Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

I brindisini trionfano ai campionati europei di Karate

Medaglie d'oro per Samuel Stea della Metropolitan Brindisi e Mattia Ciaroloni, della Dojo Dokko Do di San Pietro Vernotico. Bronzo per Michele Martina

Samuel Stea

Gli atleti brindisini trionfano in occasione dei campionati europei cadetti/Juniores/under 21 che si sono disputati dal 17 al 19 febbraio presso la Armec Arena di Sofia (Bulgaria). Samuel Stea, della Metropolitan Karate Brindisi, e Mattia Ciaroloni, della Dojo Dokko Do di San Pietro Vernotico, hanno conquistato la medaglia d’oro rispettivamente nella gara a squadre e in quella individuale, cadetti. Michele Martina, in forza al Cus Torino, conquista l’argento individuale. Tutti e tre adesso puntano senza mwezzi termini ai giochi olimpici di Tokyo 2020. 
 Un Bulgaria si è visto il fior fiore del Karate italiano, i migliori atleti delle classi Cadetti (14-15 anni), Juniores (16-17) e Under21 (18-20) a dar battaglia ai circa 1200 atleti che rappresentavano tutti i 51 paesi Europei (assenti solo Liechtenstein, Lithuania e Turkmenistan).
E nella Nazionale Azzurra, a fare da portabandiera, i due Pluricampioni brindisini Stea Samuel e Martina Michele, insieme al giovanissimo Ciarloni Mattia.

squadra italia-2

Stea Samuel, specialista della categoria Kata (forme), reduce da un Bronzo all’Europeo 2016 a Cipro, esordisce il primo giorno di gara nella categoria individuale Under 21 dove, dopo il primo incontro vinto per 5 a 0 contro lo svedese , incontra il temibilissimo turco Goktas Emre, Campione Europeo Junior 2015 e 2016 e, complice un tappeto di gara scivolosissimo, condanna l’azzurro alla sconfitta per 4 a 1.

Nella seconda giornata però, l’atleta della Società brindisina Metropolitan Karate Brindisi, trova il riscatto e, con la squadra composta dal romano Gallo Gianluca (anche lui tesserato con la Metropolitan Brindisi) e il siculo Panagia Giuseppe, conquistano il titolo di Campioni Europei a Squadre 2017, dopo aver battuto in sequenza Spagna( 4 a 1), Croazia ( 5 a 0) e in finale la temutissima Turchia per 4 a 1.

michele martina-2

Testa di serie nella categoria -75kg, forte del Titolo Europeo Under21 conquistato lo scorso anno, Michele Martina brindisino “Doc” in forza al CUS Torino, dopo il primo incontro giù di tono contro l’austriaco Rettenbacher, ma superato ugualmente per 3 a 0, regala negli incontri successivi emozioni a non finire: 9 a 0 ai danni del Polacco Wendt, 2 a 0 al francese, e 2 a 0 in semifinale all’inglese KellawayE  dopo 16 punti inflitti senza averne subito nessuno nelle fasi eliminatorie, in Finale, contro l’Ungherese Haspartaky subisce l’unico punto ( 0 a 1) che lo priva del metallo più pregiato: Martina Michele è Vice-Campione Europeo 2017.

mattia ciarloni-2

Nella categoria Cadetti e precisamente in quella dei -52kg, il giovanissimo Ciarloni Mattia ( Dojo Dokko Do di San Pietro V.), alla sua prima convocazione Ufficiale con la Nazionale Azzurra, non delude le aspettative anzi, nonostante la sua poca esperienza in campo Internazionale, rimane freddo e lucido sul tappeto di gara esprimendo un karate spregiudicato e temerario , riuscendo ad eliminare in sequenza Halgren (Finlandia), Yagubov ( Azerbaijan), Svinarski ( Macedonia), Susanu (Romania) e nella finale, il favorito della vigilia, il francese El Yazidi: è anche Ciarloni Mattia è Campione Europeo 2017!

podio sofia-2

Meravigliosa tripletta per gli atleti brindisini a dimostrare che il “Karate nostrano” viaggia ad altissimi livelli e che, le società brindisine, possono contare su Tecnici di notevole spessore. Questo a conferma che il quadriennio 2013-2016 si è chiuso con il Dojo Dokko Do e la Metropolitan Brindisi rispettivamente al primo e secondo posto nella classifica pugliese e che entrambe rientrano nelle prime 20 su oltre 800 società, nella graduatoria Nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I brindisini trionfano ai campionati europei di Karate

BrindisiReport è in caricamento