Sport

Show anche contro Bologna: Happy Casa da sola al secondo posto

Quinta vittoria consecutiva (100-74) per la squadra di Vitucci, che dopo un primo quarto equilibrato prende il sopravvento

BRINDISI - La Happy Casa Brindisi diverte e dà spettacolo. Dopo un primo quarto poco convincente, la squadra di Vitucci prende il sopravvento e domina contro la Fortitudo Bologna degli ex Sacchetti e Banks, imponendosi per 100-74. Con la quinta vittoria consecutiva di un esaltante avvio di campionato la New Basket stacca Venezia, sconfitta dalla Virtus Bologna, al secondo posto, attestandosi a due lunghezze dalla capolista Milano. In un PalaPentassuglia mestamente vuoto, Harrison, ancora una volta, è stato grande protagonista, con giocate d'alta scuola. Soprattutto nel primo tempo non gli è stato da meno Banks, che con la sua classe ha cercato vanamente di tenere a galla la Fortitudo. Ottime risposte sono arrivate anche da Thompson e Willis. 

Primo quarto

La Happy Casa Brindisi parte con il solito quintetto base composto da Harrison, Thompson, Bell, Perkins, Willis. Bologna risponde con Banks, Aradori, Withers, Tote, Sabatini.

Banks fa subito male alla sua ex squadra con una tripla realizzata al 3’, nelle prime battute di una gara che parte a ritmo sostenuto. La Fortitudo, più brillante della New Basket, è sul + 7 (6-13) dopo quattro minuti. Banks dà imprevedibilità alla manovra della Fortitudo. Perkins, al 5’, tenta di spezzare l’inerzia pro Bologna con la tripla del – 4 (11-15). Ma Brindisi, con un Harrison appannato, è lenta e prevedibile. Bologna marcia spedita verso il + 8 (13-21) al 7’. Non riuscendo a costruite azioni pericolose nel pitturato, la Happy Casa cerca di pungere con i tiri dalla lunga distanza. Harrison va a segno al 9’. Banks controbatte immediatamente con un’altra tripla. Allo scadere del primo quarto, Harrison, in ripresa, scuote i suoi con una tripla quasi da metà campo che riporta Brindisi a un possesso dagli avversari (26-29 al 10’). 

Secondo quarto

All’11’ sale in cattedra Udom con un’altra tripla: quella della parità (29-29). Al 12’, Brindisi, con il canestro di Harrison, è per la prima volta in vantaggio (31-29). La contesa si fa equilibrata. New Basket cerca l’allungo (39-35 al 16’). Bologna è sempre lì pronta a rintuzzare, con un Banks che fa il Banks. Ma la Stella del Sud riesce ad aprirsi una breccia nel muro difensivo fersineo, volando al 19’ sul + 13 (53-40), con un break di 12-0. La frazione si chiude con due splendidi canestri consecutivi di un Thompson fino a quel momento in ombra, seguiti da una schiacciata di Willis (53-40).

Terzo quarto

L’approccio al secondo tempo della Happy Casa non è dei migliori. Brindisi subisce subito due canestri che ridanno speranza a Bologna (53-45 al 22’). Vitucci chiama subito time out per dare una strigliata ai suoi. I risultati sono immediati, perché il vantaggio della New Basket torna in doppia cifra (59-48 al 23’). Bologna, penalizzata al 25’ dall’infortunio di Tote, non demorde. Trascinata da Banks, la Fortitudo resta aggrappata alla partita. Al 27’, il gap è di sei lunghezze (63-57). Destata dal ritorno di fiamma della Fortitudo, la Happy Casa aumenta l’intensità difensiva. Proprio su un’azione difensiva, al 29’, viene fischiato un antisportivo a Perkins, confermato anche dopo una consultazione dell’instant replay. Ma l’episodio non incide sull’andamento della partita. Alla fine del terzo quarto, la Happy Casa è avanti di 12 (72-60).

Ultimo quarto

Bologna, ormai, non ne ha più. La Happy Casa in avvio dell'ultimo quarti incrementa ulteriormente il proprio margine di vantaggio (78-62 al 33'), chiudendo i giochi. In una gara ormai senza mordente, c'è spazio anche per Cattapan e l'esordiente Visconti. Forte di questo successo, la Happy Casa, ormai una certezza fra le prime della classe, sabato prossimo, nell'anticipo della settima giornata, farà visita all'altra formazione bolognese, la Segafredo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Show anche contro Bologna: Happy Casa da sola al secondo posto

BrindisiReport è in caricamento