rotate-mobile
Sport

Iannuzzi: "Pronto a farmi trascinare dall'entusiasmo dei tifosi"

Antonio Iannuzzi si è presentato stasera nella sala stampa del PalaPentassuglia, a tre giorni dalla trasferta sul parquet della Germani Brescia

BRINDISI – “Sono pronto a farmi trascinare dall’entusiasmo dei tifosi”. Ad Antonio Iannuzzi spetterà l’arduo compito di non far rimpiangere Cady lalanne, uno dei protagonisti della rinascita della Happy Casa Brindisi sotto la gestione di coach Vitucci. Il lungo avellinese si è presentato stasera presso la sala stampa Corlianò del PalaPentassuglia, a tre giorni dalla difficile trasferta che vedrà impegnati i biancazzurri sul parquet della Germani Brescia (palla a due lunedì 5 marzo, alle ore 20,45), dopo la lunga pausa di due settimane osservata dal massimo campionato, per lasciar spazio alle Final Eight di Coppa Italia e all’impegno della nazionale nelle qualificazioni ai campionati del mondo.  E fra gli atleti selezionati dal Ct Sacchetti, figurava anche Iannuzzi. 

“Sono molto contento di essere arrivato qui a Brindisi – esordisce il giocatore – di aver scelto la squadra che mi ha seguito e contattato subito appena saputa la mia volontà di affrontare una nuova esperienza. Mi hanno fatto sentire importante e abbiamo trovato in poco tempo l'accordo. Conosco l'atmosfera galvanizzante che si respira al PalaPentassuglia avendoci giocato diverse volte da avversario. Sono pronto a trascinare e farmi spingere dall'entusiasmo dei nostri tifosi!”.

Iannuzzi è reduce da 5 mesi trascorsi alla Fiat Auxilium Torino, squadra con cui aveva firmato un contratto importante dopo il positivo impatto in Lega A avuto lo scorso anno con l’Orlandina: “In estate ho ricevuto la chiamata di Torino e di coach Luca Banchi, con cui avevo già lavorato in passato. Ho accettato onorato per dimostrare a me stesso in primis fin dove potessi alzare l'asticella e fare un passo in avanti in una squadra ambiziosa che si affacciava inoltre in un palcoscenico europeo di prestigio. Ho cercato di dare il massimo in campo e fuori, tuttavia posso nascere varie situazioni nell’arco di una stagione e quando le due parti non sono rispettivamente contente dell’andamento a quel punto le strade si possono separare anticipatamente”.

La parentesi con la nazionale italiana la scorsa settimana e il primo impatto con l’ambiente nei giorni scorsi: “Sono stati giorno molto intensi in cui ho conosciuto i nuovi compagni e lo staff. Lavorando in nazionale con coach Maffezzoli mi aveva preparato su quali situazioni potessi trovare al mio arrivo. Tutti quanti si stanno dando un gran bel da fare per farmi sentire a mio agio e inserirmi al meglio nel più breve tempo possibile, per questo li ringrazio di cuore. Tutti insieme riusciremo a centrare i nostri obiettivi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iannuzzi: "Pronto a farmi trascinare dall'entusiasmo dei tifosi"

BrindisiReport è in caricamento