menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Happy Casa Brindisi strepitosa ad Avellino: conquistati i playoff

La Happy Casa si impone per 83-87 in casa della Scandone. Grande protagonista Gaffney, autore della giocata che ha deciso il match. Domenica prossima, in caso di vittoria contro Trento, sarà quarto posto

BRINDISI - Brindisi conquista la qualificazione ai playoff. Questo il responso di una meritatissima vittoria che la Happy Casa ha riportato stasera nel derby del Sud al Pala Del Mauro di Avellino. I biancazzurri, seguiti da oltre 250, calorosissimi, tifosi, si sono imposti per 83-87. Decisiva è stata la giocata con cui Gaffney, a sette secondi dalla fine, stoppa un avversario rimediando ad un errore di Banks.

Proprio l'atleta americano è stato iL grande protagonista di una gara in cui gli ospiti hanno giocato con maggior carattere e determinazione rispetto ai padroni di casa. Per lungi tratti della partita la Stella del Sud, nonostante le assenze per infortunio di Rush e Wojciechowski, ha avuto l'inerzia in mano. Il grande merito dei biancazzurri, sia nel terzo che nel quarto periodo, è stato quello di riprendersi da due rimonte di Avellino, criuscita ad annullare vantaggi della Happy Casa di 13 e 12 punti, tornando a imporre il suo gioco.

Video: il grande tifo dei supporters biancazzurri

Adesso Brindisi è a un passo da quarto posto. Per tagliare questo traguardo, dovrà battere Trento domenica prossima, nell'ultima gara della regular season, al PalaPentassuglia. 

Primo quarto

Brindisi parte con Banks, Brown, Gaffney, Moraschini, Chappell. Avellino risponde con Young, Nichols, Campogrande, Silins, D’Ercole, Sykes.

L’avvio di partita è all’insegna dell’equilibrio. Nei primi sette minuti Brindisi ha una sola soluzione offensiva: palla per Brown, tanto ci pensa lui a fare canestro, mettendo a referto 8 punti. Poi Gaffney, con la prima tripla biancazzurra del match, porta la Happy Casa davanti (10-11). All’8' va a segno dalla grande distanza anche Chappell e Brindisi allunga (10-14).

I biancazzurri sfruttano l’inerzia favorevole, aumentando ulteriormente il vantaggio sul + 9 (10-19 al 9’), grazie a due canestri portano ancora le firme di Chappell e Gaffney. Ma la Scandone, con un ispirato Sykes, stoppa il tentativo di fuga della New Basket, chiudendo il primo periodo con un gap di due sole lunghezze (17-19).

ea9291b3-b78e-4118-a0d8-e954f2a48b35-2

Secondo quarto

Nelle prime battute del secondo periodo arriva il primo squillo di tromba di Moraschini, autore della tripla del + 5 (17-22). I biancazzurri giocano con grande intensità e difendono con efficacia, in virtù anche delle incertezze offensive degli irpini. Al 12’, gli ospiti sono avanti di 7 (17-23). Moraschini, al 15’, porta nuovamente la Happy Casa sul + 9 (17-26).

Gli infortuni di Vocjekowski e Rush fanno entrare nelle rotazioni anche Cazzolato. Zanelli si alterna invece a Banks. Il prodotto ad ogni modo non cambia, perché Brindisi continua ad avere in mano le redini del gioco, volando sul + 10 (19-29 al 16’).  La Stella del Sud gioca con fluidità e determinazione. Alla fine del primo tempo, è ancora avanti di 9 (31-39).

Avellino-Brindisi: le foto di Vito Massagli

Terzo quarto

Il match è di marca biancazzurra anche all'inizio del terzo quarto. Al 23' Banks ne mette tre su tre dalla lunetta, portando i suoi sul + 13 (35-48). Ma Avellino, messa alle corde, si rialza e con un break si rifa prepotentemente sotto, azzerando il passivo nel giro di due minuti (49-49 al 26'. Il clima nel Pala Del Mauro si fa incandescente. La New Basket si riprende dalla sbandata e torna davanti (51-56 al 28', grazie a un tre su tre dalla lunetta di Clark). Non paga, nell'ultimo giro di lancette, prima con una schiacciata dii Gaffney, poi con una tripla di Banks, la Stella del Sud torna avanti di 9 (56-65). Alla fine del quarto, gli ospiti sono avanti di 7 (58-65). 

Ultimo quarto

L'avvio dell'ultimo periodo è segnato da una nuova accelerazione della New Basket, che mette un divario di 12 punti da Avellino. Ma una Scandone ai doma, come avvenuto nel quarto precedente, si risolleva e riduce le distanze, portandosi a un solo possesso (69-72 al 35'). Al 36', i padroni di casa prima pareggiano e poi mettono il muso davanti (76-74). La supremazia biancoverde è spezzata da un fallo tecnico fischiato al 37'. Brindisi ne approfitta al meglio, effettuando il controsorpasso (76-78).Con l'inerzia di nuovo dalla sua, Brindisi va sul + 6 al 39' (78-84). 

La contesa si fa tiratissima. A 32 secondi dal termine, Brindisi è avanti di due. A sette secondi dalla fine sul + 2, Banks regala un possesso ad Avellino, ma Gaffney rimedia con una grande stoppata. Sul ribaltamento di fronte, fallo su Moraschini, che dalla lunetta ne fa due su due, portando Brindisi sul + 4. A  quel punto, la partita finisce. I 250 tifosi biancazzurri festeggiano insieme alla squadra. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento