Sport

Happy Casa Brindisi: vittoria, con brividi nel finale, contro Trieste

La squadra di Vitucci si impone per 81-74. Nel finale il vantaggio, dopo un picco di 16 punti, si assottiglia a 3 lunghezze

BRINDISI – Con un po’ più di sofferenza del dovuto, la Happy Casa Brindisi si impone sull’Allianz Trieste (81-74), nel match in cui Josh Bostic ha fatto il suo esordio sul parquet del PalaPentassuglia. La squadra di coach Vitucci, orfana di Harrison, ha avuto qualche patema nel finale, vedendo assottigliarsi a tre soli punti un vantaggio che era stato stabilmente in doppia cifra (con un picco di 16 lunghezze al 15’) per l’intero arco della partita. Thompson & co. si sono complicati la vita con un disastroso con un disastroso 25/38 dalla lunetta. Fra i protagonisti va annoverato il giovane Visconti (14 punti) autore della sua miglior prestazione in biancazzurro. Importanti segnali di ripresa sono arrivati da Willis (15 punti). Perkins (14 punti) nel pitturato ha dato il suo solito contributo. Thompson (14 punti), a luci e ombre. Bostic bagna il suo esordio con 6 punti. 

Primo quarto

La Happy Casa Brindisi parte con Thompson, Willis, Gaspardo, Perkins, Bell. Trieste risponde con Laquintana, Doyle, Da Ros, Doyle, Delìa. La Happy Casa comincia con il piglio giusto. Attenti in difesa, gli uomini di Vitucci pungono con azioni corali ben impostate da Thompson. Perkins e Gaspardo sono dominanti nel pitturato. Al 6’, con una tripla di Willis, Brindisi si ritaglia un margine di otto punti (18-10). Imbrigliata in attacco e lenta in difesa, al 9’ l’Allianz va sotto di 11 (24-13). E alla fine del quarto Bostic, entrato da poco sul parquet, conquista la scena con il suo primo canestro al PalaPentassuglia: una tripla che vale il + 14 (27-13).

Secondo quarto 

Trieste in avvio di secondo periodo tenta di ridurre le distanze. Brindisi tiene. Al 13’ primo squillo di Visconti, autore del tiro da 3 del 30-19. La Happy Casa, anche con le seconde linee in campo, va a velocità doppia rispetto a Trieste, incapace di costruire azioni degne di nota. Visconti, in gran forma, al 15’ soffia palla sugli sviluppi di una rimessa dell’Allianz e va a schiacciare. Poi lo stesso Visconti, dalla lunetta, piazza i canestri del + 16 (35-19). Brindisi lascia per strada 9 punti dalla lunetta, chiudendo il primo tempo con un pessimo 10/19. All’intervallo lungo, ad ogni modo, Brindisi ha un vantaggio di 13 punti (44-31). 

Terzo quarto

Brindisi approccia il secondo tempo con qualche incertezza, ma Trieste non ne approfitta. Thompson, invece, al 24’, dalla grande distanza, non perdona, insaccando il canestro del + 13 (51-36). La New Basket comincia a dare i primi segnali di stanchezza. La tenuta difensiva ne risente. L’Allianz al 27’ riduce il distacco a sette lunghezze (54-47). Fra le file della Happy Casa brilla solo Visconti. Alla fine della frazione, le due squadre sono separate da 8 punti (63-55). 

Ultimo quarto

In avvio di quarto periodo, su entrambi i fronti, si sprecano gli errori. Brindisi, in un momento di appannamento, vede assottigliare il suo vantaggio a sole cinque lunghezze (65-60 al 36’). La New Basket, con tenacia, torna a due possessi di vantaggio, respingendo il tentativo di rimonta (73-65 al 38’). Ma l’Allianz non demorde. Al 39’ Doyle, con un 3 su 3 dalla linea della carità, riduce lo svantaggio a un solo possesso (75-72). A 21 secondi dalla fine, Zanelli, con un provvidenziale 2 su 2 dalla lunetta, realizza due punti preziosissimi per la Happy Casa, che torna sul + 5 (77-72). Trieste, a quel punto, non ha più le forze per riaprire i giochi. I due punti vanno alla Happy Casa che con questa vittoria resta al secondo posto, a quota 26. E da domani testa alla Champions per la New Basket, che mercoledì, sempre al PalaPentassuglia, affronterà gli israeliani dell’Hapoel Holon, nel primo turno dei playoff. Domenica prossima (7 febbraio) trasferta in casa della Fortitudo Bologna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa Brindisi: vittoria, con brividi nel finale, contro Trieste

BrindisiReport è in caricamento