavilla sul Sinni 29; Monopoli 28; Manfredonia 26; Gelbison24; Bisceglie 23; Mariano Keller 22; Real Hyria 19; Puteolana 18; San Severo 17; Real Metapontino, Gladiator, Grottaglie 15. (Taranto, Mariano Keller, Puteolana e Grottaglie hanno una partita in più)

 

 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gelbison da battere per andare in testa

BrindisiReport è in caricamento