Lunedì, 20 Settembre 2021
Sport

Blackout fatale nell'ultimo quarto: Happy Casa sconfitta (76-74) a Varese

Calo di Brindisi nel secondo tempo, dopo un massimo vantaggio di 10 punti. Thompson alla fine sbaglia la tripla del sorpasso

Un blackout accusato all’ultimo quarto costa caro all’Happy Casa. Sul parquet del fanalino di coda Varese arriva una nuova sconfitta esterna per Brindisi (74-76), nel recupero della 15esima giornata del massimo campionato. La squadra di Vitucci, condizionata dalle assenze degli infortunati Harrison e Willis, è arrivata al momento chiave della partita in grave affanno. Stavolta l’ottima prova di Perkins (21 punti), ancora dominante sotto le plance, non è bastata per trascinare la New Basket alla vittoria, come accaduto domenica scorsa contro Reggio Emilia. Eppure all’ultimo secondo Thompson ha avuto fra le mani la tripla del sorpasso, dopo aver recuperato terreno da un massimo svantaggio di sette lunghezze accumulato nell’ultima frazione. 

Happy Casa ha avuto il demerito di non mandare al tappeto Varese nel secondo parziale, quando, sul +10, era padrona del campo, a fronte di una Openjobmetis in confusione. A partire dal terzo parziale, però, l’acido lattico si è fatto sentire e gli ospiti hanno visto gradualmente assottigliarsi il vantaggio fino a un solo possesso (55-57 al 27’). Nelle battute finali del quarto la Happy Casa, con un sussulto, ha allungato sul + 6 (57-63), ma l’inerzia, ormai, era a favore della squadra allenata da Bulleri, che fino ad oggi aveva conquistato appena 3 vittorie in 14 giornate. 

classifica(1)-2-4

Nell’ultimo parziale, la Stella del Sud è andata in bambola. Basti pensare che fra il 30’ e il 38’ realizza appena due canestri, mentre gli avversari mettono la freccia e toccano quota + 8 (73-65). Quando tutto sembra perduto la New Basket riapre i giochi con una tripla di Bell e un canestro di Thompson. A 11 secondi dalla fine, sotto di due punti, lo stesso Bell regala ancora una chance ai suoi, con una maestosa stoppata sul fuoriclasse argentino Scola, spentosi dopo un ottimo avvio. Ma nel possesso finale Brindisi non riesce a costruire un tiro pulito dalla distanza per Thompson, che stampa sul ferro la palla della vittoria. Forti perplessità, inoltre, per un fallo in attacco di Perkins su De Vico (che sembrerebbe proprio non esserci, stando a un replay mostrato da Eurosport Player) fischiato dall'arbitro Manuel Mazzoni, con il risultato ancora in bilico, a pochi secondi dal termine. 

La Happy Casa vede dunque sfumare la possibilità di staccare al secondo posto Sassari, Bologna e Venezia. Il gruppone delle seconde resta a otto lunghezze dalla capolista Milano. Domenica prossima (7 febbraio), alla ore 19, altra trasferta tosta per la New Basket, in casa di Treviso. In appena tre giorni non sarà facile recuperare le energie. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blackout fatale nell'ultimo quarto: Happy Casa sconfitta (76-74) a Varese

BrindisiReport è in caricamento