rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Sport

Il Brindisi non si fa mancare nulla: vince e soffre

BRINDISI – Il Brindisi torna a ridosso delle prime grazie alla vittoria (2-1) conquistata questo pomeriggio contro il Mariano Keller di Napoli, nella dodicesima giornata del campionato di Serie D. Albano ha portato in vantaggio i biancazzurri nel corso del primo tempo.

BRINDISI - Il Brindisi torna a ridosso delle prime grazie alla vittoria (2-1) conquistata questo pomeriggio contro il Mariano Keller di Napoli, nella dodicesima giornata del campionato di Serie D. Albano ha portato in vantaggio i biancazzurri nel corso del primo tempo. Pellecchia ha raddoppiato intorno al quarto d'ora della ripresa. Con un pizzico di cinismo in più sotto porta, gli uomini di mister Ciullo avrebbero chiuso la pratica senza troppi patemi d'animo.

E invece, i soliti errori di mira hanno permesso ai campani di rientrare in partita, costringendo i circa 2mila brindisini presenti al Fanuzzi a un finale da incubo. Ma stavolta la beffa non è arrivata e i padroni di casa hanno incamerato 3 punti preziosissimi per la classifica e il morale, a tre giorni dalla trasferta in casa dell'Akragas di Agrigento, per gli ottavi di finale di Coppa Italia dilettanti. Proprio in vista di questo appuntamento, Ciullo ha preferito far riposare Tedesco, riconfermando dal primo minuto Albano, assetato di riscatto.

Per il resto, le scelte erano obbligate. De Martino e Patti, ristabilitisi da due infortuni di varia natura, si sono ripresi i rispettivi posti da titolare. Cacace e Favia, squalificati per una giornata, si sono dovuti accomodare in tribuna al fianco del bomber Gambino, che oggi ha scontato la seconda di 3 giornate di squalifica inferte dal giudice sportivo.

La partita. Al 12', Loiodice, dalla linea mediana, tenta di servire Pellecchia con un passaggio filtrante, ma l'esterno biancazzurro arriva all'appuntamento con un pizzico di ritardo. Al 19', lo stesso Pellecchia calcia al volo dal vertice destro dell'area di rigore, sfiorando il sette alla destra del portiere Napoli. Al 21', Loiodice strappa gli applausi del Fanuzzi con uno stop a seguire di pregevolissima fattura: il suo cross rasoterra non viene racconto da nessun compagno. Al 24', un ispiratissimo Pellecchia sale di nuovo in cattedra con un sinistro al volo dai trenta metri che bacia la parte interna dell'incrocio dei pali: ancora applausi per la prodezza balistica.

Al 31', Albano porta in vantaggio il Brindisi: l'attaccante materano, sugli sviluppi di un batti e ribatti nel cuore dell'area avversaria, addomestica il cuoio con il petto e batte Napoli dal limite dell'area piccola, lasciandosi andare a una rabbiosa esultanza. Al 34', il Mariano Keller si affaccia per la prima volta nell'area brindisina: Mazzeo, servito dalla trequarti da Santaniello, colpisce la palla di testa ma non centra il bersaglio.

Al 40', riprende il monologo biancazzurro: Pellecchia sfiora di nuovo il gol con un tiro deviato da un avversario, che lambisce il palo alla destra di Napoli. Al 43', ci prova Loiodice con una conclusione al volo che finisce abbondantemente alta sulla traversa. Si tratta dell'ultima emozione del primo tempo.

Al 4' della ripresa, Pellecchia, dal vertice destro dell'area, manca per un soffio la porta con una conclusione carica di effetto. All'11', mischia furibonda nell'area campana, conclusasi con un nulla di fatto. Al 13', il solito Pellecchia si incunea in area e calcia debolmente addosso a Napoli. Al 15', nessun brindisino raccoglie una corta respinta di Napoli, tuffatosi alla sua sinistra per respingere un rasoterra di Loidice.

Al 16', all'ennesima occasione capitata sui suoi piedi, Pellecchia salta un avversario sulla fascia, si accentra e trafigge Napoli con una conclusione a giro indirizzata alla destra del portiere napoletano. Al 21', a sorpresa, il Keller accorcia le distanze grazie a una distrazione di Peschechera su un calcio di punizione senza velleità battuto da Santaniello da posizione defilata. I napoletani trovano coraggio. Il Brindisi, quasi impaurito, arretra nella propria metà campo. Si soffre.

Al 28', Visone, ancora su tiro da fermo, spedisce la palla alta sulla traversa. Al 34', Micallo anticipa Tedesco, entrato in campo al posto di Albano, pronto a battere a rete al termine di una triangolazione con Pellecchia. Al 40', Visone fa correre un brivido sulla schiena dei tifosi brindisini con un tiro dal limite dell'area che finisce di poco alto sulla traversa. Altro brivido al 47', quando Peschechera esce con superficialità fino al limite dell'area, come in occasione del gol del pareggio messo a segno domenica scorsa dal Manfredonia.

Ma oggi non arrivano brutte sorprese. A fine partita si festeggia sotto la curva. Già a partire da domani mattina, gli uomini di Ciullo cominceranno a preparare la trasferta di Agrigento. E poi, fra sette giorni, il Brindisi se la vedrà con il Bisceglie, in campo neutro e a porte chiuse. Sono 5, adesso, le lunghezze di distanza dalla capolista Marcianise. (Fotoservizio Gianni di Campi)

XII Giornata: Gladiator-Marcianise 2-2; Turris-Bisceglie 1-1; Grottaglie-Real Metapontino 3-2; Brindisi-Mariano Keller 2-1; Matera-Taranto 2-0; Francavilla sul Sinni-Monopoli 3-1; Puteolana-Real Hyria 0-0; San Severo-Manfredonia 1-2; Gelbison-Nardò 3-0

XIII Giornata: Marcianise-Gelbison; Turris-Francavilla sul Sinni; Bisceglie-Brindisi; Manfredonia-Puteolana; Real Metapontino-Gladiator; Mariano Keller-San Severo; Real Hyria-Grottaglie; Taranto-Monopoli; Nardò-Matera

Classifica: Marcianise 24; Matera 22; Monopoli, Francavilla sul Sinni 20; Brindisi, Gelbison, Taranto 19; Turris 18; Manfredonia 16; Real Hyria 15; Mariano Keller 13; Bisceglie 12; Grottaglie 10; San Severo 9; Gladiator 9; Real Metapontino 8; Puteolana 8

Brindisi-Mariano Keller 2-1

Brindisi:Peschechera, Iaboni, Patti, Sicignano, Liotti, De Martino, Marsili, Loiodice, Pellecchia (Bove dal 41'st), Albano (Tedesco dal 24' st),Fella (Greco dal 28' st). A disposizione: Novembre, Akuku, Iaia, Martinelli. Allenatore: Ciullo.

Marcianise: Napoli, Tommasini, Bosco, La Torre (Sorrentino dal 1' st), Micallo, Gala, Della Corte (Cicatiello dal 16' pt), Marzocchi, Mazzeo, Falzarano (Visone dal 17' st), Santaniello. A disposizione: Parisi, Noviello, Dragone, Marseglia, Esposito, Amico. Allenatore: Muro

Arbitro: Vingi di Pisa

Reti: Albano (Br) al 31' st; Pellecchia (Br) al 16' st; Santaniello (Kel) al 21' st

Note: Circa 2mila spettatori sugli spalti del Fanuzzi

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Brindisi non si fa mancare nulla: vince e soffre

BrindisiReport è in caricamento