menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torino passa al Palapentassuglia: esordio negativo per la Happy Casa Brindisi

Comincia con una sconfitta il cammino della Happy Casa Brindisi in Serie A. Brindisi, per la prima volta con il nuovo title sponsor,  perde (67-72) contro Torino, in una gara in cui gli ospiti hanno sempre avuto in mano il pallino del gioco. 

BRINDISI - Comincia con una sconfitta il cammino della Happy Casa Brindisi in Serie A. Brindisi, per la prima volta con il nuovo title sponsor,  perde (67-72) contro Torino, in una gara in cui gli ospiti hanno sempre avuto in mano il pallino del gioco. 

L’avvio della partita è all’insegna dell’equilibrio. Intorno alla metà del primo quarto Torino piazza un primo allungo, portandosi avanti di nove punti (13-22). Ci pensa Giuri,  con una tripla, a ridurre il passivo, dando il la a un mini break di 7-0. Al primo intervallo, il divario è di 4 punti (23-27). 

Il rientro sul parquet dei biancazzurri non è dei migliori.  Torino torna infatti al massimo vantaggio di nove punti, approfittando di una serie di errori della Happy casa. Gli uomini di Dell’Agnello non trovano i giusti automatismi in attacco.  In grossa difficoltà,  in particolare, Oleka, che fa imbestialire I tifosi, quando perde un pallone che era solo da spingere dentro al canestro. Implacabile invece Torino, che vola sul più 12 (31-43) al 18’. All’intervallo lungo, Brindisi è sotto di 9 (37-46). 

I piemontesi mantengono l’inerzia del match anche all’inizio del secondo tempo. Il Gap continua a salire (39-53). Dell’Agnello non riesce ad adottare adeguate contromisure e continua la sagra dell’errore. Lo svantaggio non scende mai al di sotto della doppia cifra. Sotto le pance,  Brindisi è in grande affanno. Estremamente negativa,  in particolare,  la prova di Oleka.

Nel corso del periodo, un batti becco fra uno sparuto gruppo di tifosi di Torino e i supporters brindisini sfocia in dei disordini sedativo nel giro di un paio di minuti fa poliziotti, carabinieri e addetti alla sicurezza. 

Nell’ultimo quarto,  Brindisi entra un campo con un piglio diverso. I biancazzurri giocano con uno spirito che non si era visto nei primi tre periodi. Torino invece accusa le prime difficoltà.  Ma quello di Brindisi è solo un fuoco di paglia, perché alla fine è Torino a spuntarla.. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento