menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Brindisi regola anche l'Otranto: decisivo un gol di Battista

Seconda vittoria su due partite per i biancazzurri nel campionato di Eccellenza. Partita dominata nel primo tempo. Qualche incertezza nella ripresa

BRINDISI - Arrembante nel primo tempo, attendista e rinunciatario nella ripresa. Un Brindisi dai due volti batte l'Otranto grazie a un gol realizzato dall'esterno Battista al 26', conquistando la seconda vittoria su due partite nel campionato di Eccellenza e allungando a tre la striscia di successi consecuviti, se si considera anche la vittoria infrasettimanale contro il Mesagne, in Coppa Italia. 

Davanti a un migliaio di tifosi distribuiti fra la Curva sud e la tribuna del Fanuzzi, gli uomini di mister Rufini sono stati protagonisti di un primo tempo in cui hanno costruito occasioni a profusione, peccando di imprecisione sotto rete. Nella ripresa i padroni di casa hanno arretrato il baricentro, concedendo campo agli ospiti, che in un paio di occasioni hanno sfiorato il gol del pari. E' anche bero però che il Brindisi avrebbe potuto chiudere la partita, se Cordisco e Iaia non si fossero divorati due reti. 

Primo Tempo

Rufini schiera una difesa a quattro con la consolidata coppia di centrali composta da Iannicello e Fruci. Sugli esterni, Ruscigno e Battista. Schieramento a quattro anche a centrocampo, dove Marino ancora una volta prende posto in cabina di regia, affiancato da Giunta. Sulle fasce, Procida e Girardi. In attacco, confermatissima la coppia Pignataro-Antenucci.

Dopo neanche due giri di Lancette Marino arriva a rimorchio in area di rigore e Procida lo serve. Il centrocampista biancazzurro calcia praticamente un penalty in movimento, ma sbaglia clamorosamente la mira, spedendo la sfera in Curva Sud. Al 9’, Pignataro cade in area di rigore dopo un corpo a corpo con un avversario. I biancazzurri reclamano il calcio di rigore, ma per l’arbitro è tutto regolare.

All’11’, Pizzolato non trattiene un calcio piazzato centrale e debole, sulla ribattuta insacca Nacci, ma l’arbitro ferma tutto per posizione di fuori gioco. Al 15’, Procida addomestica con il destro un lancio a spiovente di Giunta, saltando un difensore con uno stop a seguire; dal vertice dell’area di rigore, subito dopo il rimbalzo della sfera, sfiora l’eurogol con una palombella che per pochi centimetri manca il bersaglio. Bella anche la conclusione con cui Girardi, al 18’, lambisce il palo alla sinistra di Caroppo.

Il Brindisi cinge d’assedio l’Otranto, che non riesce a imbastire alcuna azione offensiva. La pressione biancazzurra viene finalmente premiata al 26’, quando Girardi calcia dai 20 metri, Caroppo respinge verso il centro e sulla palla si avventa l’esterno Battista per il tap in dell’1-0. Il Brindisi continua a spingere e al 36’ va vicino al raddoppio con un tiro da ferma dai tre metri di Pignataro, che costringe Caroppo a una difficile deviazione. Il primo tempo non regala altre emozioni.

Secondo tempo

L'Otranto in avvio di secondo tempo mostra un'intraprendenza che non aveva mai avuto nell'arco della prima frazione. Al 9' Facecchia entra in area di rigore, si accentra, salta i difensori biancazzurri come se fossero birilli e da distanza ravvicinata, con un rasoterra, centra il palo. Gli ospiti continuano ad attaccare e al 10' si rendono nuovamente pericolosi con Schiavone, che di testa, dal limite dell'area piccola, non riesce a imprimere forza al pallone, indirizzando la palla fra le braccia di Pizzolato. Al 20', Rufini consolida il centrocampo inserendo Cordisco al posto di Antenucci. Lo stesso Cordisco al 24' riceve un traversone di Marino, in versione contropiedista, facendo partire un diagonale, in pena area di rigore, che si spegne di poco sul fondo. Un minuto dopo, Iaia si presenta a tu per tu con Caroppo, lo salta, ma a porta vuota calcia addosso a un difensore, appostato sulla linea di porta. 

I salentini si fanno rivedere al 30', con un tiro dal limite di Villani, respinto con i puni da Pizzolato. Al 32' Rufini copre ulteriormente la squadra inserendo Merito al posto di Procida. L'Otranto fa poco per rendersi pericoloso dalle parti di Pizzolato, con un colpo di testa all'indietro di Palazzo, che non impenzierisce più di tanto il portiere brindisino. I padroni di casa nel finale difendono il vantaggio senza subire più di tanto. Con qualche sofferenza di troppo rispetto alla mole di gioco espressa nel primo tempo, così, il Brindisi sale a quota sei in classifica, approfittando dei passi falsi delle due squadre più accreditate al salto di categoria (il Corato, già battuto dal Brindisi nella gara d'esordio del campionato, ha paeggiato a Vieste, mentre il Casarano è stato sconfitto a Terlizzi). Domenica prossima, Pignataro & co. faranno visita al Gallipoli. 

Video: le interviste del post partita

Tabellino

Brindisi-Otranto: 1-0

Brindisi Fc: Pizzolato, Fruci, Ruscigno, Iannicello, Battista , Marino, Giunta (Romano dal 38' st), Procida (Merito dal 32' st), Girardi (Iaia dal 10' st), Pignataro (Peinado dal 38' st), Antenucci (Cordisco dal 20' st). A disp: Costantini, De Iudicibus, Merito, Boulam, Cordisco, Iaia, Scarcella, Peinado, Romano. All: Rufini.

Otranto: Caroppo, Nacci, Schiavone, Diarra, Bolognese (Calogiuri dal 36' st), Mancarella (Trove dal 27' st), Delle Donne (Palazzo dal 36' st), Mariano, Facecchia, Villani, Cisternino. A disp. Caroppo F., Calogiuri, Trove, Citto, Vergari, Barba, Palazzo, Rosato. All. Bruno

Marcatori: Battista (Br) al 26’ pt;

Arbitro: Tonino Fiore di Paola (Cosenza)

Note: Circa milole spettatori sugli spalti del Fanuzzi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento