rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Sport

Il Brindisi a Milazzo con poche pedine a disposizione di Rastelli

BRINDISI – In mattinata la squadra si è allenata nel Centro sportivo della Reggina e subito dopo il pasto la comitiva del Football Brindisi si è messa in pullman per raggiungere l’albergo di Milazzo dove alloggerà in attesa della gara di domani pomeriggio. I venti convocati (Marconato, Prisco, Lispi, La Rosa, Montella, Radi, Taurino, Mottola, Cejas, Battisti, Minopoli, Pollidori, Cerbone, Pisa, Matarazzo, Piro, Alessandrì, Maiorino, Ceccarelli e Moscelli) stanno tutti bene e sono molto carichi. Recuperati perfettamente anche Piro, Cejas e Pizzolla.

BRINDISI - In mattinata la squadra si è allenata nel Centro sportivo della Reggina e subito dopo il pasto la comitiva del Football Brindisi si è messa in pullman per raggiungere l'albergo di Milazzo dove alloggerà in attesa della gara di domani pomeriggio. I venti convocati (Marconato, Prisco, Lispi, La Rosa, Montella, Radi, Taurino, Mottola, Cejas, Battisti, Minopoli, Pollidori, Cerbone, Pisa, Matarazzo, Piro, Alessandrì, Maiorino, Ceccarelli e Moscelli) stanno tutti bene e sono molto carichi. Recuperati perfettamente anche Piro, Cejas e Pizzolla.

L'allenatore Massimo Rastelli non si sbilancia sulla formazione che manderà in campo contro il Milazzo. Indiscrezioni parlano di qualche novità nell'undici iniziale. Inutile cercare di sapere. Si può solo ipotizzare. L'unico reparto che potrebbe subire qualche modifica è il centrocampo perché per il resto non è che il tecnico abbia molto da scialare. Gli attaccanti sono contati e, peraltro, tra i convocati non c'è Faccini, il giovanissimo prelevato dalla Berretti. Per il reparto difensivo vale lo stesso discorso. Il nuovo arrivato Radi è inamovibile. E così anche il centrale Taurino. Per La Rosa non vi è un valido sostituto. Resta il centracampo. Per saperne di più, se questa indiscrezione sulle novità nella formazione è fondata, bisognerà attendere domani quando il tecnico renderà nota la formazione.

Diciotto invece i convocati dall'allenatore del Milazzo Antonio Venuto: i portieri Di Dio e Terracciano, i difensori Bica Balan, Cucinotta, Dipasquale, Lanzolla, Maccarrone e Suriano (lo scorso anno giocava nel Brindisi), i centrocampisti Bucolo, D'Amico, Fiore, Orioles, Quintoni e Saurino, gli attaccanti Iannelli, Lasagna, Proietti e Ricciardo. Una squadra molto giovane, la più giovane del girone, partita male e poi ripresasi. Ha messo assieme quattordici punti e domani cercherà di fare un ulteriore passo in avanti nella classifica. Approfittando anche del fatto che potrà, dopo mesi, tiornare a giocare di fronte al pubblico. Lo stadio Grotta di Polifemo in settimana ha avuto l'agibilità e quindi le porte sono state riaperte al pubblico.

Per i biancazzurri sarà una gara dura. Una battaglia da vincere per ricominciare a salire la china. Rastelli nei giorni scorsi ha sottolineato che la sua cura sta cominciando a dare i risultati sperati. Soprattutto in fatto di automatismi di gioco. La pausa di domenica scorsa sotto questo profilo è stata molto salutare. Certo, sarebbe stato necessario qualche altro giorno per poter arrivare ad una condizione fisica ottimale. Ma rispetto a quando ha assunto la guida del Brindisi, Rastelli ritiene che i giocatori, anche sotto questo profilo abbiamo fatto passi da gigante. La gara sarà diretta da Giuseppe Cifelli di Campobasso; primo assistente Amedeo Fascetti di Reggio Calabria, secondo assistente Nicola Ruggiarello di Trapani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Brindisi a Milazzo con poche pedine a disposizione di Rastelli

BrindisiReport è in caricamento