Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport

Il Paradiso corsaro a Manduria: adesso è quasi fatta per i playoff

Il Paradiso Brindisi espugna Manduria (0-2) e fa un importante passo in avanti verso la zona playoff, riscattando l’inaspettata sconfitta casalinga rimediata sette giorni fa

BRINDISI – Il Paradiso Brindisi espugna Manduria (0-2) e fa un importante passo in avanti verso la zona playoff, riscattando l’inaspettata sconfitta casalinga rimediata sette giorni fa. Gli uomini di mister Marangio sono scesi in campo sabato (30 aprile), in uno dei due anticipi della 29esima giornata del campionato di Prima Categoria, girone B. Bisogna dunque aspettare l’esito delle gare in programma domenica pomeriggio per avere un quadro certo della classifica. 

Riportiamo di seguito il resoconto della partita fornita dall’ufficio stampa del sodalizio brindisino. 

Partita inizialmente condizionata dall’assenza dell’arbitro designato per l’incontro, il Sig. Vania di Barletta, non si è presentato e quindi si è dovuto aspettare l’arbitro che proveniente da Lecce  lo ha poi sostituito.  

Iniziata finalmente la partita, i ragazzi di Marangio partono alla ricerca immediata del gol, con una serie di importanti  occasioni, e già al terzo minuto di gioco, si rendono pericolosi grazie ad un gran tiro di Crupi che sfiora la traversa. Al 10° Lotito, su punizione, sfiora il palo alla sinistra del portiere del Manduria, Pastorelli. Al 13° cross dalla sinistra di Margarito, colpo di testa di Motti, para il portiere.

Al 19° pericolosa punizione dello specialista Lotito,  ma Pastorelli in splendida giornata para. Al 20° gran dribbling di Rini in area del Manduria ma  ancora una volta Pastorelli si supera e para. Si continua a giocare ad una porta sola, il Brindisi con calma ma  con convinzione cerca l'occasione buona per andare in vantaggio. Sembra doversi concretizzare, ancora su conseguenza di un calcio d'angolo battuto dal solito Lotito. La palla arriva in area, dove si forma una mischia che permette ben 4 tiri in porta tra Margarito, Crupi e Lotito, 4 occasioni da gol ma la palla non entra. Il Brindisi insiste e ci prova con un grande tiro dal limite di Motti, ma ancora una volta una grandissima parata del portiere del Manduria  manda la palla in calcio d'angolo.

Negli ultimi minuti del primo tempo sembra finita la benzina  dei brindisini che, con alcune distrazioni difensive mettono in condizione il Manduria di rischiare di portarsi in vantaggio. La prima occasione al 40°, un errore di Borromeo che perde il pallone, mettendo Boccolieri  da solo contro Sergi che, con un grande intervento,  salva la propria porta. Il Manduria ci riprova sul finire del primo tempo, grazie ancora una volta ad una distrazione questa volta a centrocampo  da parte di Allegrini che perde  la palla, permettendo un contropiede al Manduria che sciupa un'altra grande occasione.  

Si chiude il primo tempo con il Brindisi in affanno. Dopo il riposo ed una bella strigliata di Marangio, già alla ripresa, al 1° minuto di gioco,  il Brindisi va in vantaggio con Rini,  che recupera una palla a centro campo e si avvia verso la porta avversaria, apre sulla sua destra per  Martella che crossa in area, dove  dopo una respinta della difesa, la palla arriva a Lotito, che vede Rini nei pressi dell'area piccola e gli offre un bell'assist, che il cannoniere brindisino sfiora di testa e porta in vantaggio la propria squadra.

Poco dopo altra grandissima azione sulla sinistra di Margarito, che crossa al centro dell'area del Manduria, dove trova Rini che di testa colpisce il palo.  Insistono i ragazzi di Marangio,  Margarito, lancia Crupi che tira di sinistro e sfiora il palo. Al 27° il Manduria resta in 10 per l’espulsione di  Di Manzo  per proteste. I brindisini provano a chiudere la partita ed al 30° sembra concretizzarsi.

Rini viene servito da Margarito, che segna, ma l'arbitro annulla per sospetto fuorigioco. Al 32°, finalmente, tutta la mole di gioco viene premiata quando, su calcio d'angolo, Lotito trova in area Margarito che realizza portando il Brindisi sul 2 a 0.  Sul finire della partita, al 35°, viene espulso Motti per doppia ammonizione. Poi Marangio effettua tre cambi  e gestisce la partita fino alla fine, portando a casa una vittoria importante dopo l’inaspettato stop casalingo.

Manduria – Brindisi :  0 – 2
Manduria : Pastorelli,  Di Manzo, Brunetti A. (D’Ambrosio),  Nodriano( Carvignese), Dagiano, Brunetti S., De Stratis, Boccolieri, Liguetti, Fistetto, Gallone(Giuliano). 
A disposizione : Ghiego,  Gennari, Modeo,  Tornese. All. Gioia

R.P. Brindisi: Sergi, Martella, Vantaggiato, Stabile, Lotito(Riso), Borromeo,  Motti, Allegrini, Crupi(Errico), Rini(Brigante), Margarito
A Disposizione:     Napolitano, Guastella,  Di Palmo, Baldassarre, Pirelli. All. Marangio

Arbitro : Antonio Vania di Barletta, sostituito

Reti : Rini e Margarito st (Br)
Note: espulsi Di Manzo (Man); Motti (Br)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Paradiso corsaro a Manduria: adesso è quasi fatta per i playoff

BrindisiReport è in caricamento