menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mister Ribezzi

Mister Ribezzi

Coppa Puglia: decisivo un penalty di Procida. Il Brindisi elimina il Mesagne

I biancazzurri si impongono per 1-0 sulla squadra di mister Marangio, approdando al turno successivo. Gara equilibrata

BRINDISI – Al Brindisi basta un penalty trasformato da Procida sul finire del primo tempo per superare il Mesagne, approdando al secondo turno della Coppa Puglia di Promozione. Il match di andata, disputato a Mesagne, si era concluso a reti inviolate.

Anche oggi le due squadre hanno regalato poche emozioni ai circa 300 tifosi presenti sugli spalti del Fanuzzi. Non poteva che essere un episodio a decidere una contesa all'insegna dell’equilibrio. Destava curiosità il ritorno in via Benedetto Brin di mister Marangio, approdato a Mesagne dopo l’esonero dal Brindisi a preparazione in corso. Il percorso inverso è stato fatto invece dal tecnico biancazzurro, Franco Ribezzi, ingaggiato dal Brindisi dopo la fine della sua esperienza a Mesagne.

Le occasioni da rete si sono concentrate soprattutto nel primo tempo. Gli ospiti ne hanno avute un paio di ghiotte: la prima, intorno al quarto d’ora, un colpo di testa spentosi di un soffio sul fondo, sugli sviluppi di un corner; la seconda, intorno alla mezz’ora, un calcio piazzato di Lotito (uno dei tanti ex della partita) deviato in corner dal portiere Termite con un balzo felino all’incrocio dei pali.

Prima di portarsi in vantaggio, i biancazzurri almeno in due circostanze avevano impensierito l’estremo difensore avversario Lamarina. La svolta della partita è avvenuta dunque al 42’, quando un giocatore del Brindisi è stato atterrato nell’area di rigore mesagnese e il direttore di gara, Allegretta di Molfetta, ha concesso un calcio di rigore realizzato da Procida.

Nel corso del secondo tempo, il Brindisi ha amministrato il vantaggio senza correre particolari pericoli. Nell’area di rigore brindisina si sono verificati degli episodi sospetti che hanno fatto infuriare i mesagnesi, fra dirigenti e tifosi, che hanno assistito al match dal settore ospiti. Il fischio finale è arrivato dopo ben 6 minuti di recupero.

Entrambe le squadre torneranno in campo domenica, per la terza giornata del campionato di Promozione. Il Mesagne, reduce da una sconfitta in casa della capolista Lizzano (unica compagine a punteggio pieno del girone B) sarà impegnato nel derby in casa dell’Ostuni. Il Brindisi, dopo aver pareggiato le prime due partite, cercherà la prima vittoria sul difficile campo del Manduria, che di punti ne ha quattro.

Brindisi-Mesagne 1-0

Brindisi: Termite, Vntaggiato, Margarito, Danese, Iaia, Tamborrino, Tagliente, Zanzariello, Calabrese (Francioso dal 44' st), Procida (De Michele dal 26' st), Piumetto (Savino dal 37' st). A disposizione: Serravalle, Schena, Mastrogiacomo, Boscaini, Savino, De Michele, Francioso. All. Ribezzi

Mesagne: Lamarina, Stabile, Nacci M., Del Prete, Angelé, Camisa, Motti (Crupi dal 10' st), Allegrini,  Minelli (Mummolo dal 10' st), Lotito, Cantoro (Nacci dal 34' st). A disposizione: Polito, Masi, Greco, Coppola, Nacci D., Mummolo, Crupi. All. Marangio

Arbitro: Allegretta di Molfetta, coadiuvato dagli assistenti Cioccia di Molfetta e Nasca di Bari

Marcatori: Procida (Br) su calcio di rigore,  al 42' pt

Note: Circa 300 spettatori sugli spalti del Fanuzzi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento