rotate-mobile
Sport

Il Brindisi fa un boccone del Nocera

BRINDISI - E’ il caso di dire che in questa quattordicesima giornata del girone H della Serie D, dove sull’erbetta del “Fanuzzi”, il Città di Brindisi incontra la compagine campana del Real Nocera, volutamente, non ci occuperemo della situazione societaria. Si tratta di una scelta ferma e decisa: non è possibile, infatti, stare appresso alle decisioni ed ai comunicati stampa societari, con il possibile rischio di dover smentire poi, quel che si è dichiarato prima. Allora, è bene lasciare la “parola” direttamente al rettangolo di gioco che, dopo i canonici due tempi, emetterà il suo inappellabile verdetto.

BRINDISI - E' il caso di dire che in questa quattordicesima giornata del girone H della Serie D, dove sull'erbetta del "Fanuzzi", il Città di Brindisi incontra la compagine campana del Real Nocera, volutamente, non ci occuperemo della situazione societaria. Si tratta di una scelta ferma e decisa: non è possibile, infatti, stare appresso alle decisioni ed ai comunicati stampa societari, con il possibile rischio di dover smentire poi, quel che si è dichiarato prima. Allora, è bene lasciare la "parola" direttamente al rettangolo di gioco che, dopo i canonici due tempi, emetterà il suo inappellabile verdetto.

Tuttavia, ci sia consentita l'annotazione riguardante la panchina; finalmente, dopo la generosa fatica di mister Enzo Gagliano, ecco, che a dirigere le operazioni del Città di Brindisi, ci sarà l'allenatore titolare Enzo Maiuri, il quale dopo pochi giorni di suo lavoro, spera di cogliere un risultato positivo. Si parte sotto gli ordini arbitrali del signor Marco Castello che arriva dalla sezione di Potenza, di fronte a pochi, pochissimi "intimi".

Già al 3', Mignogna discende velocemente sulla fascia destra e crossa in mezzo all'area avversaria per Galetti che non aggancia l'assist risultato troppo teso. Anche al 6' si ripete la medesima azione, questa volta è il portiere che, uscendo a valanga, sventa il pericolo. Al 10', il gol che era nell'aria si concretizza: Taurino avanza fino al limite dell'area avversaria, difende la palla e passa a Mignogna che con una palombella trafigge la rete del Real Nocera, per l'uno a zero a favore del Brindisi.

Al 15', Taurino perde un contrasto a centrocampo e lascia via libera al numero 9 Longo che trafigge l'incolpevole estremo locale Rosti, per il pareggio: uno a uno e? punto e a capo. Al 24' su calcio d'angolo, Prisco va in gol, ma? con la mano, gol annullato e ammonizione per il giocatore biancoazzurro. Al 29', Prisco si ripaga e realizza un bel gol, dopo un'azione elaborata: Brindisi 2, Real Nocera 1; appena un minuto dopo, per uno svarione a centrocampo dei campani, Galetti conquista palla e con un magistrale tiro dalla distanza infilza il portiere rosso-nero in uscita; Brindisi 3, Nocera 1.

Al 40' bella azione personale del calciatore ospite Di Bonito che fa secco Rosti e accorcia le distanze per il 3 a 2 a favore dei locali. Dopo un minuto di recupero, le squadre guadagnano la via degli spogliatoi, per il previsto intervallo. Nella seconda frazione di gioco, il primo fatto notevole è dato al 10', quando Galetti viene sostituito da D'Amblè. Al 12', Prisco impegna l'estremo ospite Montalbano che, distendendosi alla sua sinistra, para. La partita risulta veloce e piacevole, al 17' è D'Amblè ad impegnare Montalbano che, ancora una volta, si disimpegna bene.

Al 24', su azione elaborata, Prisco lavora un buon pallone per D'Amblè che segna il quarto gol per il Città di Brindisi: 4 a 2 a favore dei biancoazzurri. Al 27', il Brindisi sviluppa una bell'azione vanificata dal recupero di un difensore del Nocera. Al 35', discesa ubriacante di Mignogna (un giocatore che fa la differenza) e passaggio perfetto a Prisco che marca il quinto gol per il Brindisi. Al 37', Francesco Mignogna lascia il suo posto a Roberto Kettlun, anche Guadalupi esce al 43' per far posto a De Padova. A tempo scaduto, con il risultato in frigorifero, anche nei tre minuti di over time non succede più niente e l'incontro si chiude con il risultato di 5 a 2 per i brindisini.

Concludendo, siano consentite al cronista tre annotazioni: la tifoseria è inopinatamente spaccata e ciò denota sempre una sofferenza per questa città, che pur vincendo mostra dei disagi e dei rammarichi difficili da spiegarsi; è la seconda partita in cui il Città di Brindisi mette a segno cinque gol; esordio vincente, e col botto, per mister Enzo Maiuri. Giovedì prossimo, festa dell'Immacolata, si va a far visita al Casarano e, dissapori dei tifosi a parte, in terra leccese, si potrebbe tentare il gran colpo.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Girone H (14/a giornata): A.C.Oppido L.-Francavilla 0-0 Brindisi-Real Nocera S. 5-2 Campania-Grottaglie 1-1 Gaeta-Casertana 0-1 Internapoli C.-Turris 2-4 Ischia-Fortis Trani 3-0 Martina Franca-V.Casarano 2-1 Nardò-Irsinese 2-1 Viribus Unitis-Sarnese 0-2

Classifica: Nardò 31 punti; Sarnese 29; Martina Franca 27; Francavilla e Ischia 26; Turris 25; Casertana 24; Campania 23; Brindisi 22; Internapoli Camaldoli e Trani 18; Virtus Casarano 16; Grottaglie 13; Gaeta, Irsinese e Real Nocera Superiore 11; Angelo Cristofaro Oppido Lucano 8; Viribus Unitis 4. Gaeta penalizzato di 1 punto.

Prossimo turno (giovedì 8 dicembre): Grottaglie-Internapoli Camaldoli Casertana-Martina Franca Fortis Trani-Gaeta Irsinese-Viribus Unitis Ischia-Nardò Real Nocera Superiore-Francavilla Sarnese-Campania Turris-A. Cristofaro Oppido L. Virtus Casarano-Brindisi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Brindisi fa un boccone del Nocera

BrindisiReport è in caricamento