Altra vittoria all’over time: l'Happy Casa doma (88-81) la Virtus Roma

Gara equilibrata al PalaPentassuglia. Martin eroe della partita, con la tripla che a due secondi dal termine porta la gara al supplementare. Seconda vittoria di fila, dopo  Cantù

BRINDISI – La Happy Casa ancora una volta fa soffrire i propri tifosi, ma dopo Cantù, contro la Virtus Roma arriva la seconda vittoria di fila all’overtime (88-81). L’eroe della serata è stato Kelvin Martin, che a meno di due secondi dalla fine del quarto parziale, con la New Basket sotto di tre, piazza la tripla che porta Brindisi al supplementare. Con il vento in poppa per il pareggio all’ultimo respiro, la Stella del Sud, all’overtime, fa sua la partita, conquistando due punti che la rilanciano in ottica playoff.

E’ stata una gara densa di emozioni quella andata in scena al PalaPentassuglia, a partire dalla standing ovation tributata dai brindisini a un emozionatissimo Piero Bucchi, grande ex insieme a Dyson (applausi anche per lui).

MVP_5046-2-2

La contesta è stata costantemente sul filo dell’equilibrio. Gli scarti fra le due squadre sono stati sempre ridotti. Banks (22 punti) ha fatto al solito la sua parte. Brown (14 punti) è stato preziosissimo nei momenti caldi della partita. Thompson (18 punti) è stato trascinatore soprattutto nel primo tempo. Sugli scudi anche Stone (18 punti). E che dire di Martin, protagonista della giocata che ha deciso i giochi.

Primo quarto

Positivo l’approccio alla gara della Happy Casa Brindisi, che con un ispirato Thompson (autore di 11 punti nei primi 10 minuti) mette in grossa la difficoltà la difesa della Virtus Roma. Sul fronte opposto è Jefferson (anch’egli 11 punti) a creare scompiglio fra i biancazzurri. La Virtus nel finale di frazione riesce a limitare i danni, chiudendo sul – 5 (20-15).

Thompson contro la Virtus Roma-4

Secondo quarto

Nella seconda frazione, come di consueto, Vitucci fa rifiatare gli americani, dando minutaggio a Gaspardo e Campogrande. Ma l’efficacia offensiva dei biancazzurri, parecchio imprecisi nella metà campo avversaria, diminuisce notevolmente. La Virtus, invece, prende coraggio e nel giro di un paio di minuti, con un micidiale parziale di 10-0, sorpassa una brutta Happy Casa (26-28 al 16’). Dopo un digiuno di punti di circa 4 minuti, al 18’ è Brown ad andare nuovamente a segno per la New Basket, ma Roma continua a spingere, incrementando il distacco (28-31 al 19’). Quando si va all’intervallo lungo, Brindisi è sotto di tre (32-35).

MVP_5101-2

Terzo quarto

Dopo la pausa, Banks dà subito una scossa con una giocata da quattro (tiro a tre piùL’ libero) e una tripla che riportano Brindisi avanti (38-37 al 22’). La contesa si fa equilibrata (45-45 al 25’) e sempre più accesa. Brindisi non difende con la dovuta aggressività. La Virtus ne approfitta per dare un nuovo “strappo” (46-52 al 28’). Una tripla di Gaspardo, al 29’, spezza l’inerzia pro Virtus, dando in là a un mini parziale di 5-0 che riporta Brindisi a un punto dalla Virtus (55-58). Ma alla fine del quarto, Brindisi subisce il canestro del -3 (55-58).

Quarto quarto

Il gap viene ripianati all’inizio del quarto periodo da Martin, autore dei canestri de controsorpasso Happy Casa (59-58 al 33’). La gara è di nuovo equilibratissima. Gli errori fioccano su entrambi i fronti. Al 17’ è ancora Banks a rompere gli indugi, con una splendida tripla del+ 4 (71-67). Ma Roma non demorde e con un controbreak torna in vantaggio (73-76 al 40’). La Virtus difende il vantaggio quasi fino alla scadere. Ma a due secondi dalla fine, Martin, con un tiro dalla lunga distanza, fa esplodere il PalaPentassuglia, trascinando la partita all’overtime.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Overtime

L’overtime è tiratissimo. Thompson, da tre, e Martin, dalla lunetta, rompono la fase di equilibrio (83-79 al 3’). A 31 secondi dalla fine, Stone fa uno su due dalla lunetta, portando la Happy Casa sul + 3 (84-81). I giochi si chiudono, di fatto, a 18 secondi dalla fine, quando Banks soffia la palla agli avversari, mettendo la vittoria in cassaforte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: altri 76 contagi in Puglia, di cui tre in provincia di Brindisi

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

  • Vandali scatenati: appiccati tre incendi nella scuola materna

  • Covid: altri due contagi nel Brindisino. In Puglia 83 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento