menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nando Marino e Marco Giuri

Nando Marino e Marco Giuri

Il ritorno di Giuri: "Una squadra importante mi cercava, Brindisi non è un ripiego"

Il play brindisino è stato presentato stamani nel corso di una conferenza stampa. Il presidente Marino Promette: "Stiamo per annunciare un altro colpo"

BRINDISI – “Brindisi non è un ripiego”. Marco Giuri ha subito messo in chiaro le cose, nel corso della conferenza stampa presso il bar Bernardi di viale Regina Margherita convocata stamani per annunciare il suo ritorno a Brindisi, con tanto di firma sul contratto davanti a telecamere e fotografi. Accanto al play brindisino proveniente da Caserta c’era il presidente Nando Marino, che ha condotto in prima persona la trattativa per riportare a casa il miglior talento espresso dalla pallacanestro brindisina nell’ultimo ventennio.

VIDEO

Marco Giuri-3

“Ho condotto in prima persona questa operazione di mercato – dichiara il presidente – per ripagare l’errore commesso dopo la promozione in A1, quando Marco non venne riconfermato, non perché non credevamo nel suo talento, ma perché avevamo paura di bruciarlo nel massimo campionato”. Marino ha confermato i rumors secondo i quali una “importante società del nord” nei giorni scorsi aveva cercato di intomettersi fra il regista 29enne e la squadra della sua città, con una grossa offerta economica.

ef133442-4926-467b-8f8c-ab1d968e7bde-2

“Marco – spiega Marino - aveva preso l’impegno con il presidente della Juve Caserta di restare in Campania nel caso in cui la squadra avesse mantenuto la A1”. Ma dopo la retrocessione d’ufficio del roster campano, Marco mon ha esitato un solo istante ad accettare l’offerta della New Basket, tenendo fede a una stredda di mano con il presidente Marino. “Mi auguro di ripartire senza alcun ostacolo – ha dichiarato Giuri – per portare Brindisi in alto”. 

Prima dell’inizio della conferenza stampa, Giuri si è confrontato con un paio di tifosi di un gruppo della Curva che avevano affisso all’esterno del bar uno striscione recante la scritta: “Il mio supporto non ti nefo, brindisini non è un ripiego”.  In questo modo una frangia degli ultras ha voluto esprimere il proprio disappunto per delle incomprensioni sorte con il cestista brindisino a seguito dei fatti di Caserta (quando l’ex Diawara andò a festeggiare la vittoria dei campani sotto il settore ospiti, con chiaro intento provocatorio).  Ma Giuri ha chiarito con i supporters il proprio punto di vista.

Tornando alla conferenza, Marino ha annunciato che l’arrivo di Marco sarà seguito a stretto giro dall’annuncio di un nuovo colpo. Il presidente non fa il nome della new entry, svelando solo che si tratta di un 2-3 proveniente dal campionato spagnolo. L’intenzione è quella di puntare forte sulla difesa: “Voglio che la nostra difesa – ammette il presidente – sia una delle più forti nella storia della Serie A”. Marino inoltre ha esortato i i tifosi a correre in bassa ad abbonarsi. “Voglio un palazzetto pieno – ha affermato l’imprenditore – perché questo potrebbe essere il nostro ultimo anno giocato al PalaPengtassuglia e vogliamo vedere quanta gente ci andrà, in vista della realizzazione un nuovo impianto”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento