Sport

Il Brindisi si fa rimontare dal Taranto e perde l'ennesimo scontro diretto

Il Brindisi si fa rimontare e se ne torna con una pesante sconfitta (2-1) dallo stadio Iacovone di Taranto, nell'attesissimo derby della 22esima giornata del campionato di Serie D. E' un ko che lascia l'amaro in bocca agli oltre 600 tifosi brindisini andati in terra ionica con la speranza di aprire con un risultato positivo il trittico di scontri diretti

TARANTO - Il Brindisi si fa rimontare e se ne torna con una pesante sconfitta (2-1) dallo stadio Iacovone di Taranto, nell’attesissimo derby della 22esima giornata del campionato di Serie D. E’ un ko che lascia l'amaro in bocca agli oltre 600 tifosi brindisini giunti in terra ionica. Questo era il primo di tre scontri diretti consecutivi. Mercoledì prossimo (18 febbraio) al Fanuzzi arriverà la capolista Andria. La domenica successiva, sarà la volta del Potenza, secondo in classifica. 

Gli uomini di Castellucci si erano portati in vantaggio con Varsi nel corso del primo tempo. Dopo appena tre minuti, i padroni di casa hanno pareggiato con Genchi, su un calcio di rigore. Lo stesso Genchi ha raddoppiato nella ripresa. I biancazzurri possono forse recriminare per una presunta posizione di fuori gioco dell'attaccante tarantino in occasione del raddoppio. Ma non ci sono attenuanti per il Brindisi. Nel secondo tempo, gli ospiti non hanno mai calciato in porta, ad eccezione di un calcio piazzato di Molinari dai 40 metri. 

Non c'è stata alcuna reazione al gol del vantaggio ionico. La squadra, anzi, presa da un eccessivo nervosismo, è rimasta in 10 uomini a causa del rosso diretto sventolato in faccia a capitano Ciano, espulso per protesta dopo il secondo gol di Genchi. 

Molinari, fischiatissimo ex, non è mai stato nel vivo della manovra, tanto che Castellucci lo ha dovuto sostituire con Esposito al 20' della ripresa. Tra i bocciati anche Ferrara e Pizzolato. Il primo per aver perso palla sulla tre quarti, propiziando il gol del sorpasso degli avversari. Il secondo per qualche uscita avventata di troppo. 

La partita. All'8', Ferrara salva la porta del Brindisi con un intervento sulla linea. Al 22', prepotente percussione di Ancora sulla fascia, che passa in mezzo a due avversari, va sul fondo e serve l'accorrente Varsi con un assist al bacio. L'attaccante biancazzurro insacca comodamente. Al 25', Pollidori tocca la palla con la mano sugli sviluppi di un calcio di punizione del Taranto. L'arbitro concede il calcio di rigore ai padroni di casa. Dal dischetto, Genchi ristabilisce il risultato di parità. Al 35', la difesa del Brindisi si addormenta su una ripartenza del Taranto. La palla arriva  sui piedi di Genchi, che colpisce il palo con un rasoterra di prima intenzione. Il primo tempo non regala altre emozioni.

All'8' della ripresa, un tiro al volo di Gaeta finisce di poco al lato. Al 12', Molinari costringe Mirarco a una difficile deviazione in tuffo, su un calcio piazzato dalla distanza. Al 15', Pizzolato esce fino a limite dell'area, ma liscia il cuoio. Ferrara, per la seconda volta, salva a porta vuota su in tiro di Gabrielloni. 

Al 28', lo stesso Ferrara si impappina sulla tre quarti, regalando la palla ai padroni di casa. Genchi, a tu per tu con Pizzolato, porta i rossoblu in I tifosi brindisini allo Iacovone di Taranto-2vantaggio. Il Brindisi protesta per un presunto fuori gioco. Ciano eccede nelle rimostranze e si becca un cartellino rosso. Al 37', il solito Genchi sfiora il sette con un dovrebbe dal vertice dell'area ospite. Al 48', Pizzolato evita il gol del 3-1 su tiro ravvicinato dell'ex Marsili. Il match non regala ulteriori emozioni. 

Ancora una volta, il Brindisi è arrivato impreparato all'appuntamento con uno scontro diretto. La trasferta di Taranto segnava l'avvio di una fase cruciale per il campionato biancazzurro. Perché adesso gli uomini di Castellucci sono attesi da due impegni casalinghi consecutivi contro la prima della classe e il Potenza, che occupa il secondo posto con nove punti di vantaggio sul Brindisi. E i biancazzurri intendono ancora puntare al secondo posto, questi appuntamenti non potranno essere falliti. 

Taranto-Brindisi 2-1
Brindisi: Pizzolato, Ivone, Raho, Danucci, Ferrara, Ciano, Loiodice, Mannone,  Varsi (De Vivo dal 13' st), Molinari (Esposito dal 20' st), Ancora. A disposizione: Cattafesta, Lorito, Pellegrino, Dinielli, Ascione, Tagliente, De Vivo, Lo Russo, Esposito. Allenatore: Castellucci
Taranto: Mirarco, Obojo, Prosperi, Oretti (Ciarcià dal 22' st), Marino, Porcino, Cicerelli, Marsilio, Genchi (Giglio dal 41' st), Gaeta, Gabrielloni, Botta. A disposizione: Colantoni, Pambianco, D'Avanzo, Vaccaro, Tarallo, Ciarcia', Russo, Giglio. Allenatore: Battistini.
Marcatori: Varsi (Br) al 22' pt; Genchi (Ta) al 25' su calcio di rigore, al 28' st.
Note: Circa 5mila spettatori sugli spalti dello Iacovone, di cui circa 600 giunti da Brindisi; espulso Ciano (Br) al 28' st

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Brindisi si fa rimontare dal Taranto e perde l'ennesimo scontro diretto

BrindisiReport è in caricamento