menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Brindisi domina il Trani e torna alla vittoria: a segno Fruci e Antenucci

I biancazzurri riscattano la sconfitta in casa del Gallipoli, portandosi a un punto dalla capolista Terlizzi

BRINDISI - Un Brindisi sprecone batte per 2-0 la Fortis Trani, riscattando la sconfitta rimediata sette giorni fa in casa del Gallipoli. I biancazzurri avrebbero potuto infliggere una goleada alla squadra barese, ma una lunga serie di errori sotto porta ha tenuto viva la contesa fino al 38' della ripresa, quando Antenucci, fino a quel momento protagonista di numerose occasioni sprecate, su calcio di rigorre, ha bissato la rete realizzata dal difensore Fruci al 10' del primo tempo. Dopo quattro giornate, sale così a nove il bottino di punti del Brindisi, che si porta a un punto dalla capolista Terlizzi. 

Primo tempo

Rufini rivoluziona la squadra dopo il ko di Gallipoli. Indisponibile per squalifica Pignataero, in attacco Cristian Quarta trova spazio accanto ad Antenucci. Sulle corsie laterali svariano Procida e Girardi. I centrocampisti centrali Cordisco e Marino danno copertura alla linea difensiva composta dagli esterni Battista e Ruscigno e dalla coppia centrale Fruci-Ianniciello. In porta, doppia bocciatura nei confronti di Pizzolato e Lacirignola. Rufini si affida all’under Costantini. 

Formazione Brindisi contro il Trani-2

Brindisi subito pericoloso al 3’, con una veloce combinazione Quarta-Procida sulla sinistra, con l’esterno biancazzurro che davanti al portiere Petranca, da posizione defilata, non inquadra la porta. Un minuto dopo è Antenucci ad avere una buona occasione, ma l’attaccante brindisino, di testa, a pochi passi da Petranca, non imprime forza al pallone. 

Il gol di Fruci-2

Si tratta delle prove generali del gol, perché al 10’ il difensore Fruci svetta di testa sugli avversari, su cross di Girardi, portando in vantaggio il Brindisi. I biancazzurri continuano a pressare senza concedere tregua agli avversari. Al 14’ Girardi si beve tre difensori con una fina e una volta entrato in aria viene anticipato da Petranca, mentre si accinge a calciare. Al 17’, Altra occasione per i padroni di casa con Antenucci, che su calcio piazzato colpisce il palo. Sulla ribattuta insacca Girardi, ma il gol viene annullato per fuori gioco. 

Gli ospiti si fanno vedere per la prima volta al 23’, qando vanno vicinissimi al pareggio con Negro, che in scivolata manca l’appuntamento con la sfera al limite dell’area piccola, vanificando una sponda aerea di Sfiligoi. Il Brindisi allenta la pressione e il Trani cerca di approfittarne al 30’, ma per fortuna dei biancazzurri il centravanti Diarrassoubam ben imbeccato da Mazzilli, grazia Costantini. Il momento no dei biancazzurri continua al 37’, quando Costantini per poco non si fa beffare da un calcio di punizione dalla tre quarti, deviando con i piedi un tiro che avrebbe potuto comodamente afferrare con le mani. 

Marino e Antenucci sul pallone-2

I padroni di casa si svegliano al 40’ con Antenucci, che ci mette una vita a stoppare un invitante pallone nel cuore dell’ara di rigore, dando alla difesa avversaria la possibilità di soffiargli il cuoio. Al 47’, Camassa liscia clamorosamente la palla sulla tre quarti, servendola involontariamente a Procida, che si invola, entra in area avversaria, si accentra e fa partite un tiro di precisione respinto da Petranca. Sulla ribattuta, Antenucci sbaglia, clamorosamente, il tap in. Con questa occasione, cala il sipario sul primo tempo.

Secondo tempo

In avvio di ripresa, è ancora il Brindisi a dettare legge, divorandosi con Quarta l’ennesima occasione del raddoppio. Nella circostanza l’attaccante biancazzurro, a tu per tu con Petranca, centra l’esterno della rete. Al 7’ Rufini effettua una doppia sostituzione: fra i pali Pizzolato entra al posto dell’infortunato Costantini, mentre in attacco Girardi lascia il posto a Santoro. Il festival del gol sbagliato, intanto, prosegue all’8’ con Antenucci. La partita è saldamente nelle mani degli uomini di mister Rufini, che non concedono nulla a uno spento Trani. Al 38', il baby attaccante Santoro viene atterrato in area di rigore dal difensore Camasta (foto in basso).

L'atterramento di Santoro-2

L'arbitro concede il penalty ai biancazzurri e infligge la seconda ammonizione al tranese, mandandolo negli spogliatoi. Dal dischetto si present Antenucci, che con freddezza batte Petranca. Al 40' anche Merito finisce anzitempo negli spogliatoi, per rosso diretto. Ma il destino della partita è ormai segnato. Il Brindisi porta a casa i tre punti. I biancazzurri torneranno in campo giovedì prossimo, sempre al Fanuzzi, nel match d'andata del secondo turno di Coppa Italia, contro l'Altamura. Domenica prossima, invece, trasferta in casa del Vieste. 

Il Brindisi Fc esce dal campo-2

Video: le interviste del post gara

Tabellino

Brindisi Fc – Asd Vigor Trani calcio 2-0

Brindisi: Costantini (Pizzolato dal 7’ st), Ruscigno, Fruci, Ianniciello, Ruscigno, Procida, Marino, Cordisco (Iaia dal 25' st), Girardi (Santoro dal 7’ st, sostituito da Giunta dal 44' st)), Quarta (Merito dal 27' st), Antenucci. A disp. Santoro, Pizzolato, Salamina, Giunta, Iaia, Merito, Boulam, Scarcella, Peinado. All. Rufini
Trani: Petranca, Cepele, Prete, Schirizzi, Camassa, Sfiligoi, Bartoli (Venza dal 27' st), Mazzilli, Mongiello, Negro (Terrone dal 1’ st), Diarrassouba. All. Pellegrino, Terrone, Guerra, Serino, Ciardi, Venza, Muciaccia, Modesto, Ciciriello. All. Sangirardi
Marcatori: Fruci (Br) al 10’ pt; Antenucci (Br) su calcio di rigore al 39' st
Note: Circa mille spettatori sugli spalti del Fanuzzi, fra cui una sessantina di tifosi giunti da Trani; espulsi Camassa (Tr) al 38' st e Merito (Br) al 42' st

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento