Brindisi sconfitta a Trento per 78-67, ma non solo per l'assenza di Banks

La difesa della Happy Casa perforata da Gentile. Padroni di casa più fortunati nei tiri da tre

BRINDISI – La Happy Casa Brindisi senza il capitano Adrian Banks, volato negli Usa per assistere alla nascita della terzogenita, trova la sua terza sconfitta stagionale per 78-67 a Trento in una partita in cui il team di Frank Vitucci ha più volte operato il riaggancio ai padroni di casa dell’Aquila Trento, ma senza trovare alla fine l’energia, la concentrazione e la determinazione per uno spunto vincente. Imprecisa al tiro, incerta in difesa, paga anche il maggior numero di tiri da tre segnati dagli avversari. Brindisi resta tuttavia al secondo posto in classifica, e l'8 dicembre alle 17 attende il Banco di Sardegna Sassari al PalaPentassuglia.

Vitucci comincia con Stone, Martin, Thompson, Ikangi e Brown che ha sulle spalle il compito di guidare il gruppo e non far sentire l’assenza del capitano (Banks  come già detto si trova in quel dei Memphis, Tennessee). Panchina tutta italiana, e non è il caso di sottovalutare l’Aquila Trento anche se in classifica ci sono 6 punti di differenza.

Gentile si candida subito al ruolo di spina nel fianco della difesa brindisina, e ne infila quattro dall’area per il 12-6 dei padroni casa. Ci vorranno altri due minuti e mezzo per riavvicinare Trento, perché la Happy Casa è più imprecisa al tiro degli avversari. Pochi centri, Stone pareggia per il 12 a 12, poi con Brown e Martin gli ospiti vanno in testa e chiudono la prima frazione sul 14-16. Il ferro ha fermato tutti i tiri da fuori di entrambe le squadre.

Non è così nella seconda frazione, quando Trento segna tre triple e due le manda a canestro Brindisi. La squadra di Brienza però ne segna due in apertura con Blackmon. Brindisi resta agganciata con Thompson e Martin, ma si combatte molto sotto i tabelloni, dove Brindisi sembra in leggero vantaggio.

La tripla di Gaspardo, la prima per la Happy Casa, serve a pareggiare (23-23), poi Brown riporta Brindisi avanti. Da quel punto in poi Trento rimarrà in testa fino alla pausa lunga. Parziale di 20-15, e punteggio sul 34-31. Al rientro la Happy Casa è più determinata: dopo due minuti e mezzo il parziale è di 3-8. Brown comincia a macinare punti, Brindisi riesce ad arginare momentaneamente la strategia delle triple messa in atto da Trento che ha un Blackmon dalla mano particolarmente calda (quattro centri da fuori per lui).

A un minuto dalla fine del terzo quarto la Happy Casa è in testa per 54 a 49. Pesano i tre falli di Ikangi, Martin e Thompson. In chiusura Trento trova un’altra tripla con Mezzanotte e ferma il distacco a due soli punti (52-54). Brown a quota 14 nello score personale, lo stesso di Blackmon. Il parziale è di 23 a 18 per Brindisi. Purtroppo Trento è più fortunata nel tiro da fuori e apre l’ultima frazione con una tripla di Forray e si riporta in testa di un pelo (55-54). Vitucci chiama il terzo timeout.

Ci pensa Gaspardo a rendere pan per focaccia, con la tripla del pareggio (59-59), ma si gioca punto a punto. Brindisi tiene botta di fronte all’attacco di Trento solo per metà tempo. Sempre con Gaspardo riaggancia i padroni di casa sul 63-63. Brienza si affida a Gentile per ritornare in testa. È lui l’uomo di Trento più efficace nell’area avversaria, assieme a Kelly. A 1’44” dalla fine porta i padroni di casa sul 73-65. La difesa brindisina non riesce a tenerlo, Vitucci chiama il quarto timeout.

Otto punti da recuperare sono troppi per una squadra che sembra ormai deconcentrata. Stone sbaglia il tiro da fuori, palla recuperata da Kelly, Pascolo si guadagna un fallo a spese di Martin. Ormai Trento ha la vittoria in pugno. Con un parziale nell’ultimo quarto di 26 a 13, la squadra di Brienza vince l’incontro per 78-67. Martin miglior realizzatore per la Happy Casa con 17 punti (valutazione 21), 14 Brown, 12 Thompson, 9 Stone, 8 Gaspardo, 4 Zanelli e 3 Campogrande. Top scorer per Trento e della partita, con 19 punti, il già citato Gentile, seguito da Kelly con 17 (ma valutazione 24), Blackmon 14.

Dolomiti Energia Trentino-Happy Casa Brindisi: 78-67 

Trento: Kelly 17, Blackmon 14, Gentile 19, Pascolo 9, Mian 4, Forray 7, Knox 2, Mezzanotte 6, King ne, Lechthaler , Voltolini ne. All.: Brienza.

Brindisi: Brown 14, Martin 17, Zanelli 4, Gaspardo 8, Campogrande 3, Thompson 12, Stone 9, Ikangi, Iannuzzi ne, Cattapan ne. All.: Vitucci.

Arbitri: Saverio Lanzarini – Valerio Grigioni – Federico Brindisi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Ciao Grazia, mamma coraggiosa: borsa di studio per i suoi due bimbi

  • Assalto armato al bar: un cliente dà l’allarme, banditi subito circondati

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento