rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Sport

Il trofeo per il vincitore della Brindisi-Corfù dedicato a Mirko Gallone

Il Circolo della Vela Brindisi dedicherà alla memoria di Mirko Gallone il trofeo assegnato all’equipaggio vincitore della classifica overall della Regata Internazionale Brindisi-Corfù

BRINDISI – Il Circolo della Vela Brindisi dedicherà alla memoria di Mirko Gallone il trofeo assegnato all’equipaggio vincitore della classifica overall della Regata Internazionale Brindisi-Corfù, attualmente privo di denominazione. Lo ha deciso il consiglio direttivo su proposta del presidente Teo Titi, il quale ha chiesto e ottenuto preventivamente il consenso della famiglia dello scomparso sottufficiale della Marina Militare, che da agonista praticava la vela da molti anni.

Mirko Gallone è il secondo da sinistra-2La classifica overall della regata Brindisi-Corfù viene stilata, indipendentemente dalle classi di regata, in base all’ordine di arrivo con tempo compensato secondo il regolamento Offshore Racing Council (Orc), e prevede anche che chi vince per tre volte si porti a casa il Trofeo Spiros Kalantsis, uno dei padri di questa manifestazione. Ma quello assegnato invece anno per anno alla barca vincitrice assoluta non era stato mai dedicato ad alcuno.

Dall’edizione del 2018 del più importante evento velico regionale, oltre che tra i più importanti del Mediterraneo, l’armatore o lo skipper dell’equipaggio primo classificato solleverà durante la premiazione a Corfù la coppa dedicata a Mirko Gallone.

Secondo capo in forza alla nave anfibia San Giorgio, della Terza Divisione Navale di stanza a Brindisi,  Mirko Gallone (il secondo da sinistra nella foto accanto) è stato per anni il papà della squadra agonistica Laser del Circolo della Vela Brindisi. Poi, diventando co-armatore di una barca d’altura, il Comet 41S “Aria”, si era trasferito alla sezione brindisina della Lega Navale Italiana.

Mirko Gallone è morto a 43 anni la sera del 5 dicembre nei minuti finali di un a partita di basket tra amici (l’altra sua passione sportiva), sul parquet del PalaMelfi al quartiere Casale, dopo 50 minuti di tentativi di rianimazione da parte dell’equipe del 118 giunta sul posto poco dopo la chiamata di soccorso, probabilmente per il cedimento dell’aorta. La dedica al suo nome del trofeo che va all’equipaggio vincitore della Brindisi-Corfù ne conserverà degnamente la memoria tra gli amici e i velisti di Brindisi e di altre città.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il trofeo per il vincitore della Brindisi-Corfù dedicato a Mirko Gallone

BrindisiReport è in caricamento