Il cambio di panchina nuoce al Brindisi: il Molfetta passa al Fanuzzi

Mister Olivieri perde le sua prima partita alla guide dei biancazzurri. La squadra barese si impone per 1-2. Contestato Vangone

BRINDISI – Comincia con una sconfitta l'avvventura di mister Olivieri, chiamato al posto dell'esonerto Rufini, sulla panchina del Brindisi, nella sesta giornata del campionato di Eccellenza Pugliese. Il Molfetta  (domenica 14 ottobre) ha espugnato per 1-2 il Fanuzzi, grazie alla doppietta messa a segno nel corso della prima frazione da Cfarku. I biancazzurri, di fatto, hanno regalato il primo tempo agli avversari. Nel secondo tempo hanno giocato con ben altro piglio, accorciando le distanze con Giunta e costruendo diverse occasioni da rete. Ma il Molfetta, pur soffrendo, ha portato a casa i tre punti. Così il Brindisi, dopo il pareggio di domenicscorsa a Vieste, manca per la seconda partita consecutiva l'appuntamento con la vittoria. La classifica, ad ogni modo, resta corta nelle posizioni di testa. 

Primo tempo

Dopo aver provato diversi schemi nel corso della settimana, mister Olivieri schiera i biancazzurri con il 3-5-2. In difesa giocano Fruci, Iannicello e Battista. A centrocampo, Marino in regia, Merito e Salamina sulle fasce, Giunta nel ruolo di interditore e Quarta dietro alle due punte Pignataro e Antenucci.  

Il primo tiro della gara arriva al 7’, quando Quarta, con un calcio di punizione dalla tre quarti, mette alla prova Petruzzelli, che smanaccia in corner. Il Brindisi ha un approccio molle alla partita. Gli ospiti aspettano i biancazzurri e ripartono in contropiede. E’ su un’azione di rimessa, infatti, che al 19’ nasce il gol del vantaggio del Molfetta, segnato da Cfarku. L’attaccante barese finalizza con un tocco a porta vuota una rapida manovra  sviluppatasi sul versante sinistro e proseguita con un traversone bucato dalla retroguardia del Brindisi.

A quel punto ci si aspetta una reazione dai padroni di casa, ma gli uomini di mister Olivieri continuano ad arrancare. Emblema delle difficolta incontrate dal Brindisi è una conclusione alta di parecchi metri con cui si conclude un azione senza mordente, al 28’. Più determinato invece il Molfetta, che al 30’ impensierisce nuovamente Pizzolato, con un inserimento centrale di Bozzi, che al termine di un fraseggio ben costruito sbaglia lo stop di petto, regalando di fatto la palla a Pizzolato, in uscita.

Al 32’, Iannicello esce per un infortunio alla caviglia. Al suo posto entra Boulam. I più brillanti, fra le file dei biancazzurri, sono Marino e Quarta. Il secondo, dopo un dai e vai con il primo, entra in area e calcia da posizione defilata mirando al primo palo, ma il suo rasoterra finisce sull’esterno della rete. In pieno recupero, il Molfetta raddoppia con un’azione identica a quella del primo gol. Ad andare a segno, di nuovo, Cfarku.Un paio di minuti dopo, si torna negli spogliatoi per l'intervallo, fra i mugugni del pubblico. Al 31', colossale occasione per il Brindisi, con Pignataro che arpiona la palla quasi all'altezza del dischetto del rigore. L'attaccante biancazzurro non ha avversari davanti a lui e cerca di battere Petruzzelli con un tiro di precisione all'angolo basso, ma il palo gli nega la gioia del gol. 

Il forcing del Brindisi non dà tregua agli ospiti nel finale di gara. Al 90' Marino addomestica la palla con il petto nel cuore dell'area e in rovesciata tenta la rete della domenica, ma sbaglia la mira. 

Secondo tempo

In avvio di ripresa si vede un Brindisi un po' più determinato rispetto al primo tempo. La prima occasione arriva al 12', quando Quarta stoppa la palla al limite dell'area piccola, si gira e calcia quasi a botta sicura, ma il portiere Petruzzelli riesce a deviare la palla quel tanto che basta per farla rotolare a distanza di sicurezza dalla linea di porta. Si tratta delle prove generali della rete dell'1-2 messa a segno da Giunta al14'. Il centrocampista biancazzurro, fino a quel momento parecchio impreciso, raccoglie il cuio sugli sviluppi di una rimessa laterale e di destro batte Petruzzelli. Il gol rinvigorisce il Brindisi, che si riversa nella metà campo avversaria.  Al 21', troppo molle il colpo di testa di Peinado, che non riesce a inquadrare lo specchio, da buona posizione. Al 25', dopo un'azione concitata, la palla carambola in area di rigore a pochi passi dalla porta difesa da Petruzzelli, ma Fruci non riesce a piazzare la stoccata vincente. 

Gli ospiti si fanno rivedere al 28', quando Ventura supera in scioltezza l'ultimo difensore, Boulam, sulla linea di centrocampo e da solo si invola verso l'area di rigore; una volta davanti a Pizzolato, da posizione defilata, non riesce a centrare il secondo palo. Al 29' il Brindisi diventa ancor più a trazione offensiva, con l'ingresso di Scarcella al posto di Merito. Nei cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara, il Brindisi non riesce più a rendersi pericoloso. I tre punti vanno a Molfetta. Il socio campano, Umberto Vangone, al termine della gara è stato contestato dalla Curva Sud. 

Tabellino

Brindisi-Molfetta: 1-2

Brindisi (3-5-2): Pizzolato, Merito (Scarcella dal 28' st), Salamina, Battista, Iannicello (Boulam dal 32’ pt), Fruci, Giunta, Quarta )Girardi dal 46' st), Pignataro, Marino, Antenucci (Peinado dal 2' st). A disp. Lacirignola, Iaia, Cordisco, Boulam, Scarcella, De Fazio, Ruscigno, Girardi, Peinado. All. Olivieri

Molfetta: Petruzzelli Panunzio, martinelli, Partipilo (Elia dal 37' st), Pinto, Bartoli, Cfarku, Legari, Bozzi, Vitale (Roselli dal 17' st), Ventura. A disp. Caiati, De Vito, Andriano, Fidanzia, Paparella, Croce, Corallo, Elia, Roselli. All. Giusto

Marcatori: Cfarku (Mol.) al 19’ pt, al 47’ pt; Giunta (Br) al 14' st

Note: Circa mille spettatori sugli spalti dello stadio Fanuzzi, fra cui circa 30 tifosi giunti da Molfetta

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Covid, Puglia: contagi di nuovo in aumento. Emiliano: "Rt pari a 1.06"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento