menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Happy Casa contro Cantù per consolidare il ruolo di outsider

La squadra di coach Vitucci punta a superare il record di otto vittorie consecutive. Si gioca al PalaPentassuglia, domenica 6 dicembre, con inizio alle 18

BRINDISI - La squadra di coach Vitucci che ha incantato per il gioco, la tenuta atletica e mentale in questa prima fase del campionato, collezionando il record di 8 vittorie consecutive, deve vincere per proporsi con più forza quale valida e temuta outsider. Intanto ha già vinto a Bologna contro la Virtus il 7 novembre scorso, con il significativo punteggio di 88-98 realizzando un bel passo in avanti in classifica, anche per una eventuale differenza canestri in sede di valutazioni finali. Happy Casa, tuttavia, deve pensare esclusivamente al suo percorso individuale e cercare di confermare tutto quanto di buono e di straordinario ha fatto finora, mostrando in campo una squadra solida che ha tratto dalla forza di gruppo, dall’equilibrio tattico e dalle individualità sorprendenti (su tutti, D’Angelo Harrison, Nick Perkins e la “rivelazione Thompson”), le migliori energie positive per conquistarsi un meritato e prestigioso secondo posto in classifica, con l’obbiettivo immediato ed ormai a portata di mano delle Final  Eight e poi dei play off.

Coach Vitucci: forte messaggio alla squadra 

Happy Casa ritorni la squadra da applausi. L’esperienza dell’ultima partita interna contro Brescia, molto sofferta ed a rischio fino ad 1 secondo dalla fine, avrà certamente insegnato qualcosa ad Happy Casa Brindisi. Non a caso, infatti, in settimana c’è stato un fermo richiamo di coach Vitucci alla sua squadra perché affronti Cantù con la massima attenzione, rispetto e grande umiltà contro una formazione di valore assoluto. San Bernardo Cantù di coach Cesarea Pancotto, con i suoi 6 punti in classifica e due partite ancora da recuperare (Cremona e Trieste), è squadra che dispone di un roster di prima qualità ed i numeri fatti registrate domenica scorsa, contro Roma, da Donte Thomas (doppia- doppia con 21 punti e 12 rimbalzi), Jaime Smith (18 punti,6 assist e 9 falli subiti), da Gabriele Procida (5/6 dall’arco) uniti alla grande esperienza di Maarten Leunen, ne sono la conferma. 

Coach Frank Vitucci-7-3

Il vero rientro di Derek Willis

Contro Cantù Derek Willis ritorna in campo a tempo pieno, dopo l’affrettato rientro contro Brescia. La sosta di campionato, perciò, dovrebbe restituire alla squadra il miglior Derek Willis, sicuramente rigenerato dalla regolare ripresa di allenamenti affidata alle abile cure del preparatore atletico Marco Sist e dello staff medico di Dino Furioso, e sarà un recupero di fondamentale importanza per coach Vitucci. Contro Cantù è attesa la conferma di Nick Perkins, giocatore che sta giocando ad alti livelli e che deve solo acquisire maggiore continuità per diventare uno dei migliori “centri” visti a Brindisi negli ultimi campionati, giocatore ideale per le esigenze tattiche predicate da coach Vitucci. Il “gruppo” è forte perché ben equilibrato con D’Angelo Harrison, Darius Thompson, Derek Willis e James Bell a cui sta dando concretezza una panchina spesso determinante, composta dal “nazionale” Gaspardo, da Zanelli, Krubally e dalle “scoperte” Mattia Udom e Riccardo Visconti.

Willis Happy Casa Brindisi

Il campionato nel “segno” di Marco Belinelli

Nel segno di Marco Belinelli inizia un nuovo campionato che è destinato a cambiare assetto ed equilibrio.  E’ innegabile che con l’ex Nba, ingaggiato in settimana, la Virtus Bologna si candida con più forza ad essere la prima antagonista di Olimpia Milano nella corsa verso la conquista dello scudetto. E’ anche certo, però, che le 6 giornate che restano ancora da giocare fino al termine del girone di andata non saranno più equilibrate come prima per le squadre che devono ancora incontrare i bolognesi della “Virtus+Belinelli”. La squadra di coach Djordjevic partirà alla immediata ricerca delle posizioni perdute per ridurre lo svantaggio di 8 punti nei confronti di Milano e di 6 rispetto ad Happy Casa Brindisi, per guadagnarsi un posto di privilegio nella griglia delle Final Eight e dei play off scudetto.

La direzione arbitrale

La partita Happy Casa Brindisi- San Bernardo Cantù è affidata alla direzione di Guido Giovannetti di Terni, con l’incarico di I° arbitro, con la collaborazione Gianluca Sardella di Rimini e Matteo Boninsegna di Milano. Segnapunti Maria Maggi di Taranto, cronometrista Giuseppe Minafra di Ruvo di Puglia (Bari), 24 secondi Tiziana Sciacovelli di Casamassima (Bari). Si gioca al PalaPentassuglia, domenica 6 dicembre, con inizio alle ore 18 e diretta televisiva su Eurosport Player e radiocronaca affidata a Lilly Mazzone su Ciccio Riccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Allarme lupi: stragi di asini e capre nelle campagne

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento