Sport

Champions: Brindisi chiude al secondo posto, infortunio ad Harrison

La Happy Casa, già qualificata alla Top 16, sconfitta dal San Pablo Burgos. Harrison costretto a lasciare il campo per un problema al ginocchio

BRINDISI - La Happy Casa Brindisi perde conro il San Pablo Burgos (86-90) e, con la qualificazione alla Top 16 già in tasca, chiude il girone di Champions League al secondo posto, ma a tenere banco sono le condizioni di Harrison, uscito dal campo zoppicando negli ultimi secondi del secondo quarto, per un infortunio. Il ginocchio sinistro dell'atleta americano, a seguito di uno scontro con un avversario, è andato in iperestensione. Fortunatamente, da quanto appreso, è stabile e non si è gonfiato. Domani verrà effettuata una risonanza magnetica, decisiva per capire l'entità del guaio. La speranza è di averlo a disposizione per l'importantissima partita di campionato in programma lunedì prossimo (1 febbraio), contro Reggio Emilia, al PalaPentassuglia (palla a due alle ore 20.30). "Speriamo - ha dichiarato Vitucci nel post partita - che non sia nulla di grave, domani valuteremo". 

Tornando all'ipegno europeo, la contesa è stata sostanzialmene equilibrata. Negli ultimi secondi del terzo periodo gli spagnoli hanno acquisito un piccolo margine di vantaggio che sono riusciti a difendere fino alla fine, rintuzzando i timidi tentativi di rimonta di una Happy Casa ancora non al top. 

Primo tempo

Vitucci schiera nello starting five Visconti. Per il resto, confermata la formazione titolare composta da Perkins, Harrison, Willis e Thompson. Il match parte a ritmo sostenuto, con una leggera supremazia del San Pablo, che mantiene il vantaggio fino all’8’, quando Willis, in gran spolvero, piazza la tripla del primo vantaggio della Happy Casa (17-15). Alla fine del primo quarto, Brindisi è avanti di 3 (23-20). 

La partita si mantiene equilibrata anche in avvio di secondo parziale. Harrison, Parkins e Thompson giocano con il freno a mano tirato. Seguendo il solito canovaccio delle rotazioni, Vitucci dà spazio a Gaspardo e Zanelli. Poco brillanti in fase realizzativa, i padroni di casa al 18’ sono sotto di 5 (32-37). Alla fine del primo tempo, la Happy Casa è sotto di 6 (35-41), ma a tenere banco, creando non poca apprensione, è l’infortunio di Harrison, uscito dal parquet dolorante e zoppicante. 

Thompson. Champions League-5

Secondo tempo 

Anche nelle prime battute del secondo tempo la Happy Casa soffre il dinamismo del San Pablo, che al 24’ è avanti di 8 (41-44). L’inerzia viene spezzata da Visconti e Bell, che con due triple suonano la carica, rovesciando l’inerzia. Al 27’, la rimonta è compiuta (52-51). Dopo la sfiammata biancazzurra, torna a regnare l’equilibrio. Alla fine del parziale, con un nuovo guizzo, gli iberici tornano avanti di 4 (62-66).
Sull’onda lunga del buon finale di quarto, San Pablo approccia con determinazione anche l’ultimo periodo, conquistando il massimo vantaggio di 10 punti (66-76 al 33’), ma Brindisi accorcia (74-78 al 35’). 

Anche nelle prime battute del secondo tempo la Happy Casa soffre il dinamismo del San Pablo, che al 24’ è avanti di 8 (41-44). L’inerzia viene spezzata da Visconti e Bell, che con due triple suonano la carica, rovesciando l’inerzia. Al 27’, la rimonta è compiuta (52-51). Dopo la sfiammata biancazzurra, torna a regnare l’equilibrio. Alla fine del parziale, con un nuovo guizzo, gli iberici tornano avanti di 4 (62-66).
Sull’onda lunga del buon finale di quarto, San Pablo approccia con determinazione anche l’ultimo periodo, conquistando il massimo vantaggio di 10 punti (66-76 al 33’), ma Brindisi accorcia (74-78 al 35’). La Happy Casa, costantemente sotto di cinque, a nove secondi si porta sul - 2 con una tripla di Zanelli (86-88), ma San Pablo porta a casa i due punti e il primato nel girone. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Champions: Brindisi chiude al secondo posto, infortunio ad Harrison

BrindisiReport è in caricamento