Sport

L'Enel Basket si gioca la stagione nelle prossime due trasferte

Probabilmente saranno le prossime due trasferte a Capo d’Orlando e Roma a decidere la posizione dell’Enel Basket Brindisi nella griglia play-off. Una griglia che, eccezion fatta per l’indiscussa leadership dell’Armani, a cinque giornate dal termine della regular season è ancora tutta da definire

Probabilmente saranno le prossime due trasferte a Capo d’Orlando e Roma a decidere la posizione dell’Enel Basket Brindisi nella griglia play-off. Una griglia che, eccezion fatta per l’indiscussa leadership dell’Armani, a cinque giornate dal termine della regular season è ancora tutta da definire. Venezia e Reggio Emilia si contendono la seconda piazza, mentre Sassari (inizialmente ritenuta l’anti Milano per eccellenza), più che pensare al secondo posto si ritrova oggi a doversi guardare le spalle dalle inseguitrici Trento e Brindisi, che non sono più così lontane, soprattutto se si dà uno sguardo al calendario.

L’inattesa vittoria di Trento al PalaSerradimigni potrebbe infatti avere riaperto la lotta per il quarto posto. Perché i sardi, dopo la batosta contro la capolista Milano e lo scivolone casalingo, dovranno ora affrontare un finale di campionato irto di ostacoli, che riserva tre partite (su cinque) molto pericolose. Domenica gli uomini di Sacchetti vanno a Reggio Emilia, poi due impegni sulla carta facili contro Varese e Caserta, infine trasferta a Venezia e finale di regular-season a Cremona contro una squadra che negli ultimi 40 minuti potrebbe giocarsi l’accesso ai play-off.

Se Sacchetti dovesse portare a casa solo tre vittorie, Trento, che ha meno impegni difficili e tre gare in casa, potrebbe raggiungerla. Per Brindisi il discorso è un po’ più complicato, perché dopo le due trasferte Denmon e compagni ospiteranno Avellino e Milano, infine faranno visita a Reggio Emilia. Ecco perché nei prossimi due turni esterni l’Enel si gioca molto del suo futuro: battere Milano, seppure al PalaPentassuglia, sarà impresa ardua, così come espugnare il PalaBigi nell’ultima di campionato.

La vittoria di Trento a Sassari, e più in generale la storia del basket, insegnano però che non c’è nulla di scontato (specie nei finali di stagione), e anche quelli che sembrano solo sogni potrebbero trasformarsi in serate indimenticabili. Soprattutto se Denmon continua a giocare da indemoniato e se Mays continua ad essere ciò che è stato all’inizio del campionato: uno dei migliori centri della serie A. Se poi Bucchi potesse contare sul miglior James e su un Pullen a pieni giri, allora sì che i tifosi potrebbero tornare a sognare ad occhi aperti.

Intanto però bisogna pensare a portare a casa quanto più possibile dagli impegni di Capo d’Orlando (sabato sera) e Roma. La partita contro l’Orlandina potrà essere seguita in diretta tv su Studio 100 e in diretta radiofonica su CiccioRiccio. Palla a due alle ore 20.30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Enel Basket si gioca la stagione nelle prossime due trasferte

BrindisiReport è in caricamento