Lunedì, 18 Ottobre 2021
Sport

Tegola sull'Enel Basket: Nic Moore rischia uno stop di 30 giorni

Il regista ha rimediato una distorsione di secondo/terzo grado alla caviglia bel corso dell'allenamento di ieri. Pesante tegola per Sacchetti

BRINDISI - La distorsione alla caviglia sinistra riportata da Nic Moore nel corso dell’allenamento di mercoledì scorso costringerà il play americano della New Basket Brindisi a rimanere fermo per trenta giorni. E’ questo il primo pesante verdetto, seguito all’infortunio alla caviglia sinistra, salvo che non ci siano ulteriori complicazioni. L’infortunio subito, infatti, è risultato più grave del previsto trattandosi di una distorsione di secondo/terzo grado, come gravità, anche se Nic Moore è stato sottoposto a tutti gli accertamenti del caso e solo in serata  si conoscerà l’esito definitivo dalla risonanza per stabilirne l’entità in via risolutiva.

Il medico sociale dottor Giuseppe Palaia (foto a destra) sta seguendo l’eventuale evoluzione e gli sviluppi dell’infortunio, con Giuseppe Palaia-2la speranza che non ci sia compromissione legamentosa della caviglia infortunata. E una brutta notizia per coach Meo Sacchetti già alle prese con diversi problemi di quadratura tecnico-tattcia dopo la sconfitta di Pistoia, ed in previsione delle difficilissima partita contro la forte formazione di Reggio Emilia, in programma domenica prossima al PalaPentassuglia, e con un problematico calendario da affrontare nei prossimi turni di campionato.

Scontata l’assenza di Nic Moore, nel ruolo di play coach Meo Sacchetti dovrà rimediare con l’impiego di Marco Spanghero ma potrebbe affidarsi anche a Jay English, 24enne rookie americano che lo staff brindisino aveva selezionato già come play-guardia e che il coach brindisino ha già impiegato in questo ruolo in alcune fasi delle  partite di campionato.

Intanto è in confortante ripresa Kris Joseph che in questa settimana si è regolarmente allenato con i compagni di squadra e che dovrebbe essere completamente disponibile per il prossimo impegno contro Reggio Emilia. In quei pochi minuti in cui è rimasto in campo contro Trento ed a Pistoia, infatti, Kris  Joseph ha mostrato ottime qualità e ,se in buon condizioni fisiche ed atletiche, attualmente potrebbe dare un grosso aiuto a coach Sacchetti per risolvere alcuni problemi in attacco, considerato che non a caso  la guardia-ala canadese  ha all’attivo un decina di partite in Nba, quale 2° scelta di Boston nel 2012.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tegola sull'Enel Basket: Nic Moore rischia uno stop di 30 giorni

BrindisiReport è in caricamento