menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ex di turno, John Brown

L'ex di turno, John Brown

Arriva Treviso: Brindisi cerca i due punti per la Final Eight

Questa sera alle 19 partita-chiave al PalaPentassuglia per la Happy Casa. Richiesta una grande prova di Brown

BRINDISI - Saranno ancora in 3 mila e 500 i tifosi che al PalaPentassuglia daranno un apporto consistente ad Happy Casa Brindisi per ottenere un’altra vittoria molto importante, se non proprio decisiva, per l’aggiudicazione di un posto nella griglia delle formazioni che scenderanno in campo nelle prossima Final Eight di Coppa Italia.

La vittoria dovuta

E’ ancora una vittoria obbligata che si richiede ad Happy Casa Brindisi per ottenere il pass per Pesaro, con destinazione Final Eight. Sono essenziali i due punti che la squadra di coach Vitucci deve necessariamente strappare alla De Longhi Treviso nella partita in programma questa sera, 29 dicembre, nell’ultima domenica di basket dell’anno, al PalaPentassuglia (palla in due alle ore 19). 

Dopo aver battuto Reggio Emilia nella partita di Santo Stefano, infatti, Happy Casa Brindisi deve completare il suo obiettivo di aggiungere quattro punti in classifica nelle due partite casalinghe per poter sperare nella qualificazione alle Final Eight di Pesaro.

Il 26 dicembre Happy Casa Brindisi ha mostrato chiari segni di ripresa, ritornando alla vittoria dopo quattro sconfitte consecutive in campionato, e con la formazione di De Longhi Treviso ci si aspetta un ulteriore passo in avanti anche nella condizione fisica e di forma.

Con Sutton e un Campogrande in più

La squadra punterà ancora sulla forza di Dominique Sutton, considerato che il giocatore americano avrà avuto più giorni a disposizione per allenarsi ed entrare nei meccanismi di gioco voluti da coach Vitucci e per una migliore conoscenza dei compagni di squadra.

Alla prova è anche atteso Luca Campogrande, il protagonista assoluto della partita contro Reggio Emilia, a cui l’allenatore brindisino concederà sicuramente più fiducia e minutaggio, affiancandolo a Banks e Zanelli, e confidando con successo anche su rotazioni ora possibili.

E la partita contro la De Longhi potrebbe essere anche il definitivo ritorno alla migliore condizione di forma di John Brown, l’idolo della tifoseria brindisina, che avrà in questo caso il ruolo di “ex” avendo militato nella squadra di Treviso in Legadue.

Treviso dimesso ma in cerca di riscatto

De Longhi Treviso arriva alla partita contro Happy Casa a conclusione di un week end terribile. La squadra di coach Menetti ha rimediato in casa, appena 48 ore fa, una pesante sconfitta contro Sassari (97-101), ed arriva a Brindisi in formazione rimaneggiata per l’assenza di Isaac Fotu, rimasto a Treviso a causa di un infortunio, per curare il mal di schiena.

È anche in forte dubbio la presenza di Nikolic, già assente nell’ultima partita, e non sono nelle migliori condizioni neppure Charles Cooke e Jordan Parks.  Sarà un Treviso dimesso ma deciso ad un pronto riscatto proprio a Brindisi, così come si legge nelle dichiarazioni dei giocatori di coach Menetti.

La terna arbitrale

Sono stati designati a dirigere la partita gli arbitri Alessandro Martolini, di Roma, Lorenzo Baldini di Firenze e Matteo Boninsegna di Milano. La partita in programma questa sera al PalaPentassuglia sarà trasmessa in tv su Eurosport Player con inizio alle ore 19.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: nuovi casi scendono sotto quota 1000, altri 27 decessi

  • Politica

    Torre Guaceto: Brindisi punta alla rotazione della presidenza

  • Emergenza Covid-19

    Apertura strutture turistiche, una soluzione dal passaporto sanitario

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento