Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sport

Happy Casa Brindisi: battere Digione per salire in Europa

Inizia l’attacco alla qualificazione al round 16 della competizione europea, facilitato dai risultati degli anticipi Besiktas-Bonn 80-76 e Neptunas Paok 80-86. Per il presidente Nando Marino “l’impresa è possibile con il sostegno di un grande pubblico”. Occasione favorevole alla squadra di coach Vitucci per battere domani sera la formazione francese di Digione rimasta prima in classifica nel girone D della Champions League. 

BRINDISI - Dopo aver centrato il primo obiettivo della stagione con la qualificazione alle Final Eight di Pesaro, Happy Casa Brindisi ritorna all’assalto per ottenere un posto al sole anche in Europa, scalando l’attuale classifica del girone D della Champions League. Happy Casa Brindisi si gioca al PalaPentassuglia domani sera, 8 gennaio con inizio alle ore 20.30, una partita decisiva contro la formazione francese di Digione, finora protagonista del girone D della Fiba Champions League, per riaprire la possibilità di una qualificazione al round 16 della competizione.

Stregati dalla Champions League

La competizione europea, che Happy Casa aveva iniziato in punta di piedi senza grande convinzione, è diventata ora appetibile da parte della società, della squadra e del pubblico che ha cominciato a seguirla con passione affollando il PalaPentassuglia, oltre ogni previsione possibile, per la qualità della squadre partecipanti e la possibilità di accedere alla qualificazione successiva. La Champions League è diventata ora un nuovo obiettivo possibile ed altamente qualificante del programma stagionale della squadra di coach Vitucci e proprio questa sera avrà una occasione favorevole per riprendere la corsa in classifica. Battendo la capolista Digione, infatti, Happy Casa Brindisi potrebbe ritrovare la prima posizione di classifica, considerata la sconfitta di Bonn sul campo del Besiktas, e compiere un grosso passo in avanti per consolidare uno dei quattro posti che danno diritto a disputare la fase successiva a 16 squadre.

Banks in azione contro il Paok Salonicco (Champions League)-2

“Abbiamo bisogno di un grande pubblico”

A conferma che la Champions è rientrata stabilmente nei pieni della società, della squadra e dello sponsor il presidente Nando Marino chiama a raccolta la tifoseria per la partita di questa sera contro Digione. “Ormai la Champions è rientrata stabilmente nei nostri programmi, grazie anche all’interessamento dimostrato dai tifosi brindisini, che hanno seguito con passione la squadra gremendo il PalaPentassuglia e accompagnandola anche in trasferta. Ora che tutti ci teniamo ad andare avanti in questa prestigiosa competizione è indispensabile che questa sera la squadra sia sostenuta da un grande pubblico. Ne abbiamo bisogno per proseguire il cammino in Europa, soprattutto adesso che la squadra è più forte con l’innesto di Dominique Sutton ed in attesa di recuperare definitivamente Kelvin Martin, e maggiori sono le possibilità per una squadra di grande livello che può fare molto bene anche in Champions”.

La gioia di Nando Marino dopo la vittoria contro Milano-2

Senza Zanelli. Forse Martin in panchina

Alessandro Zanelli non è completamente guarito dalla lombalgia che lo ha tenuto fermo anche a Cremona. Per motivi precauzionali resterà fuori anche questa sera nella partita contro Digione. Sarà così anche per Kelvin Martrin che, considerato clinicamente guarito, resterà probabilmente ancora fermo anche questa sera, per motivi precauzionali, per evitare possibili rischi in vista di importanti competizioni, di campionato e di Final Eight, e valutato che anche il percorso in Champions League è ancora lungo ed il giocatore potrà essere determinante nella fase successiva.

Martin contro il Falco, Champions League-2

Diretta TV su Eurosport Player

La partita sarà trasmessa in diretta streaming su Eurosport Player. Si gioca al PalaPentassuglia con palla in due alle ore 20.30

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa Brindisi: battere Digione per salire in Europa

BrindisiReport è in caricamento