Sport

I diritti televisivi del basket di serie A passano tutti in capo alla Lega

La titolarità dei diritti televisivi del campionato di serie A di pallacanestro sono da ritenersi definitivamente in capo alla Lega Basket. E quanto è stato deliberato all'unanimità dall'assemblea della Lega Basket, riunitasi oggi a Bologna, dopo aver ascoltato la relazione svolta del presidente Nando Marino

La titolarità dei diritti televisivi del campionato di serie A di pallacanestro sono da ritenersi definitivamente in capo alla Lega Basket. E quanto è stato deliberato all’unanimità dall’assemblea della Lega Basket, riunitasi oggi a Bologna, dopo aver ascoltato la relazione svolta del presidente Nando Marino sui risultati dell’incontro tenutosi a Roma, il 3 febbraio scorso, con i rappresentanti della Federazione Italiana Pallacanestro, dando il via libera alla sottoscrizione di una nuova convenzione da sostenere con le opportune modifiche che regolino i rapporti fra Lega e Fip.

Dopo la relazione del presidente Marino è intervenuto l’avvocato Enzo Morelli che ha illustrato l’argomento dei diritti televisivi del campionato di serie A alla luce della normativa vigente. La volontà espressa all’unanimità dall’assemblea della Lega è che la nuova convenzione, che deve modificare la bozza presentata dalla Fip sulla titolarità dei diritti televisivi, rappresenti la necessità di un punto di partenza per discutere in tempi brevi altri e più importanti temi ritenuti di fondamentale importanza per  il futuro dei club e dell’ intero movimento.

Sulla decisione unanime dell’assemblea, sull’indirizzo imposto dal presiedente Marino e sulla necessità di modifiche alla bozza proposta, con il riconoscimento dei diritti televisti ai club di basket, la Fip si è dichiarata disponibile “a confrontarsi su qualsiasi tema che sia di interesse per la crescita ed il miglioramento del movimento cestistico”.

Si tratta senza alcun dubbio di un ulteriore successo, anche personale, ottenuto del presidente Nando Marino che, dopo la realizzazione dell’istant replay e della webtv, mette a segno una grosso conquista, con l’ importante approvazione dei diritti televisivi a favore dei club, vincendo le molte resistenze che si erano riscontrate nel corso degli ultimi periodi e palesatesi in particolare nell’incontro del  3 febbraio scorso  a Roma.

Si tratta di una affermazione che porta nuovi benefici ai singoli club ed al movimento della pallacanestro nazionale, che necessità di ulteriore linfa in un momento particolarmente critico, con molte società in grave difficoltà. L’azione condotta dal presidente Marino, e deliberata all’unanimità dall’assemblea, ha determinato, altresì, l’importante decisione della Fip di dichiarare “la massima disponibilità a confrontarsi con la Lega  per il miglioramento di tutto il movimento cestistico nazionale”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I diritti televisivi del basket di serie A passano tutti in capo alla Lega

BrindisiReport è in caricamento