Il Brindisi si impone (3-1) sul Terlizzi: gara dalle mille emozioni al Fanuzzi

I biancazzurri chiudono il primo tempo in vantaggio di due reti. Nella ripresa, dopo un rosso ad Antenucci, il Terlizzi accorcia le distanza. Chiude Girardi

BRINDISI – Il Brindisi batte il Terlizzi (3-1) e torna alla vittoria, dopo il pareggio di sette giorni fa a Mesagne. Dopo aver chiuso il primo tempo con due gol di vantaggio, grazie alle marcature di Procida e Quarta, i biancazzurri hanno giocato buona parte della ripresa inferiorità numerica, a causa dell'espulsione di Antenucci, che si è beccato un rosso diretto per aver colpito da dietro un avversario. Subito dopo gli ospiti hanno accorciato le distanze. Ma i padroni di casa, con carattere e determinazione, hanno difeso il vantaggio fino al 94', quando con Girardi hanno chiuso in bellezza. Grazie a questo successo iò Brindisi resta a tre punti di distanza dalla capolista Casarano. 

Primo Tempo

Mister Olivieri ricorre a un inedito 4-3-3. La coppia di centrali è la solita, composta da Ianniciello e Fruci. Iaia viene adattato nel ruolo di esterno basso, sulla sinistra. Sulla destra, invece, gioca Ruscigno. Le redini del centrocampo vengono affidate a Marino, affiancato a destra da Cordisco e a sinistra da Giunta. In attacco, Quarta e Procida, sugli esterni, a supporto della punta Antenucci.

L’avvio del Brindisi è folgorante. Al 3’ i biancazzurri sono già in vantaggio grazie a un guizzo di Procida, che, servito con un passaggio filtrante da Quarta, si presenta davanti ad Amoruso, lo scarta e da posizione defilata insacca a porta vuota. Il Terlizzi al 7’ ha la possibilità di pareggiare con Lorusso, che di testa, su tiro dalla bandierina, manda la palla sul fondo, da ottima posizione. Nella fascia centrale della frazione, la gara si addormenta. Il Brindisi si fa rivedere al 28’ con un colpo di testa di Ianniciello, che non inquadra la porta.

Al 34’, Schirone prova a impensierire il portiere del Brindisi, Lacirignola, con una conclusione dal vertice sinistro dell’area di rigore, ma la mira è sbilenca. La partita non regala altri spunti fino al 45’, quando i padroni di casa raddoppiano con un’azione da antologia: Quarta, dopo un dai e vai sulla destra, si incunea in area da rigore e dopo un primo tentativo di andare a bersaglio con un tocco di estero, raccoglie la ribattuta, mettendo a segno la rete del 2-0. Con questo episodio, cala il sipario sul primo tempo.

Secondo tempo

La seconda frazione si apre con una ghiotta occasione per Bitetti, che di testa, quasi a botta sicura, costringe Lacirignola a una difficile deviazione sul fondo. Gli ospiti premono sull'accleleratore per accorciare le distanze. Per i biancazzurri si aprono delle praterie della metà campo avversaria. Al culmine di una rapiada ripartenza, Giunta al 9' sfiora il raddoppio, con un tiro di interno destro a due metri di distanza dal portiere Amoruso. Al 10', il Brindisi resta in 10 a seguito dell'espulsione di Antenucci, che si becca un rosso diretto per un fallo da dietro su un avversario. Neanche un minuto dopo la formazione barese accorcia le distanze con Caruso, che solo davanti a Lacirignola, in scivolata, non sbaglia. 

Le cose sembrano mettersi male per gli uomini di mister Olivieri, i biancazzurri non si fanno schiacciare, cercando di approfittare degli spazi che si aprono per le ripartenze. E proprio al termine di un'azione di rimessa, al 29', Quarta scarta il portiere Amoruso, che lo atterra. L'arbitro concede il penalty. Lo stesso quarta, dal dischetto, si fa ipontizzare da Amoruso. Sugli sviluppi dell'azione successiva, il Brindisi va ancora a un passo dalla rete del 3-1. 

Le occazioni si susseguono a ritmo serrato. Al 32', è Caruso a faro correre un brivido ai tifosi del Brindisi, con un colpo di testa che si spegne di poco sopra la traversa. Nell'ultimo qarto d'ora il Terlizzi si riversa nella metà campo biancazzurra, senza creare occasioni degne di nota. Il Brindisi si sidenfe con ordine e dopo quattro inuti di recupero piazza la rete del 3-1, con Girardi, che con freddezza si invola da solo nella metà campo del Terlizi e supera Amoruso. Domenica prossima, impegno a San Severo per i biancazzurri. 

Tabellino

Brindisi - Terlizzi: 2-1

Brindisi: Lacirignola, Ianniciello, Fruci, Ruscigno, Giunta (Salamina dal 33' st), Iaia, Cordisco, Marino, Quarta (Girardi dal 33' st), Procida (Merito dal 45' st), Antenucci. A disp. Pizzolato, Boulam, Santoro, De Iudicibus, De Fazio, Merito, Salamina, Girardi, Peinado. All. Olivieri

Terlizzi: Amoruso (De Chirico dal 1' st), Maselli, Schirone, Lorusso, Bitetti (Sciancalepore dal 35' st), Stella, Liberio, Leone (Di Cosola dal 24' st), Caruso, Stefanini, Petrosino (Ingredda dal 1' st). A disp.De Chirico, Colella, Cormio, Di Meo, Visaggi, Cannone, Ingredda, Sciancalepore, Di Cosola. All. Anaclerio

Marcatori:  Procida (Br) al 3’ pt; Quarta (Br) al 45’ pt; Caruso (Ter) all'11' st

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Note: Circa 300 spettatori sugli spalti dello stadio Fanuzzi, fra cui circa 10 tifosi giunita da Terlizzi; espulso Antenucci (Br) al 10' st. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Tenta rapina in rivendita di pane, il titolare reagisce e lei fugge: denunciata

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento