Sport

Idrusa prima in tempo reale. Per la vincitrice bisognerà attendere le classifiche

Per l'ennesima volta, la prima barca a tagliare la linea di arrivo al traverso del piccolo porto di Kassiopi, nel nord dell'isola di Corfù, è stato il Farr 80 Idrusa di Paolo Montefusco (Circolo della Vela Brindisi), seguito a breve distanza dal Frers 64 Team Sistiana, e più distaccati dall'Open 60 Junoplano, dal Comet 50 R Verve-Camer e dal Cori 52 Moonshine

Per l'ennesima volta, la prima barca a tagliare la linea di arrivo al traverso del piccolo porto di Kassiopi, nel nord dell'isola di Corfù, è stato il Farr 80 Idrusa di Paolo Montefusco (Circolo della Vela Brindisi), seguito a breve distanza dal Frers 64 Team Sistiana, e più distaccati dall'Open 60 Junoplano, dal Comet 50 R Verve-Camer e dal Cori 52 Moonshine, tutte imbarcazioni del gruppo Orc A. Si tratta però di arrivi in tempo reale, e naturalmente, per conoscere la vincitrice della XXX Regata Internazionale Brindisi-Corfù occorrerà attendere la compensazione dei tempi secondo il regolamento Orc (Offshore Racing Council), quindi le classifiche ufficiali che saranno stilate dal momento in cui scadrà il tempo massimo di percorrenza stabilito dal bando di regata, quindi nel tardo pomeriggio o nella prima serata.

Pur in presenza di brezze variabili come intensità, la testa della flotta non ha incontrato la temuta bonaccia. Al momento sono 9 i maxi già arrivati a fine regata. Ricordiamo che ieri sono partite da Brindisi, con due distinti start (il primo alle 13 per maxi e multiscafi) 112 barche sulle 118 iscritte a questa XXX Regata Internazionale Brindisi-Corfù. Il contingente che segue, sempre in questo momento, veleggia con velocità tra i 5 e i 7 nodi, mentre il grosso delle barche è alle prese con calo di vento che impone velocità medie di due nodi a circa 15-16 miglia dalla linea di arrivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Idrusa prima in tempo reale. Per la vincitrice bisognerà attendere le classifiche

BrindisiReport è in caricamento