rotate-mobile
Sport

"Idrusa" undicesima con un pò di amaro in bocca alla Barcolana 2010

TRIESTE - Alla fine l’11° posto è stato accettato ma un equipaggio abituato a lottare al meglio delle proprie possibilità questo risultato lo digerisce con un po’ d’amaro in bocca. Idrusa – Calvi Network, sostenuta dagli sponsor Camera di Commercio e Assonautica di Brindisi, dalla Provincia di Lecce col marchio Salento d'amare, Julia Viaggi e la catena di franchising “Lo vendo per te”, ha chiuso un gradino sotto i primi dieci assoluti e con l’8° posto tra i super maxi. Una posizione comunque sempre da prima fila tra le 1852 barche partecipanti.

TRIESTE - Alla fine l'11° posto è stato accettato ma un equipaggio abituato a lottare al meglio delle proprie possibilità questo risultato lo digerisce con un po' d'amaro in bocca. Idrusa - Calvi Network, sostenuta dagli sponsor Camera di Commercio e Assonautica di Brindisi, dalla Provincia di Lecce col marchio Salento d'amare, Julia Viaggi e la catena di franchising "Lo vendo per te", ha chiuso un gradino sotto i primi dieci assoluti e con l'8° posto tra i super maxi. Una posizione comunque sempre da prima fila tra le 1852 barche partecipanti.

Quasi quante nella passata edizione (1864) benché la bora che ha soffiato forte nei giorni pre-Barcolana abbia scoraggiato molti equipaggi provenienti dal medio e basso Adriatico (segno comunque di un interesse sempre più alto per questa splendida regata conosciuta in tutto il mondo) . La bora e' leggermente calata domenica stabilizzandosi sui 14/16 nodi in una giornata fresca ma con un sole e una visibilità eccezionale, elementi che hanno avvicinato alla manifestazione migliaia di visitatori presenti sulle banchine di Trieste, sulle barche spettatori e sulle rive del famoso castello di Miramare.

E' stata la Barcolana del record di Esimit 2 (ex Alfa Romeo) che con 56 minuti e 12 secondi ha battuto il precedente record sul percorso di 16.8 miglia. Idrusa e' stata protagonista di una partenza bruciante ed e' stata ripetutamente citata per questo dai media che trasmettevano in diretta la regata (Rai Sport + e Dahlia Tv per la diretta video), "ma la prevista rotazione del vento verso Est non è arrivata ed a metà del primo lato ci siamo trovati sotto rotta - ha spiegato lo skipper salentino Paolo Montefusco -, dovendo ammainare lo spy per issare un fiocco e accusando quindi un ritardo sulla prima boa, che abbiamo girato in 15° posizione. Il progressivo recupero nei successivi lati ci ha consentito di superare quattro equipaggi ed arrivare 11° in classifica assoluta e 8° tra i supermaxi".

"Una buona Barcolana comunque, anche se meno brillante dell'eccezionale 3° posto tra i super maxi dello scorso anno, ma in una regata così breve il risultato eccezionale viene se tutto è perfetto e non si sbaglia assolutamente nulla. Grande merito in ogni caso all'equipaggio, sotto sforzo in continue impegnative manovre, cui aggiungo i doverosi ringraziamenti agli sponsor". Ora Idrusa sta ridiscendendo l'Adriatico per rientrare a Brindisi ed ormeggiare sulla banchina del lungomare.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Idrusa" undicesima con un pò di amaro in bocca alla Barcolana 2010

BrindisiReport è in caricamento