rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Sport

Happy Casa prima spaventa Cantù, poi insegue ma cede nel finale

I brindisini perdono per 98 e 85 dopo aver retto per tre tempi e mezzo. I lombardi restano nei play off

Red October Cantù ottiene sul parquet di casa del PalaBancoDesio la vittoria necessaria per restare nella zona playoff, la Happy Casa Brindisi sconfitta per 98-85 aveva già in tasca la permanenza nella massima serie, ma è stata una partita aperta sino a metà dell’ultimo quarto di gioco, quando i lombardi sono riusciti finalmente a scrollarsi di dosso l’incubo di essere raggiunti e superati da Marco Giuri e soci, e a prendere il largo.

Il momento della svolta finale è giunto quando la Happy Casa ha dovuto pagare lo scotto dei falli della coppia Donta Smith – Antonio Iannuzzi, entrambi a quota quattro, sino a poco prima i pilastri della resistenza e dei contro attacchi brindisini. Frank Vitucci è stato costretto a centellinare la loro presenza sul parquet, affidandosi a Mesicek e Suggs (la partita è finita con Iannuzzi uscito poco prima del termine con 5 falli, e con Suggs, Giuri e Smith a 4).

Red October Cantù - Happy Casa Brindisi 2-2-2

La partenza dei brindisini ha sorpreso Cantù, che la lasciato agli ospiti il primo quarto, ma reagendo già nel secondo impattato per 50-50. Poi è stata la Happy Casa a dover inseguire, in un testa a testa cessato solo – come già detto – nell’ultima frazione di gioco, con Culpepper, Thomas e Burns che hanno perforato a turno la difesa avversaria, mentre sul fronte opposto la concentrazione, soprattutto al tiro, è venuta meno.

La situazione finale in coda: The Flexx Pistoia 20 punti (vittoria casalinga contro Brescia); Happy Casa Brindisi 18 punti; Consultinvest Pesaro 16 punti (sconfitto a Sassari); Betaland Capo d'Orlando 14 punti, travolto a Cremona e retrocesso. Per la New Basket Brindisi è ora di pensare alla prossima stagione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Happy Casa prima spaventa Cantù, poi insegue ma cede nel finale

BrindisiReport è in caricamento