Sabato, 12 Giugno 2021
Sport

Semifinali playoff: la Virtus Bologna detta legge, Brindisi ko anche in gara due

La Happy Casa dà dei segni di ripresa dopo la brutta prova di gara 1, ma non basta. A fine gara offese agli arbitri da parte da alcuni tifosi. Marino su tutte le furie: "Sono stati identificati, non entreranno più al PalaPentassuglia"

BRINDISI - La reazione della Happy Casa c'è stata, ma non è bastato. Anche in gara 2 delle semifinali playoff la Virtus Segafredo Bologna di Teodosic e Belinelli impone la sua forza (74-83) al PalaPentassuglia, avvicinandosi sempre più alla finale scudetto. Nel primo tempo la contesa è stata equilibrata. Harrison, insufficiente in gara 1, ha dato importanti segnali di ripresa che hanno fatto sperare in una sfida tirata fino alla fine. Ma nel terzo quarto la squadra di coach Djordjevic ha preso in mano l'inerzia, per non mollarla più. Il distacco della Happy Casa è cresciuto gradualmente, fino a raggiungere il - 11 al 29'. Nell'ultimo periodo, gli ospiti, sempre imprevedibilli con i lampi di un immarcabile Teodosic, hanno gestito il vantaggio, tenendo a distanza una New Basket generosa ma spesso confusionaria. 

Il gap tecnico fra le due squadre anche oggi è stato impietoso. La Virtus ha giocato in scioltezza. Brindisi, pur riuscendo a ritagliarsi dei margini di vantaggio nel secondo quarto, non ha mai dato l'impressione di poter prendere il sopravvento. A fare la differenza, oltre alla classe dei campioni virtussini, è stata l'intensità difensiva con cui gli ospiti hanno chiuso i varchi a una New Basket spesso a corto di idee. Nei primi due round della serie, insomma, la Segafredo ha dettato legge. E adesso per Brindisi si fa durissima. Bologna mercoledì 2 giugno, in gara 3, si giocherà il primo match point sul parquet amico. Dall'altro lato del tabellone, l'Armani Exchange Milano conduce per 2-0 su Venezia. L'Olimpia, fra l'altro, a partire da venerdì sarà impegnata nelle final four di Eurolega. Per questo i playoff scudetto si prenderanno una pausa di sette giorni.

Offese agli arbitri dagli spalti: Nando Marino su tutte le furie

Subito dopo la patita, il presidente della Happy Casa, Nando Marino, oltre ad ammettere la supeiorità della Virtus Bologna, ha inveito contro dei tifosi che hanno offeso la terna arbitrale, rivolgendo degli improperi. Marino, ai microfoni di radio Ciccio Riccio, ha dichiarato che i tifosi in questione (a quanto pare 2) sono sati identificati e non avranno più la possibilità di accedere al PalaPentassuglia. Davvero su tutte le furie il presidente, che sull'onda emotiva non ha escluso la possibilità di lasciare il basket se comportamenti simili dovessero ripetersi in futuro. La sconfitta non è infatti in alcun modo attribuibile a decisioni arbitrali. 

Vitucci: "Non facciamoci prendere dalla frustrazione, bisogna reagire"

Primo quarto

La Happy Casa Brindisi parte con Bostic, Gaspardo, Thompson, Perkins, Willis. La Virtus Bologna risponde con Belinelli, Markovic, Ricci, Gamble, Abass. Belinelli parte subito con due triple fotocopia che inchiodano Brindisi sul 6-0. Willis e Bell lo imitano con altrettanti tiri da 3 che propiziano il primo sorpasso della partita (8-6 al 4’). Si gioca a ritmi forsennati. Agonismo alle stelle. Teodosic entra a metà frazione e inizia subito a sciorinare il suo repertorio di assist “impossibili”. Al 10’, con Willis, la Happy Casa realizza la terza tripla: lo stesso numero di tiri da tre realizzati in gara 1. Alla fine del parziale, Bologna è avanti di 1 (18-19). 

Thompson gara 2 semifinali playoff Happy Casa Virtus Bologna-2

Secondo quarto

In avvio di secondo quarto la Virtus piazza un primo allungo, chiudendo un mini break di 8-0 che fa salire il suo vantaggio a 6 punti (18-24). Il tentativo di fuga iene stoppato da Harrison, che comincia ad accendersi, con le sue serpentine. Al 13’, il gap scende a un punto (25-26). Al 14’ Harrison, con la sua tripla, riporta Brindisi davanti (28-26). Ai rimbalzi Brindisi è più reattiva. Bologna fa male con le sue ripartenze fulminee. La New Basket ha tutt’altra mira rispetto a gara 1. Al 10’ Willis realizza la quinta tripla di squadra, che vale il +1 (37-36). Alla fine del primo tempo, la Happy Casa soccombe di 1 (38-39). 

Terzo quarto

Dopo l’intervallo lungo Virtus entra motivata, piazzando un 5-0 che le garantisce 6 lunghezze di vantaggio (38-44). Il distacco della Happy Casa sale a 7 punti al 13’, con la quarta tripla di Teodosic (40-47). Presa per mano da Teodosic, Bologna è imprevedibile in attacco. Brindisi è imprecisa. Al 16’, Happy Casa va sotto di 8 (44-52). La partita è nelle mani di Bologna, che al 29’, con una tripla sulla sirena di Belinelli, vola sul + 11 (49-60). L’inerzia pro Virtus viene spezzata con un parziale di 8-0 che consente alla Happy Casa di chiudere il terzo quarto sotto di 4 (56-60). 

gara 2 semifinali playoff Happy Casa Virtus Bologna 2-2

Ultimo quarto 

Brindisi fatica a tenere Bologna sotto tiro. Al 45’, gli ospiti tentano nuovamente la fuga (56-65). Brindisi, imbrigliata dalla difesa felsinea, non riesce a ricucire. Al 35’ il distacco è di nuovo in doppia cifra (60-70). La New Basket è stanca, ma cerca di restare aggrappata alla gara con le energie residue. Bologna, decisamente più in palla, gestisce in scioltezza. Al 36’, il vantaggio è ancora di 10 lunghezze (65-75). Zanelli si accende con una tripla che dà ancora fiato alla Happy Casa, ma Bologna non concede nulla. Nel finale, la Virtus gestisce agilmente il vantaggio, portando a casa la vittoria. 

Tabellino

HAPPY CASA BRINDISI – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: 74-83 (18-19, 38-39, 56-60, 74-83)

HAPPY CASA BRINDISI: Bostic 9 (1/6, 1/4, 2 r.), Bell 3 (1/4 da 3, 3 r.), Zanelli 6 (2/4 da 3, 2 r.), Harrison 16 (3/7, 1/5, 1 r.) Gaspardo 2 (1/2, 2 r.), Visconti ne, Thompson 9 (3/7, 1/2, 1 r.), Motta ne, Udom 2 (0/2, 5 r.), Perkins 15 (5/9, 0/1, 6 r.), Willis 12 (1/2, 3/6, 8 r.), Cattapan ne. All.: Vitucci.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Belinelli 16 (1/1, 4/8, 1 r.), Pajola 1 (0/1, 2 r.), Alibegovic 2 (1/3, 5 r.), Markovic 3 (1/1, 2 r.) Ricci 15 (1/2, 3/6, 11 r.), Adams (0/2 da 3, 1 r.), Hunter 9 (4/5, 1 r.), Deri ne, Teodosic 16 (1/3, 4/4, 1 r.), Weems 2 (1/3, 0/1, 1 r.), Gamble 10 (5/9, 5 r.), Abass 9 (3/4, 0/2, 5 r.). All.: Djordjevic.

ARBITRI: Tolga SAHIN  – Carmelo LO GUZZO  - Lorenzo BALDINI.    
    
NOTE - Tiri liberi: Brindisi 19/25, Bologna 14/21. Perc. tiro: Brindisi 23/63 (9/28 da tre, ro 1, rd 23), Bologna 29/55 (11/24 da tre, ro 5, rd 33).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Semifinali playoff: la Virtus Bologna detta legge, Brindisi ko anche in gara due

BrindisiReport è in caricamento