Sport

Final Eight: Happy Casa piega Trieste (93-81) e approda in semifinale

Decisivo l'allungo piazzato nel finale. In gran spolvero gli italiani Udom, Gaspardo e Visconti. Nuovo Stop Harrison, out 2-3 settimane. Sabato alle 20.45 semifinale contro Pesaro

Dopo vari tentativi di fuga stoppati da Trieste, l’allungo buono viene piazzato nel finale. Trascinata dagli italiani, la Happy Casa Brindisi si impone sull’Allianz (93-81) e stacca il pass per le semifinali delle Final Eight Frecciarossa di Coppa Italia che si stanno disputando al Mediolanum Forum di Milano. Gli uomini di Vitucci passano il turno con pieno merito nonostante l’assenza di Harrison, bloccato da un infortunuio al menisco nell’allenamento di rifinitura svoltosi stamani, e un Willis, al rientro da un infortunio alla spalla, a mezzo servizio. La differenza l’hanno fatta un monumentale Gaspardo (17 punti), Udom (14 punti) e Visconti (12 punti), oltre alle triple di Bell, in una gara in cui gli uomini di coach Dalmasson hanno rintuzzato più volte agli allunghi della New Basket, fino a capitolare negli ultimi 4 minuti. La squadra di Vitucci ha tirato da 3 con una impressionante percentuale del 53 per cento. 

Primo quarto

La Happy Casa parte con Thompson, Gaspardo, Perkins, Udom, Bell. Ottimo l’approccio alla gara della squadra di Vitucci, tenace in difesa ed aggressiva in attacco. Al 3’ la New Basket è sul 6-0. Trieste reagisce e al 5 riporta il match in parità (6-6), con un contro break di 6-0. Al 6’, l’Allianz piazza il sorpasso (9-10). I tiratori delle due compagini non lesinano tentativi dalla lunga distanza. Udom, in totale fiducia, recupera palloni e punge. Al 9’ Brindisi, con una tripla di Bell, riscrive il massimo vantaggio a + 10 (23-13), frutto un parziale di 13-0. Alla fine del quarto, la Happy Casa avanti di 7 (25-18).

Secondo quarto

Zanelli e Krubally entrano subito nelle rotazioni in avvio di secondo periodo. Allianz approccia la frazione con un break di 6-0 spezzato da un tiro da tre dello stesso Zanelli (28-24 al 13’). Trieste è più brillante e al 15’ è di nuovo in vantaggio (28-29). La New Basket, frettolosa in attacco, fa arrabbiare Vitucci per eccesso di tiri forzati. La strigliata del coach ha il suo effetto, perché i suoi, con un mini parziale di 6-0, effettuano il controsorpasso (34-29 al 16’). Al 17’ Visconti mette la sua prima firma, con un bel tiro da 3. La sfida scivola sul filo dell’equilibrio. Alla fine del primo tempo, la Happy Casa mantiene un vantaggio di 5 lunghezze (43-38). 

Terzo quarto

La New Basket ha un approccio complicato al secondo tempo. Gasbardo al 23’ perde palla a metà campo e si becca un antisportivo. Trieste ne approfitta, ritrovandosi avanti di 1 (45-46). Poi lo stesso Gaspardo rimedia all’errore precedente con la tripla del contro sorpasso. Al 26’ Belle e Thompson sugli scudi con due triple consecutive che impreziosiscono un mini break di 10-0, che vale un nuovo allungo Happy Casa (60-50). Ma una Trieste mai doma riapre nuovamente la contesa con un contro parziale di 8-0, interrotto da una tripla di Willis (62-58 al 29’). Alla fine della frazione, Brindisi, trascinata da un Gaspardo in gran spolvero, è avanti di 5 (66-61). 
Ultimo quarto

Un incontenibile Gaspardo apre l’ultimo periodo con la tripla del + 8 (69-61). Ma l’Allianz stoppa anche questo tentativo di fuga della New Basket, tornando a un solo possesso dagli avversari (70-67). La gara sembra insomma un elastico, fra allunghi della Happy Casa e immediate reazioni della squadra di Dalmasson. Al 36’, la Stella del Sud, grazie a una tripla di uno splendido Udom, ha nuovamente un margine di 10 punti (83-73). Treviso, inesauribile, riesce ancora una volta a riportarsi a ridosso della New Basket. Gli uomini di Vitucci ritrovano ossigeno al 38’, con la quarta tripla di Bell (88-79). Stavolta l’Allianz non riesce più a riaprire i giochi. La Happy Casa vince di 12 lunghezze. Brindisi tornerà in campo domani sera, alle ore 20.45, contro Pesaro, che all'overtime si è imposta per 110-115 su Sassari in un tiratissimo quarto di finale. Harrison, purtroppo, non sarà sicuramente della partita. Come riferito da Vitucci nel post partita, l'atleta americano, seguito dal dottor Antonio Orgiani, dovrà essere operato in artroscopia al menisco. L'infortunio lo terrà lontano dal parquet per almeno 2-3 settimane.   Alle 18 di domani, invece, nell’altra semifinale, Milano affronterà Venezia. 

Articolo aggiornato alle ore 23.00 (Pesaro in semifinale)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Final Eight: Happy Casa piega Trieste (93-81) e approda in semifinale

BrindisiReport è in caricamento