Domenica, 14 Luglio 2024
Sport

Giuliani, soddisfatto con moderazione

BRINDISI - “E’ vero siamo primi ma anche terzultimi: io la classifica la guardo nell’altro senso”. Alessandro Giuliani, gm dell’Enel Brindisi, tiene a bada entusiasmi e voli pindarici dopo la larga vittoria contro la Vanoli Cremona.

BRINDISI - “E’ vero siamo primi ma anche terzultimi: io la classifica la guardo nell’altro senso”. È toccato questa volta ad Alessandro Giuliani, general manager dell’Enel Brindisi, tenere a bada entusiasmi e voli pindarici scaturiti dopo la larga vittoria ottenuta domenica scorsa dalla formazione allenata da Piero Bucchi contro la Vanoli Cremona.

Due punti in classifica che hanno riportato serenità e fiducia nell’ambiente biancazzurro dopo lo stop rimediato contro la Virtus Roma all’Unipol Arena di Bologna e soprattutto dopo una settimana difficile da gestire dal punto di vista degli infortuni, un argomento sul quale Giuliani ha fatto subito il punto della situazione.

“Al momento l’unico nodo ancora da sciogliere riguarda la situazione di Massimo Bulleri - ha spiegato - continua ad avere dolore e sicuramente non potrà riprendere a lavorare prima della fine della settimana. La nota positiva, comunque, è che non ha nulla di rotto. Todic e Snaer sono ancora alle prese con i noti problemi alle caviglie, mentre Dyson si è fermato per un piccolo problema al ginocchio. Al contrario Zerini sembra aver superato positivamente il test con il parquet”.

Una situazione, quella dell’infermeria, che diventerà sicuramente più fluida alla vigilia del nuovo impegno di campionato in programma al Taliercio di Venezia contro i giallo oro della Reyer, negli ultimi anni sempre vincenti contro l’Enel nel fortino lagunare.

“Sappiamo di dover incontrare una squadra fortissima e lunghissima - ha aggiunto Giuliani parlando dei prossimi avversari - in più c’è da considerare il fattore ambientale creato da un pubblico caldo che si ritrova a ridosso del campo. È ovvio che vincere per noi rappresenterebbe un’altra iniezione di fiducia. La differenza sarà rappresentata dal numero di vittorie in trasferta che ogni squadra sarà capace di collezionare. A parte Milano, credo che quest’anno ci sia molto più equilibrio e per questo motivo il campionato promette d’essere ancora più bello”.

Una stagione nella quale Brindisi ha tutte le carte in regola per recitare un ruolo da sicura protagonista, così come ha auspicato lo stesso Giuliani: “Sono fermamente convinto che tutti possano dare ancora di più. La nostra squadra ha grossi margini di miglioramento. La speranza è toccare con mano questi progressi volta per volta. Sono felice per le due vittorie ma abbiamo ancora tanto da lavorare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuliani, soddisfatto con moderazione
BrindisiReport è in caricamento