Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Brindisi vuole tornare grande: "In Serie C entro tre anni"

 

Per la prossima stagione si punta a vincere il campionato di Eccellenza. Entro i prossimi tre anni, si insegue il sogno della Serie C. Il Brindisi Fc non nasconde le proprie ambizioni. I nuovi assetti tecnico-dirigenziali del sodalizio biancazzurro sono stati presentati nel corso di una conferenza che si è svolta martedì pomeriggio (3 luglio) nella sala stampa dello stadio Fanuzzi. Le novità non mancano rispetto alla passata stagione, culminata con la vittoria del campionato di Promozione.

Da sinistra, Sergio Pizzi, Enzo Carbonella, Nicola Dionisio, Danilo Rufini-2

Gli imprenditori campani Umberto Vangone (presente oggi al Fanuzzi) e Andrea Vertolomo hanno ampliato le proprie quote societarie, rilevando il 50 per cento del club. La restante metà è distribuita fra il presidente Antonio Giannelli, Francesco Bassi (rappresentante della compagine dei soci “storici” costituita da Piero Siliberto, Massimo Bungaro e Giovanni Bagnardi) e la presidente dell’associazione PerBrindisi, Consiglia Lacorte, oggi rappresentata da Sergio Pizzi. 

La struttura tecnica è stata radicalmente rinnovata, con l’arrivo di Enzo Carbonella, dirigente di lungo corso del calcio brindisino, nel ruolo di direttore generale, e di Nicola Dionisio, fra i dirigenti più apprezzati del calcio meridionale, in quello di direttore sportivo. I due stanno allestendo la rosa in sinergia con il riconfermato mister Danilo Rufini. 

Nicola Donisio ed Enzo Carbonella-2

Carbonella, già vincitore di sette campionati di Eccellenza nelle vesti di dirigente e allenatore, già dirigente del principale sodalizio calcistico Nicola Dionisio-2cittadino sotto diverse gestioni, parla di “progetto importante e serio”. “C’è voglia di fare calcio seriamente – ha spiegato il dg – per riportare il Brindisi ad alti livelli. La società sarà gestita come un’azienda. Oggi ci sono le condizioni economiche per un progetto triennale che si spera possa culminare con il ritorno fra i professionisti”.

Dionisio “scende” in Eccellenza dopo essersi preso non poche soddisfazioni fra i campionati di Serie C e D. Ma non parlategli di declassamento. “E’ come se stessi facendo – dichiara – un campionato professionistico. Vogliamo costruire qualcosa di importante”.

Mister Danilo Rufini-3Rufini è il timoniere di una squadra che giorno dopo giorno sta prendendo forma. Oggi sono state annunciate le riconferme del difensore Boulam, del centrocampista Cordisco e del bomber Scarcella. Ieri sono stati ufficializzati gli arrivi dell’attaccante Antenucci e del difensore Ianniciello. Altri colpi, anche di grosso calibro, verranno annunciati nei prossimi giorni, contestualmente ad altre riconferme. Il grosso dell’organico sarà con ogni probabilità pronto per il giorno del raduno previsto per il 26 luglio. 

La squadra sosterrà una sorta di pre ritiro, al Fanuzzi, fino al 19 luglio. La seconda fase della pre season si svolgerà fra l’uno e il 13 agosto. Poi tre giorni di pausa, prima dell'ultimo segmento di preparazione. “Abbiamo deciso di fare il ritiro a Brindisi – spiega Carbonella – per restare vicini ai tifosi. Vogliamo che si crei un rapporto di simbiosi con la tifoseria. Puntiamo sui nostri supporters per avere una grande spinta. Uniti, potremo raggiungere grandi traguardi”.   

Potrebbe Interessarti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento